Guide

Comprare Ripple in Banca [2020] Guida Completa

Comprare Ripple in Banca è possibile oppure è solo un sogno degli appassionati di questa criptovaluta? La criptovaluta Rippe, in effetti, è una delle più vicine al mondo bancario visto che tra i finanziatori del progetto Ripple ci sono molte banche.

Comprare Ripple in banca non è così semplice: non ci si può recare direttamente allo sportello per acquistare la criptovaluta e non è possibile, almeno per il momento, acquistare Ripple utilizzando i siti web delle principali banche italiane. È possibile che in un futuro sarà possibile acquistare Ripple utilizzando banche estere (molte banche asiatiche usano ormai Ripple per le loro transazioni finanziarie internazionali) ma per quanto riguarda l’Italia questo traguardo è molto lontano.

Anzi, possiamo dire che quasi sicuramente per i clienti italiani acquistare Ripple direttamente in banca potrebbe restare per sempre un sogno. Ma è possibile, volendo, utilizzare i soldi depositati sul proprio conto bancario per acquistare Ripple. Come? Utilizzando le migliori piattaforme per criptovalute come eToro (clicca qua per visitare il sito ufficiale). Ma andiamo per gradi.

Comprare Ripple con le migliori piattaforme per criptovalute

Le migliori piattaforme per criptovalute sono tutte autorizzate e regolamentate: questo significa che sono sicure e affidabili e posono essere utilizzate con fiducia. Chi, di solito, vorrebbe comprare criptovalute in banca ha proprio l’obiettivo di ottenere sempre la massima sicurezza e affidabilità.

Tutte le migliori piattaforme per criptovalute, inoltre, consentono di depositare denaro utilizzando un bonifico bancario. Questo denaro può essere poi utilizzato per comprare Ripple con la piattaforma.

Insomma, il processo per comprare Ripple in banca può essere riassunto in questi semplici passi:

  • Iscrizione su una piattaforma per criptovalute autorizzata e regolamentata
  • Trasferimento di denaro dal conto bancario al conto della piattaforma
  • Acquisto di Ripple sulla piattaforma

Il trasferimento di denaro può richiedere dei tempi tecnici, spesso dovuto alla lentezza delle banche italiane. In ogni caso questi tempi non superano di solito i 2 o 3 giorni lavorativi. Una volta che il denaro arriva sul conto della piattaforma può essere utilizzata per comprare Ripple (o molte altre criptovalute). Questo denaro può essere anche ritirato in ogno momento, senza alcun tipo di vincolo o di limitazione.

comprare ripple in banca

Le migliori piattaforme per comprare Ripple

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 200 €
Licenza: Cysec
  • Social Trading (Copia i migliori)
  • Semplice ed intuitivo
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and conditions apply
    Piattaforma: 24option
    Deposito Minimo: 250 €
    Licenza: Cysec
  • Corso trading gratis
  • Segnali di trading gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and conditions apply
    Piattaforma: iqoption
    Deposito Minimo: 10 €
    Licenza: Cysec
  • Demo Gratuita Illimitata
  • Deposito minimo basso
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and conditions apply
    Piattaforma: plus500
    Deposito Minimo: 100 €
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma professionale
  • Sicura e affidabile
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and conditions apply

    La tabella qui sopra contiene le migliori piattaforme attualmente disponibili per comprare Ripple. Si tratta di piattaforme sicure e affidabili, che consentono di comprare Ripple senza nessun tipo di problema. Inoltre, sono anche piattaforme molto convenienti, perché non applicano commissioni e non hanno costi fissi. Diamo uno sguardo più nel dettaglio a queste piattaforme.

    Comprare Ripple con eToro

    Una delle piattaforme in assoluto migliori per comprare Ripple è eToro. eToro in effetti è una delle piattaforme per investire leader a livello europeo: non stiamo parlando solo di criptovalute ma anche di azioni, valute forex, materie prime e tanto altro. eToro è facilissima da utilizzare anche per chi non ha mai fatto trading o investimenti finanziari.

    La grande forza di eToro sta nell’innovativa piattaforma di social trading. Grazie a questa piattaforma non solo è possibile comprare Ripple e altre criptovalute ma anche interagire con gli altri investitori e, soprattutto, copiarli automaticamente.

    Molti principianti usano eToro solo per questo: cercano gli investitori che hanno guadagnato di più nel passato (è facilissimo farlo con l’interfaccia di eToro) e poi li copiano. Di solito a essere copiati sono gli investitori professionali, investitori in grado di ottenere profitti elevatissimi con un basso grado di rischio.

    Dal punta di vista pratico, le operazioni eseguite sul conto di chi copia sono identiche a quelle eseguite dall’investitore professionale copiato: se l’investitore professionale compra Ripple, allora lo compreremo anche noi, se lo vende lo venderemo. I guadagni sono assicurati in questo modo? No, perché nessun investitore, anche il più bravo, ha la sfera di cristallo ed è quindi in grado di determinare con assoluta certezza se il prezzo di Ripple aumenterà o diminuirà (questo è vero per qualunque criptovalute o altro asset finanziario quotato).

    Tuttavia se un investitore professionale ha guadagnato molto in passato, allora è molto probabile che possa farlo anche in futuro
    . E’ molto saggio copiare un buon numero di investitori professionali: in questo modo anche se uno sbaglia, i profitti degli altri copiano le eventuali perdite.

    Gli investitori professionali sono incentivati da eToro a farsi copiare in un modo molto semplice: eToro li paga in base al numero dei follower. Ecco perché questi professionisti sono così disponibili con i principianti!

    Puoi iniziare a comprare Ripple con eToro cliccando qui. Per approfondire, leggi la nostra recensione di eToro.

    Comprare Ripple con 24option

    Per chi non ha mai comprato Ripple o altre criptovalute, 24option può essere una soluzione veramente straordinaria. Per prima cosa, 24option è semplice: non ci sono difficoltà di nessun tipo e per qualunque problema si ha sempre la possibilità di farsi assistere gratuitamente da un esperto al telefono.

    Prima di cominciare a comprare criptovalute con 24option è possibile seguire un corso veramente completo che spiega, passo a passo, come si comprano le criptovalute per ottenere il massimo guadagno. Quando mai la tua banca ti ha spiegato in modo facile come si fanno le cose? 24option lo fa!

    In effetti 24option è una soluzione ideale per tutti, non solo per i meno esperti: la piattaforma è intuitiva, facile da usare e sicura. Non ci sono costi e non ci sono commissioni di nessun tipo. 24option consente di comprare Ripple, Bitcoin e tutte le principali criptovalute emergenti. E’ possibile operare anche su asset finanziari tradizionali come azioni, materie prime e valute.

    Puoi iniziare a comprare Ripple con 24option cliccando qui
    . Per approfondire, leggi la nostra recensione di 24option.

    Comprare Ripple con Iq Option

    Iq Option è famosa per essere una piattaforma estremamente semplice ed intuitiva. E’ completamente gratuita e non applica alcun tipo di commissione o di costo nascosto. Molti tra coloro che iniziano a operare con le criptovalute lo fanno con Iq Option per il semplice motivo che è possibile cominciare con un capitale di appena 10 euro. Si tratta del capitale in assoluto puù basso per iniziare. Le altre piattaforme sicure e affidabili di cui abbiamo parlato ti fanno cominciare di solito con un capitale compreso tra i 100 e i 200 euro.

    Iq Option mette anche a disposizione una demo veramente eccellente, completamente gratuita, senza vincoli e senza limitazioni di nessun tipo. Questa demo può essere il modo migliore per iniziare a fare trading con il Ripple senza rischi, prima di cominciare a operare con denaro reale.

    Puoi iniziare a comprare Ripple con Iq Option cliccando qui. Per approfondire, leggi la nostra recensione di Iq Option.

    Fare trading Ripple con Plus500

    Plus500 è una piattaforma professionale, utilizzata da moltissimi trader professionali indipendenti. Plus500 si caratterizza per la sua interfaccia intuitiva, per l’assenza di commissioni e per la possibilità di operare in modalità demo in modo gratuito e senza vincoli. La demo consente di fare operazioni in modo simulato e quindi di fare esperimenti senza rischi. Con Plus500 è possibile fare trading su molte criptovalute oltre a Ripple e Bitcoin. E’ possibile inoltre operare su tutti i principali asset finanziari tradizionali come materie prime, azioni, forex, indici.

    Puoi iniziare a fare trading Ripple con Plus500 cliccando qui. Per approfondire, leggi la nostra recensione di Plus500.

    Ripple quotazione in tempo reale

    Grafico in tempo reale della quotazione di Ripple. Il grafico è elaborato dalla piattaforma Plus500.

    Comprare Ripple in banca: alternative

    Abbiamo spiegato come è possibile comprare Ripple in Banca, almeno indirettamente grazie alle migliori piattaforme per criptovalute. Le piattaforme di cui abbiamo parlato sono tutte rigorosamente autorizzate e regolamentate, quindi offrono davvero il massimo livello di sicurezza possibile e mettono al sicuro dalle truffe.

    Ma quali sono le alternative a comprare Ripple in banca o meglio con bonifico bancario? Tutte le migliori piattaforme di cui abbiamo parlato consentono anche di comprare Ripple con Paypal o con carta di credito. Possiamo fidarci ciecamente di queste piattaforme visto l’elevato livello di sicurezza che offrono. Per quanto riguarda gli exchange, invece, non sempre sono garantiti al 100% e bisogna quindi essere cauti se si affida loro il proprio numero di carta di credito.

    Molti exchange, inoltre, non consentono di comprare Ripple con euro o dollari: bisogna prima passare dal Bitcoin e quindi pagare ulteriori commissioni. Molto più semplice ed economico utilizzare le piattaforme per criptovalute che abbiamo presentato.

    Fare trading Ripple

    Fino a questo momento abbiamo parlato di comprare Ripple in banca. Questa operazione è conveniente quando il prezzo di Ripple sale. Se il prezzo di Ripple scende, è invece molto più conveniente vendere allo scoperto Ripple. Tutte le piattaforme che abbiamo presentato consentono il trading di Ripple.

    Ma che cos’è la vendita allo scoperto? Si tratta di un’operazione puramente speculativa che consiste nel vendere Ripple senza averlo comprato. In pratica, con la vendita allo scoperto si vende qualcosa che non si possiede per ottenere un profitto elevato nel caso in cui il prezzo scende.

    È sempre opportuno scegliere piattaforme consentono di fare trading online: solo in questo modo infatti ci si assicura la possibilità di guadagnare in qualunque condizione di mercato.

    Previsioni su Ripple [2020]

    Il prezzo di Ripple è in costante evoluzione e potrebbe risultare molto difficile prevedere gli spostamenti futuri di questa criptomoneta, sia per quanto concerne il breve che il lungo termine.

    Le piattaforme di cui abbiamo parlato in precedenza consentono sia di acquistare il Ripple (e guadagnare quindi in caso di rialzo della criptovaluta) che di venderlo allo scoperto (ottenendo un profitto quindi in caso di ribasso). La vendita allo scoperto è un’operazione finanziaria che consente di ottenere un profitto anche quando il prezzo del Ripple si muove verso il basso.

    Utilizzare una piattaforma che preveda l’investimento in ambo le direzioni significa quindi ottenere un guadagno in ogni scenario di mercato: sia quando l’andamento della quotazione si trova in un trend rialzista sia quando la tendenza è verso il basso. Per fare correttamente ciò, è ovviamente necessario effettuare delle previsioni di prezzo sul Ripple che rivelino esatte in futuro.

    Per chi conosce le criptovalute ed i principi che regolano i mercati, effettuare delle previsioni su XRP è una operazione alquanto semplice. Ad esempio, molti effettuano previsioni a breve termine e decidono se acquistare oppure vendere allo scoperto il Ripple semplicemente osservando l’andamento del Bitcoin. Non è un segreto che la criptovaluta Ripple sia spesso influenzata dal Bitcoin.

    Per quanto concerne invece le previsioni a lungo termine, la questione è molto più complessa. Il Ripple dovrà riuscire a competere contro una quantità di criptovalute in continuo aumento ed allo stesso tempo continuare lo sviluppo della sua tecnologia rispettando la tabella di marcia.

    L’interrogativo più importante per il Ripple è capire se riuscirà a prevalere su SWIFT (Society for Worldwide Interbank Financial Communication): il sistema utilizzato globalmente dalle banche e privati per inviare e ricevere denaro.

    Chi utilizza gli exchange che consentono soltanto di comprare Ripple, come ad esempio Coinbase oppure Kraken, questo è un rischio molto elevato. Per invece coloro che decidono di investire con le piattaforme d’investimento che contemplano anche la possibilità di vendere allo scoperto (e quindi di guadagnare anche in caso di ribasso) questo non è assolutamente un problema. In caso di crollo del Ripple, chi investe con queste piattaforme d’investimento, guadagna.

    Inoltre, chi utilizza la piattaforma d’investimento eToro ad esempio, non deve necessariamente effettuare previsioni sul Ripple per guadagnare con questa criptovaluta. Chi utilizza questa piattaforma può infatti copiare in automatico e con un semplice click le operazioni degli investitori migliori e con più esperienza sul Ripple.

    Il nostro punteggio
    Clicca per dare un punteggio!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Sull'autore

    Fabrizio Micheli

    Laureato in Economia e Commercio all'Università di Bari nel 2003, appassionato di finanza, di politica e di economia.

    Lascia un Commento