Guide

Filecoin (Token FIL): Cos’è e Come Funziona [Guida Completa]

Il settore dei dati e dell’archiviazione degli stessi a carattere mondiale rappresenta uno degli aspetti più discussi nel corso degli ultimi anni. In tutto ciò un progetto innovativo, chiamato Filecoin, pienamente inserito nel comparto crypto, ha ultimamente avuto la capacità di ritagliarsi una rilevante quota di mercato, proponendo innovazione e concretezza.

Entrando subito nel dettaglio, Filecoin rappresenta un ecosistema di ultima generazione, volto a permettere la costruzione di una rete (ossia di un network) incentrata sul settore dello storage distribuito per la memorizzazione ed archiviazione di informazioni.

Curiosi di scoprire il suo funzionamento e tutto ciò che il progetto ha da offrire, abbiamo deciso di approfondire, strutturando questa guida completa ed aggiornata sull’ecosistema. Ecco subito una prima tabella informativa su Filecoin:

👍 Filecoin Segui la nostra guida
👌 Affidabilità ⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️
💰 Token di riferimento FIL
💻 Settore di interesse Storage di dati
🥇Migliori piattaforme criptovalute eToro e XTB
😢 Esistono truffe: Si, molte. Segui solo siti affidabili.

In tutto ciò, Filecoin risulta associato ad un vero e proprio token, chiamato FIL, listato ad oggi su broker professionali come ad esempio eToro. Lo stesso rappresenta solo uno dei tanti operatori ad oggi regolamentati sul mercato.

Vediamo subito una tabella con altre piattaforme di trading crypto:

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 50€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: xtb
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Demo Gratuita
  • Gruppo Whatsapp
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Specialista a disposizione
  • Metatrader 4
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    72,30% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro
    Piattaforma: plus500
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: iqoption
    Deposito Minimo: 10€
    Licenza: Cysec
  • Deposito min: 10eur
  • Conto Demo gratuito
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: avatrade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Copy trading
  • Attivo dal 2006
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Cos’è Filecoin?

    Prima di procedere con aspetti prettamente operativi, ossia sul funzionamento di Filecoin, è bene partire dai principali step che hanno permesso all’ecosistema di ottenere i risultati odierni.

    Le fasi iniziali del progetto fanno riferimento al 2017, per opera di Protocol Labs e Juan Benet. Nello stesso anno, centinaia di progetti innovativi e basati sulla finanza decentralizzata avevano lentamente iniziato a generare interesse all’interno del mercato. Fra questi, è possibile inserire proprio Filecoin, che in realtà va ad unire due concetti ben distinti:

    • da una parte la finanza decentralizzata (detta anche DeFi);
    • dall’altra l’utilizzo della tecnologia blockchain, ad oggi fondamentale in molti settori.

    Nel pratico, fin dai suoi momenti iniziali, Filecoin ha cercato di proporre e strutturare un vero e proprio network di storage distribuito e decentralizzato per la memorizzazione dei dati più importanti del pianeta (definiti dalla stessa pagina ufficiale “dell’umanità”).

    Per fare ciò si avvale di numerose tecnologie interne e di ultima generazione, associate alla presenza di protocolli innovativi. Protocolli che, in ogni caso, risultano pienamente open source, ossia messi a disposizione di tutti gli utenti di rete interessati ad utilizzare le funzionalità dell’ecosistema. In altri termini una gestione dei file non centralizzata, inseriti in apposti spazi server dedicati.

    Oltre all’InterPlanetary File System, a svolgere un ruolo chiave per il corretto funzionamento del sistema (soprattutto in merito alle transazioni ed alla gestione delle archiviazioni), è proprio la criptovaluta Filecoin “FIL”. Lo stesso funge così da strumento di utilità, oltre ad essere una criptovaluta in tutto e per tutto, con proprio valore ed andamento.

    Come comprare Filecoin “FIL”

    Cosi come per tutte le criptovalute più conosciute al mondo, anche per l’ecosistema Filecoin è possibile comprare il rispettivo token di riferimento. Diversamente dal passato, dove l’acquisto di criptovalute poteva considerarsi un processo alquanto complesso, ad oggi risulta possibile comprare Filecoin “FIL” comodamente online.

    Le strade da poter seguire sono tuttavia numerose e vedono la presenza di due metodologie ben distinte:

    • comprare Filecoin FIL utilizzando gli exchange, che ricordiamo richiedano commissioni fisse su ogni singolo scambio eseguito;
    • trading online di CFD su Filecoin FIL, utilizzando strumenti derivati per poter negoziare senza possedere alcuna criptovaluta in modo fisico.

    Comprare Filecoin in modo fisico, richiede inoltre la necessaria custodia degli stessi asset all’interno di un wallet. Diversamente da ciò, negoziare tramite CFD non richiede alcun portafoglio di archiviazione, permettendo inoltre di aprire due posizioni differenti:

    • posizione di acquisto, ossia al rialzo in ottica di aumento dei valori dell’asset;
    • posizione di vendita, ossia al ribasso in ottica di diminuzione dei valori dell’asset.

    A permettere tutto ciò, la presenza di broker professionali e regolamentati, ossia in possesso di licenze ufficiali erogate da enti proposti alla vigilanza nel nostro territorio. Vediamo a seguire due piattaforme storiche che permettono di negoziare sul comparto crypto in modo autonomo e con una gestione rapida ed intuitiva.

    eToro per comprare Filecoin

    Un broker da sempre attento alle novità che di volta in volta si presentano sul settore delle criptovalute è eToro (qui per la pagina ufficiale).

    Rappresenta un operatore completo ed ha ultimamente inserito il token Filecoin FIL all’interno del proprio database. Tutti gli utenti registrati, in pochissimi passaggi, hanno la possibilità di accedere all’interno della sezione crypto, cercare la criptovaluta di interesse e procedere con l’attuazione della propria strategie.

    Ecco come si mostra la criptovaluta Filecoin “FIL” all’interno della piattaforma eToro:

    Filecoin su eToro

    Scopri qui eToro

    La completezza del broker eToro, deriva dalla possibilità di poter agire su decine di asset crypto non soltanto con l’acquisto fisico, bensì anche tramite negoziazione con strumenti derivati. La presenza dei CFD, permette così di agire sia al ribasso sia al rialzo, ossia con vendita allo scoperto.

    Fra le tante funzionalità da poter tenere a mente, troviamo inoltre il Copy Trading. Rappresenta un sistema di nuova generazione, basato sulla possibilità di poter individuare top trader, selezionarli ed ottenere le medesime operazioni in tempo reale ed in modo speculare. La funzione può essere testata anche tramite un conto demo a costo zero.

    Scopri qui eToro ed il Copy Trading

    XTB

    Nel settore del trading online crypto, una seconda piattaforma professionale, anche in questo caso pienamente regolamentata, è quella messa a disposizione dallo storico broker XTB (qui per la pagina ufficiale).

    Rappresenta un operatore con numerosi anni di esperienza nel settore e con uno dei listini crypto più aggiornati sul mercato. Inserisce continuamente strumenti crittografici di nuova emissione, accostandoli a quelli tradizionali, come ad esempio Bitcoin, Ethereum, Ripple e così via.

    Scopri qui XTB

    Tutti gli utenti registrati, hanno la possibilità di iniziare con un pratico conto demo. E’ una simulazione in tutto e per tutto e permette, senza nessun obbligo di deposito iniziale, di poter provare strategie di negoziazione utilizzando capitali non reali. Essendo un broker specializzato anche in CFD, permette di aprire sia posizioni long che posizioni short.

    Quanto ai sistemi di gestione, la piattaforma di XTB può essere controllata in tre differenti modalità:

    • sistema desktop (ossia comodamente tramite il proprio browser);
    • MetaTrader (ossia una piattaforma professionale da poter scaricare sul proprio PC);
    • applicazione gratuita per dispositivi mobili (sia per iOS che per Android).

    Scopri qui XTB

    Filecoin: Il progetto

    Come ogni ecosistema che si rispetti, anche il progetto Filecoin dispone di una propria Roadmap, ossia tabella di marcia. All’interno del sito ufficiale è infatti possibile visionare tutte le tappe che hanno accompagnato il lancio dell’ecosistema fino ai giorni d0oggi.

    Il punto di partenza, al di là delle idee iniziali sul progetto, vede il lancio ufficiale della mainnet di Filecoin il 15 ottobre del 2020. Nel giro di più di 12 mesi, gli stravolgimenti e le modifiche all’ecosistema sono state numerose. Lo stesso, ad oggi, può contare su numeri importanti, come ad esempio:

    • più di 7.500 contribuenti sul progetto Github;
    • ingresso di oltre 465 progetti associati all’ecosistema Filecoin;
    • una potenza complessiva di storage (ossia di archiviazione) superiore ai 12 EiB;
    • la presenza di fornitori dello stesso storage Filecoin per un numero superiore ai 3.362;
    • più di 10.000 sviluppatori legati alla partecipazione di hackathon.

    Sempre nel corso degli ultimi 12 mesi, Filecoin ha visto l’implementazione diretta di numerosi upgrade. Si contano infatti oltre otto aggiornamenti sulla rete, 13 proposte di miglioramento di Filecoin, ma soprattutto la strutturazione di novità sul protocollo nel network principale, ossia Forest e Venus.

    Novità che hanno permesso alla stessa rete di potersi maggiormente potenziare, offrendo soluzioni ad hoc per la gestione ed archiviazione dei dati. In modo specifico, si è potuto assistere ad un raddoppio del livello di onboarding (grazie anche all’aggiornamento Hyperdrive) sulla capacità nell’arco delle 24 ore ed una netta semplificazione sulla gestione del provider di storage.

    Come funziona Filecoin

    Come esposto in precedenza, il funzionamento di Filecoin si basa essenzialmente sulla messa a disposizione di sistemi di archiviazione per dati ed informazioni. Essendo un ecosistema crittografico e decentralizzato, basa le proprie potenzialità sulla tecnologia blockchain, che abbiamo imparato a conoscere nel corso delle nostre tante guide.

    L’archiviazione dei dati, ossia il cosiddetto storage, può quindi beneficiare di un controllo maggiore, ma soprattutto di potenziali protezioni maggiori rispetto a competitor centralizzati (ossia con un controllo centrale). Fra i sistemi di archiviazione dati centralizzati, è ad esempio possibile ricordare i servizi Google, i servizi Amazon ed altro ancora.

    L’obiettivo primario di Filecoin è quello di permettere l’esecuzione di contratti intelligenti, legati a loro volta a grandi quantità di informazioni e di dati. Gli stessi smart contract andrebbero in questo modo a gestire lo spazio di storage, ossia di archiviazione dell’ecosistema.

    Il funzionamento di Filecoin vede quindi la presenza di tre grandi soggetti, che lavorano assieme per costruire una comunità solida ed una rete stabile:

    • fornitori di storage;
    • sviluppatori professionisti;
    • utenti che decidono di utilizzare le tecnologie del servizio

    La combinazione di tutte le tecnologie, compresa l’integrazione con il protocollo di rete distribuito peer to peer IPFD, permette di creare una rete di archiviazione decentralizzata ed alla portata di tutti. Le soluzioni sul cloud vengono infatti legate ad una quantità considerevole di settori di interesse.

    E’ ad esempio possibile ricordare: file aziendali, siti web, archivi di sicurezza, dati delle applicazioni, dati privati, siti web dApp, dati contrattuali, file aziendali e molto altro ancora. Tutto ciò offrendo altresì economie di scala innovative, permettendo a chiunque sia interessato di fornire spazio di storage.

    Miner, Prove e Offerte su Filecoin

    Se da una parte la presenza dei clienti in possesso dei dati permette al sistema di funzionare, altrettanto rilevante risulta la presenza dei minatori. Gli stessi garantiscono esecuzioni specifiche, permettendo di implementare nuovi blocchi all’interno della chain (ossia della catena).

    Riescono in modo parallelo ad ottenere possibili ritorni in premi (ossia in FIL). Ulteriore aspetto rilevante, è quello delle offerte, che all’interno di Filecoin si distinguono in: offerte di recupero ed offerte di archiviazione. Le prime mettono in relazione un cliente ed un miner di recupero per riuscire ad estrarre i dati archiviati nello storage del network.

    Le seconde, mettono invece in relazione un cliente ed un miner di archiviazione, per poter inserire all’interno del network una specifica quantità di dati e di informazioni. Gli stessi miner di archiviazione, hanno tuttavia l’onere della prova. Devono semplicemente dimostrare di aver archiviato correttamente le informazioni.

    Le prove risultano associate a:

    • Proof of Replication (PoRep): i minatori mettono in luce la loro codifica dei dati;
    • Proof of Spacetime (PoSt): i minatori mettono in luce la loro archiviazione ancora in fase attiva.

    Filecoin: Token FIL

    Uno degli strumenti di utilità all’interno dell’ecosistema Filecoin, è proprio FIL. Una delle questioni più tediose legate alle archiviazioni in cloud riguarda proprio la protezione. In questo caso, per poter garantire un determinato livello di protezione, i minatori devono detenere uno specifico quantitativo di token FIL.

    Al di là della forte valenza da strumento di utility all’interno dell’ecosistema, Filecoin “FIL” può considerarsi una criptovaluta a tutti gli effetti, dotata di una propria quotazione e di un proprio andamento. Risulta infatti individuabile all’interno di broker professionali, come visionato nel corso della nostra guida.

    A tal riguardo, quali sono stati i valori di Filecoin FIL nel corso degli ultimi mesi? Nonostante la mainnet ufficiale sia stata lanciata solamente ad ottobre del 2020, è ugualmente possibile visionare un piccolo storico sul valore di Filecoin “FIL”:

    • Al 31 dicembre del 2020, il valore di Filecoin “FIL”, all’interno dei principali operatori di scambio, vedeva ancora quote pari a circa 21,67 dollari.
    • Un successivo trend al rialzo, aveva successivamente favorito il superamento dell’ambiziosa soglia dei 50 dollari, dei 100 dollari, portandosi su livelli pari a circa 189,58 dollari nella giornata del 1 aprile del 2021.
    • Correzioni successive, avevano tuttavia spinto l’asset nuovamente al ribasso, scendendo al di sotto i 50 dollari. Al 17 novembre 2021, il valore di Filecoin “FIL” mostrava quote pari a circa 56,47 dollari per FIL.

    Filecoin su CoinMarketCap

    Filecoin: Opinioni

    Come evinto nel corso della nostra guida, contrariamente da molti ecosistemi fini a se stessi, ma soprattutto senza scopi concreti, Filecoin rappresenta un progetto colossale, con un modello di business basato su pagine e pagine di spiegazioni dettagliate sul suo funzionamento e sulle tantissime implementazioni.

    In tutto ciò, risulta rilevante tenere a mente la considerevole quantità di progetti lanciati in associazione con Filecoin, ma soprattutto i tanti accordi che hanno visto lo stesso ecosistema legarsi ad hub crypto presenti nel settore delle criptovalute e delle blockchain ormai da diversi anni.

    Fra gli stessi progetti, in ogni caso legati in modo diretto all’ambiente Filecoin, è possibile ricordare:

    • Starling;
    • Livepeer;
    • Slate e tanti altri.

    Quanto invece alle integrazioni ed ai rapporti con altri ecosistemi blockchain famosi, è possibile citare Chainlink e partnership varie, come ad esempio quella con VideoCoin. Ecosistema, quello ad oggi esposto, con una propria valenza anche nel colossale settore degli NFT, ossia Non Fungible Token.

    Leggi anche su altre criptovalute quali:

    Filecoin

    Filecoin: Conclusioni

    L’approfondimento odierno ci ha dato la possibilità di conoscere a tutto tondo Filecoin, ossia un progetto open source, basato su decentralismo ed innovazione, considerato una specie di layer per la fruizione di IPFS.

    Nel corso dei paragrafi abbiamo potuto visionare in primo luogo la sua corposa tabella di marcia, associata in ogni caso ad appena 12 mesi, passando per il funzionamento dell’ecosistema, fino ad arrivare ai principali sviluppi e progetti proposti negli ultimi tempi.

    Non sono mancate esposizioni sui principali sistemi per poter ad oggi comprare Filecoin “FIL”, o negoziare sullo stesso asset tramite strumenti derivati (ossia contratti per differenza).

    Piattaforma: etoro
    Deposito Minimo: 50€
    Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: xtb
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Demo Gratuita
  • Gruppo Whatsapp
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    FAQ su Filecoin

    Qual è la criptovalute di Filecoin?

    La criptovaluta di Filecoin prende il nome di Token FIL. Dispone di un proprio valore ed andamento, risultando presente e scambiabile sui migliori broker online.

    Qual è il valore di Filecoin “FIL”?

    Il valore di Filecoin “FIL” cambia attimo dopo attimo. All’interno dei migliori broker online hai la possibilità di visionare comodi grafici in tempo reale sull’andamento di Filecoin.

    Cosa rappresenta l’ICO Filecoin?

    Il lancio ufficiale della Mainnet di Filecoin è avvenuto nel mese di ottobre del 2020. L’ICO Filecoin è l’Initial Coin Offering della criptovaluta, che ad oggi rappresenta un asset crypto a tutti gli effetti.

    Dove comprare Filecoin “FIL”?

    All’interno del nostro articolo puoi visionare in modo dettagliato alcuni dei migliori broker online che permettono di negoziare e di fare trading su Filecoin “FIL”.

    Il nostro punteggio
    Clicca per dare un punteggio!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Sull'autore

    Francesco

    Lascia un Commento