Guide

Coincheck Exchange è sicuro? Opinioni e recensioni

Pubblicato: 14 Settembre 2022 di Francesco

Coincheck è uno dei tanti exchange disponibili sul mercato. Un operatore che sta tentando di farsi lentamente strada sul settore, concorrendo con una miriade di scambiatori ed exchange di grande portata e con tantissime funzionalità degne di nota.

Per te che hai deciso di cercare il tuo primo exchange, o una nuova piattaforma per investire su criptovalute, è bene ricordare come ad oggi non tutti gli intermediari possano definirsi uguali e con le medesime caratteristiche operative.

È quindi fondamentale valutare ogni singolo aspetto, comprese eventuali alternative, così da scegliere realmente l’exchange più adatto alle tue esigenze. Abbiamo quindi deciso di creare questa guida focalizzata su cosa sia Coincheck, come funzioni, quanto costi e cosa proponga.

Ricordiamo infatti come ad oggi il mercato crypto veda la presenza di centinaia di exchange competitivi, con commissioni molto basse e tanti servizi integrativi. Uno dei tanti esempi (fra i più completi ed affidabili al mondo) è sicuramente lo storico e regolamentato eToro.

Con lui puoi accedere sempre ad una vasta gamma di strumenti crittografici (sia storici che di nuova emissione), beneficiare di un account demo illimitato, nonché di poter copiare le operazioni a mercato di reali trader, tramite il Copy Trading.

Clicca qui per iscriverti su eToro

*L’investimento in criptovalute è altamente volatile e non regolamentato in alcuni paesi dell’UE. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbero essere applicate imposte sugli utili.

Riepilogo – Coincheck exchange

👍 Coincheck Segui la nostra guida
👌 Affidabilità ⭐️⭐️
📄 Ha commissioni? Sì, su ogni eseguito
💻 Comparti disponibili Criptovalute
🥇Ha un conto demo? No, è disponibile solo sui migliori broker CFD
🏷️ Broker CFD alternativo: eToro

Cos’è Coincheck?

Coincheck è un exchange, ossia una piattaforma centralizzata per effettuare scambi di criptovalute in modo rapido e con commissioni ragionevoli. L’obiettivo della società che gestisce il progetto è quello di far avvicinare al settore crypto anche persone alle prime esperienze.

È stato fondato nel 2014 da Yusuke Otsuka e Keisuke Wada, entrambi con esperienze comprovate nel mondo degli exchange e delle criptovalute. Ad oggi ricoprono rispettivamente la carica di COO e di CEO del gruppo.

Con Coincheck è quindi possibile accedere al mercato delle criptovalute (che mostra un numero abbastanza elevato di asset), valutare il proprio token di interesse (anche su grafici in tempo reale) e procedere con l’acquisto. È ovviamente possibile anche vendere criptovalute.

Con il passare degli anni ha aggiunto nuove funzionalità, come ad esempio sistemi di lending, che ti permettono di prestare letteralmente le tue criptovalute in giacenza, focalizzandosi anche su servizi differenti, come ad esempio la possibilità di pagare la bolletta del gas in BTC.

Coincheck: pro e contro

Arrivati a questo punto, presentiamo subito i principali punti di forza ed i punti di debolezza dell’exchange Coincheck e dei suoi servizi. Un aspetto che ti permette subito di capire se la piattaforma possa o meno affiancarsi ai tuoi interessi operativi.

Fra i pro di Coincheck ricordiamo:

  • gestione nella media abbastanza semplificata;
  • diversi sistemi di sicurezza interni;
  • funzionalità di lending crypto;
  • ha un wallet di custodia con più meccanismi di protezione;
  • è possibile accedere a sconti dedicati sulle commissioni;
  • presenti servizi integrativi, anche differenti rispetto alla concorrenza (si pensi al pagamento delle bollette in criptovalute).

Fra i contro di Coincheck ricordiamo:

  • presenta commissioni sugli scambi che devono essere considerate;
  • non ha alcun sistema di Copy Trading;
  • non ha una sede, o un ufficio in Italia;
  • il numero di criptovalute disponibili è abbastanza limitato (mancano alcuni token di nuova generazione);
  • non c’è un supporto in modalità one to one in italiano.

Coincheck è sicuro?

L’aspetto della sicurezza è sicuramente uno dei più importanti da valutare quando sei chiamato a decidere sulla tua prossima piattaforma di scambio. A tal riguardo, è bene sottolineare come la società che gestisca l’exchange dica di essere registrata in Giappone.

Sul sito sono inoltre presenti tutti i sistemi di protezione che vengono messi a disposizione per proteggere (nei limiti del possibile) gli utenti. Non si parla tuttavia di fondi di garanzia per eventuali fallimenti della società (cosa che hanno i broker regolamentati nel nostro territorio).

A seguire alcuni punti sulle politiche e procedure adottate da Coincheck in ambito security:

  • separazione dei beni dell’azienda con i fondi raccolti dalla clientela (ossia dagli utenti registrati);
  • autenticazione a due fattori, che avviene con una verifica a due passaggi, tramite SMS e Google Authenticator;
  • certificati client SSL, per evitare che altre persone vedano le proprie informazioni ed i propri dati sensibili;
  • verifica dell’identità personale (se si tratta di una persona fisica) e verifica dell’identità aziendale in caso di registrazione come società;
  • logout automatico, nel caso il sistema rivelasse che non effettui alcun tipo di attività all’interno dell’exchange.

Coincheck: alternative regolamentate

Ricollegandoci a quanto esposto in precedenza, soprattutto sui puntini debolezza (mancanza di un numero elevato di asset, assenza di licenze nel nostro territorio e presenza di commissioni da dover considerare), è bene aprire una piccola parentesi sulle possibili alternative.

Si tratta in questo caso di piattaforme realmente regolamentate nel territorio europeo e con tutte le dovute licenze ed autorizzazioni. Un aspetto che ti permette di procedere in modo più tranquillo, con la consapevolezza di scegliere un operatore che rispetta tutte le direttive locali.

Stiamo parlando dei cosiddetti broker di criptovalute, che ti permettono di accedere al mercato crypto in autonomia e di beneficiare di diversi aspetti, a partire dall’applicazione di spread fra i più bassi al mondo (non si applicano costi fissi in caso di CFD).

Molti broker ti permettono inoltre sia di comprare realmente criptovalute, sia di negoziare con strumenti derivati (ossia di poter aprire posizioni al rialzo e posizioni al ribasso, utilizzando la cosiddetta vendita allo scoperto).

A seguire, subito una tabella con alcuni dei migliori broker per investire in criptovalute.

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 50€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: xtb
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Demo Gratuita
  • Corso Gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: capex
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Formazione gratuita
  • Consulente personale
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    eToro

    Il broker eToro è uno dei principali operatori nel settore del trading online su criptovalute. Ricordiamo subito la sua doppia valenza, da una parte da scambiatore a tutti gli effetti, per acquistare asset crypto reali e dall’altra da broker per negoziare con CFD.

    La piattaforma è davvero molto facile da utilizzare, anche per i trader principianti e per chiunque fosse alle sue prime esperienze. Puoi gestire le attività anche tramite una comoda applicazione per dispositivi mobili (disponibile per tutti i sistemi operativi).

    La sezione crypto è costantemente aggiornata ed il broker aggiunge di mese in mese nuovi strumenti (qualora fossero di interesse sul mercato). In caso di necessità, un’assistenza professionale ed in lingua italiana è sempre a tua completa disposizione.

    Puoi partire semplicemente con un account demo e scoprire tutte le funzionalità messe a disposizione. Per la modalità reale, puoi invece procedere con il caricamento di un primo deposito, che ammonta a soli 50 euro. Ricordiamo inoltre il Copy Trading, con il quale puoi:

    1. scegliere reali trader a tua discrezione;
    2. avviare il servizio;
    3. ottenere le stesse aperture dei trader selezionati, senza dover fare alcuno studio ed alcuna analisi tecnica sui tuoi asset di interesse.

    Clicca qui per registrarti su eToro

    *L’investimento in criptovalute è altamente volatile e non regolamentato in alcuni paesi dell’UE. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbero essere applicate imposte sugli utili.

    XTB

    XTB (vai qui per iscriverti) è un broker molto apprezzato dagli utenti alle prime armi, poiché offre tante funzionalità, su una piattaforma rapida, user friendly e con gestione altamente semplificata (anche tramite la comoda e gratuita applicazione per smartphone).

    Con XTB puoi accedere rapidamente alla sezione crypto, dopo una rapida registrazione, valutare tutte le criptovalute di interesse e piazzare successivamente la strategia con contratti per differenza. Il broker risulta infatti specializzato in CFD.

    Puoi in altri termini aprire posizioni al rialzo (di acquisto), o al ribasso (di vendita). Non esistono costi fissi sugli eseguiti, ma si applicano solamente bassissimi spread sulle attività. Presenti inoltre grafici in tempo reale, un conto demo con capitali virtuali ed uno dei migliori corsi al mondo.

    Si tratta di una sezione formativa degna di nota, con tante informazioni teoriche ed anche pratiche sul mondo del trading online. Puoi ottenerlo senza nessun costo direttamente cliccando sull’apposita sezione nella pagina ufficiale.

    Clicca qui per il corso gratuito di XTB

    Capex

    Una terza proposta interessante, che non poteva mancare come concreta alternativa, è Capex (vai qui per iscriverti). Si tratta di un broker pienamente regolamentato e con diverse licenze operative (è autorizzato anche in molti Stati dell’Unione Europea).

    La sezione crypto è ben fornita ed il broker aggiorna costantemente il suo listino, accostando token di nuova generazione ad asset crypto storici (come ad esempio Bitcoin, Ethereum e così via). In questo caso puoi negoziare in modo professionale con CFD.

    Con Capex benefici dell’assenza di costi fissi (si applicano solo piccolissimi spread), di un conto demo gratuito ed illimitato, di assistenza professionale e di tanti servizi integrativi. Alcuni dei più importanti sono:

    • Capex Academy, per ottenere guide formative, webinar ed articoli completi sul mondo del trading online;
    • Grafici interattivi, che ti permettono di effettuare analisi e studi sulle tue criptovalute preferite;
    • Bloggers Opinion, con la quale puoi selezionare e creare un vero portafoglio trader, ottenendo indicazioni e notizie dagli stessi in modo continuativo ed aggiornato.

    Clicca qui per registrarti su Capex

    Come aprire un account su Coincheck

    Aprire un account su Coincheck è molto semplice ed intuitivo. La procedura non si discosta di molto rispetto a quella presente su tutti gli altri exchange. È ovviamente gratuita e non richiede alcun costo di mantenimento (effettuabile anche tramite app).

    A seguire i pochi passaggi per registrarsi su Coincheck:

    1. accesso sulla pagina ufficiale, dove è possibile cliccare sulla voce “crea un profilo”;
    2. scelta della tipologia di soggetto da iscrivere (se persona fisica, o società);
    3. inserimento dei propri dati personali, come ad esempio nome, cognome ed indirizzo di posta elettronica;
    4. verifica dell’identità, che può essere effettuata caricando un documento in corso di validità (come ad esempio il passaporto);
    5. caricamento di un deposito minimo, con possibilità di accedere a tutte le funzionalità.

    Una volta ottenuta la verifica da parte della società, è possibile ottenere le credenziali per effettuare il login su Coincheck. Le stesse credenziali possono essere utilizzate anche per accedere con l’applicazione.

    Coincheck: piattaforma e app

    Completata la registrazione, puoi accedere alla piattaforma di scambio e selezionare uno dei servizi disponili. La società ha cercato di strutturarla nel modo più semplificato possibile, anche se per un utente alle prime armi serve comunque un minimo di adattamento.

    Oltre ai tradizionali servizi di acquisto e di vendita di criptovalute, con la piattaforma Coincheck puoi gestire diverse attività. Il lending crypto, ti permette ad esempio di prestare eventuali criptovalute in giacenza e di ricevere ritorni anche fino al 5%.

    Una funzionalità in Beta, molto apprezzata dagli utenti, è quella di Coincheck NFT, focalizzata completamente sul settore dei non-fungible token. Presenti inoltre servizi di trading spot sul Bitcoin, con volumi da record soprattutto in Giappone.

    Per chi volesse utilizzare tutte queste funzionalità anche fuori casa, è presente una pratica applicazione per dispositivi. Non ha alcun costo e può essere scaricata direttamente sugli store online (sia per device iOS che per device Android).

    Coincheck: criptovalute supportate

    Come detto nel corso dei paragrafi precedenti, Coincheck non mostra un numero elevatissimo di criptovalute. Quelle supportate sono ovviamente le più conosciute e quelle con maggior capitalizzazione.

    Fra le criptovalute supportate da Coincheck, al momento di questa stesura, ricordiamo:

    • Bitcoin;
    • Ethereum;
    • Ripple;
    • Litecoin;
    • Ethereum Classic;
    • OMG;
    • Polkadot;
    • Stellar;
    • Quantum;
    • BAT;
    • Enjin;
    • Sandbox;
    • Lisk;
    • Nem;
    • Mona.

    Coincheck: costi e commissioni

    Fra gli aspetti più importanti da valutare, non possono di certo mancare i costi e le commissioni richieste da Coincheck. Da dove partire? Sicuramente dalla registrazione, che è completamente a costo zero e non richiede alcun costo di mantenimento.

    Discorso differente, riguarda ovviamente i costi sugli scambi e sulle transazioni effettuate con le criptovalute. In linea di massima, le commissioni sulle operazioni sono abbastanza nella media, con una trattenuta del circa 0,25% (abbastanza competitiva).

    La società mostra altresì spesso promozioni sulle prime registrazioni, esponendo ad esempio trading a condizioni molto vantaggiose. Ricorda tuttavia di fare un check sul sito ufficiale e di verificare sempre la presenza o meno di queste offerte.

    Coincheck: opinioni e recensioni

    Prima di procedere con le battute finali, è bene considerare da vicino le principali opinioni e recensioni su Coincheck exchange. Effettuando semplici ricerche sul web, è possibile constatare la presenza di tantissime testimonianze.

    Una fetta di utenti sottolinea le funzionalità ed i servizi integrativi (anche unici rispetto ad altri exchange presenti sul mercato). Un’altra percentuale di clienti, evidenzia invece i punti di debolezza e la presenza di un database ancora con pochi asset rispetto alla media del settore.

    Secondo il sito informativo Trustpilot, Coincheck ha una valutazione complessiva pari a 2,2 stelline su 5, sulla base di 11 recensioni al momento attuale. Sullo store Google, l’app Coincheck ha invece una valutazione pari a 3,7 stelline, sulla base di 11.7k recensioni.

    Coincheck: exchange competitor

    Coincheck è un exchange che sta cercando con temerarietà di acquisire nuova quota di mercato, in un settore che può tuttavia considerarsi abbastanza saturo di piattaforme di scambio e con un livello di concorrenza molto elevato.

    A seguire, 10 exchange competitor di Coincheck:

    1. eToro;
    2. Coinbase;
    3. Binance;
    4. Kucoin;
    5. BigONE;
    6. Uphold;
    7. Bit.com;
    8. OKX;
    9. Huobi;
    10. Bitpanda.
    Coincheck

    Conclusioni

    Con la guida odierna abbiamo avuto modo di conoscere uno dei tanti exchange presenti sul mercato, che sta cercando attivamente di competere con le grandi Big, del calibro di Binance ed altri operatori con alti volumi sugli scambi.

    Una rapida introduzione sulla nascita e sviluppo, ha lasciato posto alla presentazione delle principali funzionalità e servizi presenti sulla piattaforma. Una piattaforma diversa dal comune, che permette anche di fare lending crypto e di pagare bollette in BTC.

    Visti i punti di forza, ma soprattutto di debolezza, abbiamo poi presentato alcune alternative (realmente regolamentate e con licenze in UE), come ad esempio eToro. Con lo stesso puoi sempre iniziare con un comodo account demo senza nessun limite di tempo.

    Clicca qui per registrarti su eToro

    *L’investimento in criptovalute è altamente volatile e non regolamentato in alcuni paesi dell’UE. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbero essere applicate imposte sugli utili.

    FAQ

    Come si usa Coincheck?

    Coincheck è semplicemente un exchange di criptovalute, che ti permette quindi di acquistare, o in alternativa di vendere, asset crypto sulla base delle tue scelte ed esigenze operative.

    Cos’è Coincheck app?

    Coincheck app non è altro che l’applicazione messa a disposizione dall’exchange Coincheck e che permette di effettuare tutte le attività comodamente sullo smartphone, anche in mobilità.

    Coincheck è sicuro?

    All’interno della nostra guida abbiamo ricordato tutti i punti di forza e di debolezza della piattaforma, che mette a disposizione alcuni sistemi ì protezione, fra i quali l’autenticazione a due fattori.

    Quali alternative a Coincheck?

    Nel nostro articolo abbiamo esposto una tabella completa ed aggiornata con alcuni dei principali competitor (broker & exchange) professionali, che ti permettono di iniziare con una comoda demo.

    Il nostro punteggio
    Clicca per dare un punteggio!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Sull'autore

    Francesco

    Lascia un Commento