Guide

Come Comprare Bitcoin in Banca [2019] I 3 Migliori Intermediari

Come comprare Bitcoin in banca in totale sicurezza e con le giuste commissioni? Le persone che nell’ultimo periodo sono riuscite a diventare ricche con questa criptovaluta sono moltissime e proprio per questo gli investitori che in questi giorni desiderano entrare nel mercato del Bitcoin sono in continuo aumento.

Tuttavia, con tutte le truffe che stanno sottraendo soldi agli investitori in molti pensano addirittura che il Bitcoin stesso sia una truffa. Tuttavia però, il Bitcoin non è una truffa e funziona veramente se si opera attraverso piattaforme di trading autorizzate e regolamentate, come ad esempio eToro (clicca qua per visitare il sito ufficiale).

eToro Ping An CommerzBank Sberbank

eToro Ping An CommerzBank Sberbank

In effetti, la piattaforma di trading eToro, oltre ad essere legale e utilizzata da centinaia di migliaia di persone ogni giorno, consente di comprare Bitcoin attraverso una piattaforma semplice, intuitiva e sicura come una banca. Tra l’altro, eToro stesso ha recentemente ricevuto finanziamenti che ammontano a svariati milioni di euro da parte della banca cinese Ping An, Sberbank (Russia) e dall’istituto tedesco Commerzbank.

Prima di iniziare a parlare più nel dettaglio di come comprare Bitcoin in banca, dobbiamo subito dire che al momento non è ancora possibile, ma come abbiamo affermato in precedenza è possibile farlo attraverso piattaforme d’investimento regolamentate ed autorizzate con le quali è possibile ottenere la stessa sicurezza di una banca.

Piattaforme come eToro (clicca qua per visitare il sito ufficiale) hanno milioni di clienti in tutto il mondo: queste piattaforme infatti, oltre ad essere estremamente sicure e affidabili, sono anche molto semplici di utilizzare.

Ma tornando al discorso principale della nostra guida: quali sono i più grandi vantaggi di comprare Bitcoin in Banca? Uno dei vantaggi principali è sicuramente la sicurezza che è possibile ottenere. Le banche sono degli enti regolamentati e controllati dai governi e dalle autorità sul territorio. Sulla carta quindi, una banca non deve e non può truffare i propri clienti in quanto è sempre sotto il severo scrutinio delle autorità di regolamentazione.

NB: Ovviamente esistono delle eccezioni (come la MPS in Italia o la Lehman Brothers negli USA) ma la regola generale è che la banca è (almeno sulla carta) la modalità d’investimento più sicura in assoluto.

Fondo di Garanzia Europeo

Fondo di Garanzia Europeo

Le banche possono inoltre vantare un’altro punto a favore, che è rappresentato dal fondo di garanzia europeo che protegge gli investitori nel caso in cui l’ente finanziario dovesse andare in bancarotta.

Una banca quindi, sarà sempre più sicura rispetto ad un exchange Bitcoin non regolamentato Quadriga CX oppure Mt. Gox; queste ultime due piattaforme sono tristemente famose per aver raggirato migliaia di utenti, sottraendo i loro fondi e sparendo all’improvviso nel nulla.

Il Bitcoin, la criptovaluta inventata da Satoshi Nakamoto è una criptovaluta la cui storia è stata contraddistinta da numerosi problemi e truffe. Nonostante moltissimi siano riusciti ad arricchirsi con questa criptovaluta, c’è anche da dire che ci sono anche tantissime persone che hanno subito delle truffe a causa di servizi connessi al Bitcoin.

Per fare qualche esempio possiamo citare il lunghissimo elenco di exchange delle criptovalute che sono letteralmente scomparsi nel nulla (come i già citati Quadriga CX o Mt. Gox) con i fondi dei clienti. Possiamo anche menzionare le false piattaforme d’investimento algoritmico Bitcoin come ad esempio il Bitcoin Code, Bitcoin Future, Bitcoin Era ed altri sistemi simili.

Investire con Bitcoin in banca: è possibile?

In questa prima parte dell’articolo abbiamo illustrato i vantaggi che ci sono nell’utilizzare un banca per investire. Ma oggi è veramente possibile rivolgersi ad una filiale italiana (come ad esempio presso uno sportello bancario di una banca come Fineco) e chiedere all’impiegato di comprare Bitcoin?

Purtroppo, questo tipo di azione al momento non è possibile. Per ora, non è assolutamente possibile comprare Bitcoin in banca e molto probabilmente non sarà neanche possibile in futuro.

Il Bitcoin, grazie al suo sistema decentralizzato, nasce come un sistema di pagamento alternativo alle banche e si trova quindi in diretta competizione con esso. Crediamo che in futuro sarà molto difficile vedere la criptovaluta del Bitcoin disponibile in banca proprio a causa della sua grande concorrenza con gli istituti bancari.

Le probabilità che vedremo invece la criptovaluta del Ripple sono molto più alte.  Il Ripple in effetti, nasce come metodo per trasferire denaro in tempo reale. Ad oggi ci sono già diverse banche che hanno integrato il sistema di pagamento Ripple.

Questa tecnologia è stata sviluppata con il supporto delle istituzioni finanziarie ed al momento sono presenti già numerose banche che stanno usando la tecnologia Ripple (RippleNet) per processare pagamenti “cross-border” in tempo reale in più di 27 paesi.

Se vuoi comunque comprare il Bitcoin, è presente una soluzione in grado di offrire un livello di sicurezza simile (se non uguale) a quello delle banche. Oggi sono presenti degli intermediari regolamentati ed autorizzati dagli enti europei ed italiani a fornire i servizi di compravendita del Bitcoin.

Una intermediario finanziario garantisce importi che sono generalmente più bassi rispetto a quelli dei servizi di tutela del risparmio bancario. Infatti la differenza è di circa 80 mila euro. Una banca facente parte dell’unione europea garantisce al max. 100.000 euro per depositante mentre un intermediario finanziario prevede una copertura massima di 20 mila euro.

Utilizzare intermediari finanziari autorizzati e regolamentati consente di ottenere i medesimi livelli di garanzia e di affidabilità di una banca. Inoltre, i capitali investiti che vengono solitamente garantiti da un fondo di garanzia per gli investitori.

In sostanza, con gli intermediari autorizzati è possibile ottenere le stesse garanzie di sicurezza e di affidabilità fornite dalle banche dell’Unione Europea. Tuttavia è comunque necessario specificare che i capitali protetti dal fondo di garanzia hanno una protezione massima fino a 20 mila euro.

Questa somma, nel 99,99% dei casi non è comunque un problema. Solitamente, la maggior parte delle persone desidera acquistare Bitcoin con somme inferiori ai 20 mila euro. Gran parte di questi intermediari consentono addirittura di comprare Bitcoin con soli 100 euro. In alcuni casi è possibile comprare Bitcoin con soltanto 10 euro di deposito minimo.

Comprare Bitcoin con intermediari autorizzati: ecco i migliori

Fino a questo punto abbiamo parlato in maniera generale delle piattaforme migliori per comprare il Bitcoin, concentrandoci sulle garanzie che questi intermediari autorizzati sono in grado di fornire. Ma ad oggi quali sono le migliori piattaforme autorizzate e regolamentate per comprare Bitcoin?

Nella tabella qua sotto potrai trovare in assoluto le migliori piattaforme per acquistare Bitcoin.

#
BROKER
DETTAGLI
CONTO DEMO
1
Licenza: CYSEC-MIFID
Corso Trading Gratis
Deposito min: 250 €
2
Licenza: CYSEC-FCA
Crypto CopyFunds
Deposito min: 200 €
3
IQ Option Logo
Licenza: CYSEC-FCA
Trading Con Piccole Somme
Deposito min: 10 €

Attraverso queste piattaforme è possibile comprare Bitcoin attraverso i più comuni metodi di pagamento: comprare Bitcoin con PayPal, Comprare Bitcoin con Carta di Credito, Comprare Bitcoin con Postepay o Bonifico Bancario.

Queste piattaforme hanno inoltre un’altra caratteristica molto interessante. Non solo è possibile comprare Bitcoin, ma è anche possibile venderlo allo scoperto. Che cosa si intende con il termine vendere allo scoperto Bitcoin? Con questo termine si intende un’operazione finanziaria di tipo speculativo che consente di ottenere dei profitti nel momento il cui il prezzo del Bitcoin scende.

Possiamo quindi dire che grazie a queste piattaforme è possibile guadagnare con Bitcoin sia quando il prezzo sale che quando scende.

Tutte queste soluzioni d’investimento sono autorizzate dall’authority di controllo italiana CONSOB ed anche dall’ente di regolamentazione europeo CySEC. Nella prossima sezione ci occuperemo di descrivere i vantaggi, le opinioni e le recensioni di ognuna.

Comprare Bitcoin con 24Option

La piattaforma di 24Option (clicca qui per visitare la piattaforma) è uno dei principali intermediari finanziari con i quali è possibile comprare Bitcoin senza commissioni e con anche la possibilità di investire sia al rialzo che al ribasso.

Uno dei vantaggi principali della piattaforma di 24Option è il suo corso di trading online. Stiamo parlando di un ebook che descrive nel dettaglio come investire e guadagnare con la criptovaluta del Bitcoin. Il corso è totalmente gratuito e puoi scaricarlo cliccando qua.

Inoltre, a tutti gli iscritti che aprono un conto oggi, la piattaforma di investimento di 24Option mette a disposizione un esperto di trading che assiste l’utente via telefono. Gran parte degli utenti alle prime armi sono in grado di ottenere risultati veramente interessanti proprio grazie all’aiuto di questo esperto. Puoi aprire un conto gratuito su 24Option cliccando qua.

Comprare Bitcoin con eToro

L’intermediario finanziario eToro (clicca qua per visitare il sito ufficiale) è in assoluto uno degli intermediari finanziari più amati ed utilizzati in tutto il mondo. Questa piattaforma, nata nel 2007 e che oggi vanta più di 10 milioni di utenti in tutta europa, ha ottenuto una grande popolarità grazie al suo social network.

Con eToro (clicca qua per aprire un conto gratuito) è possibile infatti partecipare alle attività della community, interagendo con gli altri investitori e condividendo le proprie opinioni sui mercati finanziari (proprio come avviene in un social network). Oltre a ciò è anche possibile copiare in tempo reale quello che fanno i trader migliori, in modalità totalmente automatica e gratuita.

La piattaforma di eToro si basa infatti sul Social Trading. Grazie a questa tecnologia è possibile cercare i trader che in passato hanno guadagnato di più, copiando automaticamente tutte le loro mosse con la semplice pressione di un bottone. In questo modo sarà possibile investire sul Bitcoin in modalità automatico, copiando in tempo reale le mosse dei migliori. Per ottenere un conto gratuito su eToro, clicca qua.

Comprare Bitcoin con IQ Option

La piattaforma di IQ Option è un intermediario finanziario molto semplice da utilizzare. L’interfaccia è chiara, pulita e studiata per essere molto facile da utilizzare. Il punto a favore che ha reso IQ Option molto famoso in tutto il mondo è il deposito minimo di 10 euro, che consente quindi a tutti di iniziare a comprare Bitcoin rischiando pochissimo.

Inoltre, per chi non vuole nemmeno investire 10 euro, IQ Option mette anche a disposizione un conto di trading demo, con il quale è possibile operare in modalità virtuale senza limiti e senza alcun tipo di vincoli. Per ottenere un conto gratuito con IQ Option, clicca qua.

Comprare bitcoin tramite banca: considerazioni finali

In questa mini-guida ci siamo occupati di descrivere i vari metodi per comprare il Bitcoin in banca. Abbiamo descritto quali sono i migliori intermediari autorizzati con i quali è possibile comprare Bitcoin in maniera facile, affidabile ed altamente sicura.

Le piattaforme che abbiamo segnalato consentono di operare in maniera semplice rispettando in maniera rigorosa le leggi europee a tutela degli investitori:

#
BROKER
DETTAGLI
CONTO DEMO
1
Licenza: CYSEC-MIFID
Corso Trading Gratis
Deposito min: 250 €
2
Licenza: CYSEC-FCA
Crypto CopyFunds
Deposito min: 200 €
3
IQ Option Logo
Licenza: CYSEC-FCA
Trading Con Piccole Somme
Deposito min: 10 €

In precedenza abbiamo visto che purtroppo il mondo del Bitcoin è composto in larga misura da truffe. Effettivamente questo è vero, ed è prima di tutto fondamentale porre la massima attenzione per evitare le truffe che si aggirano nei meandri del web. Scegliere gli intermediari autorizzati e regolamentati come quelli che abbiamo menzionato è il primo passo per mettere al sicuro il proprio capitale.

In passato abbiamo ricevuto molte segnalazioni da parte di utenti che ci chiedevano come acquistare Bitcoin in contanti.

Comprare Bitcoin in contanti è possibile: chi vuole può farlo organizzando un incontro con chi è disposto a vendere, pagando quindi in contanti il quantitativo di Bitcoin desiderato.

Inutile dire che una compravendita del genere non è sicura, in quanto è priva di garanzie. Comprare Bitcoin in questo modo è un tipo di transazione altamente soggetta a truffe. In passato è capitato addirittura che una compravendita di Bitcoin in contanti fosse finita in rissa.

Il proliferarsi di truffe ha intaccato la fama del Bitcoin. Come abbiamo visto oggi ci sono addirittura persone che pensano che il Bitcoin stesso sia una truffa oppure che non sia addirittura conveniente.

Effettivamente, è di primaria importanza riporre sempre la massima attenzione su dove ci si iscrive, controllando le autorizzazioni e le regolamentazioni in modo da non mettere a repentaglio il proprio capitale.

Importante poi tenere conto che non sempre è detto che il valore del Bitcoin sia destinato a crescere perennemente. Basta osservare il grafico del Bitcoin per rendersi conto di come questo mercato sia soggetto a trend ed inversioni rialziste e ribassiste come tutti gli altri asset:

Chi investe in Bitcoin pensando che questo mercato si muoverà per sempre al rialzo, sicuramente sul lungo termine finirà con il perdere moltissimi soldi.

Gli investitori più intelligenti infatti, utilizzano le piattaforme dove è presente anche la possibilità di vendere allo scoperto il Bitcoin. Con queste soluzioni è possibile ottenere un profitto anche nel caso in cui la quotazione si dovesse muovere al ribasso. Tutte le piattaforme che abbiamo menzionato in questo articolo (eToro, 24Option ed IQ Option) consentono di comprare/vendere il Bitcoin allo scoperto senza commissioni e con una sicurezza e protezione per gli investitori al pari delle banche.

Sull'autore

Andrea Lagni

Giornalista pubblicista dal 2016. Laureato in Informatica. Appassionato di Criptovalute dal 2015.

Lascia un Commento