Guide

Coinbase Truffa o Funziona? [2019] Opinioni e Recensioni

Coinbase viene oggi considerata come una delle società più importanti tra gli exchange di criptovalute. Se stai leggendo questa mini-guida significa che già sentito parlare di questo vero e proprio colosso del trading sulle criptovalute. Coinbase è un’azienda di borsa in asset digitali con sede a San Francisco, California.

Nella seguente guida ci occuperemo di analizzare nel dettaglio il funzionamento di questo exchange, analizzando i pregi e difetti e riportando le principali opinioni e recensioni di chi lo utilizza.

Oltre a questo, ci occuperemo anche di confrontare la piattaforma di trading online Coinbase con la soluzione fornita dal broker di trading online eToro (clicca qua per visitare il sito ufficiale).

Coinbase: che cos’è e come funziona

Coinbase Truffa o Funziona

La piattaforma di Coinbase è un exchange di criptovalute fondato negli Stati Uniti, più precisamente a San Francisco (California). Grazie a Coinbase è possibile acquistare Bitcoin, Bitcoin Cash, Ethereum, Litecoin ed altre criptovalute minori, le quali vengono periodicamente aggiunte o rimosse dall’exchange a seconda della loro capitalizzazione e stabilità sul mercato.

La società di Coinbase venne fondata nel 2012. Questo broker ha più di 10 milioni di utenti iscritti in tutto il mondo ed un giro d’affari di svariati miliardi di dollari. La piattaforma consente di operare su asset digitali con monete fiat in ben 32 paesi e le transazioni ed immagazzinamento di Bitcoin in 90 paesi in tutto il mondo.

La piattaforma di Coinbase opera in svariate nazioni del mondo. Il mercato Europeo e Mondiale sono i più importanti per la società.

Questo exchange accetta numerosi metodi di pagamento. Ricordiamo i principali disponibili in Italia:

  1. Bonifico Bancario;
  2. Carta di Credito;
  3. Carta di Debito;

Come carta di credito/debito vengono accettate le principali Visa e MasterCard.

Coinbase Commissioni

Uno degli aspetti che più interessano agli investitori di criptovalute sono le commissioni che vengono applicate quando si acquista o vende una criptovaluta, oppure quando si esegue un prelievo o deposito.

Cosa possiamo dire a riguardo di questo aspetto? Vediamolo insieme.

Coinbase Commissioni

Coinbase Commissioni

Per quanto concerne l’Europa, le commissioni che vengono applicate dalla piattaforma di Coinbase sono pari all’1.49% del valore totale dell’operazione, sia per acquisto o per vendita. Questa commissione è valida per chi ha effettuato un deposito con un bonifico bancario.

Le commissioni aumentano vertiginosamente a 3,99% dell’ammontare totale dell’operazione se si utilizza invece la propria carta di credito.

Per fare un esempio: se acquisto 1000 euro in Bitcoin attraverso un bonifico, le commissioni saranno pari a 14,9 euro. L’ammontare degli oneri riservati a Coinbase sarà invece di 39,9 euro nel caso in cui si dovesse effettuare il pagamento con  carta di credito/debito.

Riguardo alle commissioni riservate alla piattaforma di Coinbase durante i prelievi/depositi, sono pari a 15 centesimi di euro quando si effettua un prelievo. I depositi sono invece gratuiti.

Coinbase: truffa o funziona? È sicuro?

Nonostante in passato e tutt’oggi ci siano stati svariati disservizi, possiamo affermare che questo exchange è assolutamente sicuro e non è una truffa. Gli utenti possono effettuare l’accesso al proprio conto da mobile oppure desktop attraverso una tecnologia di autenticazione sicura.

La piattaforma di Coinbase ha inoltre un supporto tecnico telefonico sempre attivo. Lo abbiamo provato e possiamo confermare che l’assistenza che viene fornita è di alto livello (nonostante non sia presente la lingua italiana).

Coinbase Opinioni e Recensioni

Coinbase è forse uno degli exchange con le migliori opinioni e recensioni. Con un fatturato di 1 miliardo di euro, 500 dipendenti ed una capitalizzazione di mercato pari a 100 miliardi di dollari. Insomma, possiamo dire che l’exchange fondato da Brian Armstrong e Fred Ehrsam non è certamente il primo broker arrivato.

La piattaforma di Coinbase ha attirato numerosi investitori, tra cui ritroviamo molti “Guru” delle criptovalute come Draper Fisher Jurvetson, New York Stock Exchange, USAA e numerose altre banche d’investimento. Coinbase ha inoltre formato partnership con colossi come Time, Dish Network, Expedia, Dell, Overstock. Oggi tutte queste società accettano pagamenti in Bitcoin.

Ad inizio abbiamo tuttavia accennato al fatto che esistono delle piattaforme alternative molto valide e che sotto molti punti di vista, sono addirittura migliori di Coinbase.

Non bisogna infatti dimenticare che, quando ci si addentra in questo mondo, è necessario fare la massima attenzione e prendere in considerazione soluzioni che consentono di investire sulle criptovalute in modo economico.

Ad inizio articolo abbiamo accennato alla piattaforma di eToro (clicca qua per visitare il sito ufficiale). Società come eToro sono dei broker completamente online, ma con la solita affidabilità di piattaforme come Coinbase. Anzi eToro, essendo regolamentato CySEC ed autorizzato CONSOB, è sotto questo punto di vista superiore rispetto a COINBASE.

Qua sotto puoi trovare una delle ultime recensioni pubblicate circa Coinbase sul portale di recensioni certificate Trustpilot. Le opinioni e recensioni che è possibile trovare su questo portale sono tutte estremamente attendibili. Gli utenti registrati infatti, devono verificare il proprio conto prima di iniziare a pubblicare sulla piattaforma.

Coinbase Recensioni e Opinioni

Coinbase Recensioni e Opinioni

Trascrizione:

Coinbase? Meglio evitarlo…

Non so voi ma io mi sono registrato su Coinbase semplicemente perché tutti mi continuavano a dire che era il migliore. In realtà non è niente di tutto ciò. Vi elenco tre principali problemi:

  • È praticamente una banca: Le nuove criptovalute che vengono presentate spesso sono progetti centralizzati che non hanno niente a che vedere con le vere criptovalute come Bitcoin, Ethereum etc.
  • Commissioni altissime: siamo vicini al 4% di commissioni per ogni deposito ritiro. Ci sono alcune piattaforme (come eToro o Plus500) che consentono di operare sui CFD del Bitcoin e delle altre principali criptovalute a zero commissioni e spread bassissimi. Ci sono persino le commissioni per prelevare… Non ho parole.
  • Assistenza clienti carente: spesso ho atteso più di un’ora sper parlare con un operatore. Sono a dir poco scioccato da questo comportamento. Una società veramente pessima.

Consiglio di guardare altrove, perché questa piattaforma è veramente la peggiore. Cordiali saluti a tutti.

Nelle prossime sezione potrai dare uno sguardo alle caratteristiche più interessanti delle piattaforme di trading online che consentono di investire senza commissioni in Crypto.

Investire e risparmiare sulle criptovalute con le piattaforme CFD

Ma quindi, conviene veramente registrarsi su un exchange di criptovalute come Coinbase? In questa sezione approfondiremo questo aspetto.

Abbiamo già visto come Coinbase, nonostante i numerosi problemi, sia tutto sommato un buon exchange di criptovalute. Comunque, è importante sottolineare che potrebbe essere un exchange non per molti a causa dei costi d’investimento. Sono in tanti gli utenti che su Trustpilot si sono lamentati delle commissioni e degli altissimi costi.

Ad esempio, abbiamo visto come le commissioni sulla piattaforma di Coinbase possono sfiorare il 4% sul controvalore totale della transazione. Oltre alle commissioni, è necessario considerare gli altri costi aggiuntivi come lo spread, costi di ritiro/prelievo etc.

Non bisogna comunque perdersi d’animo. Fortunatamente, oggi esistono delle piattaforme d’investimento che grazie alla tecnologia dei CFD consentono di operare con costi di trading molto bassi e tutta la sicurezza di una banca.

Una piattaforma d’investimento regolamentata, che opera nel rispetto delle direttive europee MiFID deve necessariamente rispettare un elenco di normative molto severe. Vediamo alcune delle principali:

  • Know Your Customer: si tratta di un processo di riconoscimento degli utenti, che verifica l’identità dei propri clienti e valuta i possibili rischi oppure le illegalità nei rapporti con essi.
  • Anti-Money Laundering: è un sistema di verifica dei depositi effettuati sulla piattaforma. Un vero e proprio sistema contro gli utenti che utilizzano le piattaforme d’investimento per riciclare il denaro proveniente da attività illecite.
  • Client due Diligence: questa è una normativa che raccoglie un insieme di dati e notizie sull’investitore, in modo da stimare i possibili rischi durante gli investimenti.

Inoltre, segnaliamo che ogni deposito che viene effettuato su una piattaforma trading CFD è protetto fino a 20 mila euro. Un vantaggio interessante, se consideriamo che la media dei depositi è molto più bassa.

Diamo quindi uno sguardo alle principali piattaforme d’investimento sulle criptovalute autorizzate e regolamentate.

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 200 €
Licenza: Cysec
  • Social Trading (Copia i migliori)
  • Semplice ed intuitivo
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and conditions apply
    Piattaforma: 24option
    Deposito Minimo: 250 €
    Licenza: Cysec
  • Corso trading gratis
  • Segnali di trading gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and conditions apply
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100 €
    Licenza: Cysec
  • Demo gratis
  • Corso trading gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and conditions apply

    eToro

    La piattaforma di trading online eToro (clicca qua per visitare il sito ufficiale) venne fondata nel 2006, e da quell’anno ha continuato a rinnovarsi e proporre nuove soluzioni per investire con successo.

    Il broker di trading online eToro è molto diverso dagli altri, in quanto è basato sul Social Trading. Cosa si intende con questo termine? Molto semplice: in pratica ogni iscritto possiede un profilo gratuito, attraverso il quale può condividere le proprie mosse sui mercati ed i guadagni che ha ottenuto.

    In base a questi dati quindi, gli investitori sono in grado di trovare i trader più capaci, quelli che guadagnano di più. Una volta individuati i migliori da copiare, sarà sufficiente replicare in modalità totalmente automatica la strategia.

    Chi viene “copiato” ottiene un guadagno aggiuntivo. Chi copia invece, guadagna passivamente, senza fare nulla. Oltre a guadagnare, gli investitori imparano, grazie alla possibilità di vedere in tempo reale che cosa sta succedendo sul proprio account.

    La piattaforma di trading online eToro offre gratuitamente un conto demo, che consente di imparare a muovere i primi passi senza rischiare. Se invece si desidera iniziare a fare sul serio, sarà sufficiente effettuare un deposito ed iniziare a copiare i migliori investitori.

    Su eToro sono registrati ed investono ogni giorno i migliori trader sul Bitcoin e le Criptovalute. Grazie alla funzionalità del Social Trading è possibile quindi investire sul Bitcoin in automatico, imparando dai migliori. Se desideri provare questa piattaforma, clicca qua e inizia con un conto demo. Se invece desideri approfondire circa questa azienda, clicca qua per leggere la nostra recensione di eToro.

    24Option

    La piattaforma di 24Option (clicca qua per visitare il sito ufficiale) è una delle più conosciute in tutto il mondo. Questo broker, sponsor della Juventus FC, è considerato come uno dei migliori in assoluto per investire su Bitcoin e sulle altre criptovalute principali. Se desideri iniziare a saperne di più circa questa piattaforma di trading online per Bitcoin, Ripple, Ethereum e molte altre ancora, clicca qui.

    24Option è molto conosciuto per fornire una formazione di trading gratuita e di altissimo livello. In particolare, segnaliamo il Corso di Trading & Criptovalute. Grazie a questo ebook scaricabile gratuitamente dal sito di 24Option, è possibile conoscere come iniziare ad investire online e guadagnare. L’ebook è molto semplice da seguire e, oltre ad introdurre le funzionalità di base della piattaforma, spiega anche per filo e per segno come iniziare ad operare e guadagnare con le criptovalute. Clicca qua per scaricare gratuitamente il corso di 24Option sul trading e le criptovalute.

    A differenza di Coinbase, il supporto clienti di 24 Option è completamente in Italiano e disponibile ogni giorno a rispondere ai vari quesiti dei clienti.

    Se desideri aprire un conto demo gratuito su 24Option, clicca qui. Se invece vuoi approfondire circa questa piattaforma di trading online, clicca qua per consultare la recensione di 24Option.

    Trade.com

    Trade.com (clicca qua per visitare il sito ufficiale) è un’altra interessante piattaforma per gli utenti che desiderano investire online, partendo dalle basi e senza fare errori.

    Questo broker di trading online è totalmente gratuito, sicuro ed estremamente affidabile. Il grande vantaggio di questa soluzione d’investimento è la semplicità. L’interfaccia per esempio, è ridotta all’osso, molto pulita e semplice da utilizzare.

    Inoltre, segnaliamo che tutti gli utenti iscritti ottengono l’assistenza gratuita tramite telefono di un esperto del trading sulle criptovalute.

    Attraverso le indicazioni ed i consigli forniti in tempo reale da questo esperto, si avrà la strada spianata per imparare le basi degli investimenti con le criptovalute.

    La piattaforma Trade.com mette a disposizione un videocorso che spiega passo-passo come iniziare a guadagnare investendo con le criptovalute. Il videocorso non necessita di molto tempo per essere seguito e la sua qualità è paragonabile (se non superiore) ai corsi a pagamento.

    Il videocorso sul trading criptovalute fornito da Trade.com ha avuto un successo internazionale. Basti pensare che, secondo le statistiche pubblicate da questa società, il videocorso è stato visto più di 100 mila volte in poche settimane. Per seguire gratuitamente il videocorso di Trade.com sul trading online e le criptovalute, clicca qua.

    Importante considerare che questa guida è completamente gratuita. Questo è un grande vantaggio, considerando che esistono moltissimi corsi a pagamento che non hanno la stessa efficacia di quello fornito da Trade.com.

    I vantaggi di Trade.com non finiscono qui. Segnaliamo infine che questa società mette a disposizione gratuitamente un conto di trading demo totalmente illimitato.

    Grazie a questa piattaforma è possibile utilizzare un conto demo in modalità totalmente illimitata, senza obblighi e che consente di iniziare a muovere i primi passi con fondi virtuali, senza rischiare di perdere i propri soldi.

    Se desideri visitare la home page ufficiale ed ottenere un conto su Trade.com, clicca qua. Se invece desideri ottenere maggiori informazioni su questo brojer, clicca qua per leggere la nostra recensione Trade.com.

    Coinbase: storia della società

    Coinbase Informazioni Piattaforma

    Coinbase è un’azienda fondata nel giugno 2012 da Brian Armstrong e Fred Ehrsam. L’azienda entrò nell’incubatore Y Combinator nell’estate 2012. Nell’ottobre 2012 l’azienda lanciò i servizi per acquistare e vendere bitcoin tramite bonifici bancari.

    Nel maggio 2013, la società ha ricevuto un investimento di 5 milioni di dollari condotto da Fred Wilson da parte della società di capitale di rischio Union Square Ventures. Nel dicembre del 2013, la società ha ricevuto un investimento di 25 milioni di dollari, da parte delle società di capitale di rischio Andreessen Horowitz, Union Square Ventures (USV) e Ribbit Capital.

    Nel 2014, l’azienda crebbe fino a raggiungere la quota di un milione di utenti, acquisendo il blockchain explorer Blockr e l’azienda di web bookmarking Kippt, per assicurare il valore di bitcoin memorizzato sui propri server, lanciando inoltre il sistema di cassaforte per l’archiviazione sicura del bitcoin.

    Durante il 2014, la società strinse anche una partnership con Overstock, Dell, Expedia, Dish Network, Time Inc. per accettare i pagamenti con il bitcoin. L’azienda inoltre aggiunse la capacità di elaborazione dei pagamenti bitcoin con le società di pagamento tradizionali Stripe, Braintree e PayPal.

    Nel gennaio del 2015, l’azienda ricevette ben 75 milioni di dollari di investimenti, da parte di Draper Fisher Jurvetson, The New York Stock Exchange, USAA e svariate banche, “si trattò della prima volta in cui le istituzioni finanziarie tradizionali decisero di investire all’interno delle aziende nell’industria Bitcoin”. Successivamente, durante il mese di gennaio, l’azienda ha deciso un exchange Bitcoin per i trader professionisti chiamato Coinbase Exchange.

    Successivamente ci fu una controversia nata su Reddit, a causa del fatto che Coinbase chiedeva agli utenti di descrivere come spendevano i propri Bitcoin. Il Daily Dot successivamente sottolineò il fatto che CoinDesk, per operare come exchange, era obbligato a rispettare il Bank Secrecy Act, che previene il riciclaggio di denaro.

    Nel 2015, Coinbase iniziò ad offrire i suoi servizi all’interno del mercato del Canada. Già nel 2016, l’azienda arrivò al secondo posto nella classifica delle “100 più influenti organizzazioni Blockchain di Richtopia.

    Durante il maggio del 2016, l’azienda cambiò nome a Coinbase Exchange, cambiando nome al Global Digital Asset Exchange (GDAX) offrendo l’Ether, il token del network Ethereum, per consentire il trading all’interno del suo servizio di trading exchange. Nel luglio del 2016, fu esteso inoltre il supporto per aggiungere l’Ether come seconda criptovaluta offerta ai clienti di tipo retail.

    Nel marzo del 2017, Coinbase ha ricevuto dal Dipartimento dei Servizi Finanziari di New York (DFS) l’approvazione di offrire la negoziazione delle valute Ethereum e Litecoin a New York.

    Il 12 ottobre 2017, Coinbase ha annunciato l’acquisto immediato di bitcoin, ethereum e litecoin per gli utenti che utilizzano un conto bancario statunitense. In precedenza, gli utenti che avevano acquistato tramite un conto bancario dovevano attendere alcuni giorni prima di ricevere i fondi digitali.

    Coinbase Prodotti

    Coinbase ha due prodotti principali: un Global Digital Asset Exchange (GDAX) per la commercializzazione di una varietà di asset digitali sulla piattaforma professionale di trading degli asset e uno scambio al dettaglio di Bitcoin, Ether e Litecoin per la valuta fiat. Inoltre offre un’API per sviluppatori e commercianti per costruire applicazioni e accettare pagamenti in entrambe le valute digitali. A partire dal 2014, la società ha offerto la funzionalità di trading buy / sell in 25 paesi, mentre il portafoglio criptato è disponibile in 190 paesi in tutto il mondo.

    Lo scambio può essere finanziato tramite un bonifico, e gli scambi sul mercato hanno un modello di prezzo per i produttori / imprenditori in cui gli operatori pagano una tassa di 0,25%.

    Considerazioni finali su Coinbase

    La piattaforma di Coinbase, nonostante sia uno degli exchange più grandi insieme a Bitfinex, Gemini e altri, risulta ancora carente di alcuni aspetti fondamentali.

    Durante la guida abbiamo sottolineato gli alti costi e l’assistenza clienti spesso al di sotto delle aspettative.

    Durante la guida abbiamo introdotto alcune piattaforme sicure, che consentono di operare in totale tranquillità, nel rispetto delle regolamentazioni CYSEC e dell’autorizzazione CONSOB.

    In particolare, abbiamo le alternative eToro oppure Trade.com. Soluzioni come queste consentono di operare sulle principali criptovalute, senza c commissioni e con praticamente le stesse garanzie di una banca. Ti riportiamo per comodità qui sotto, il riassunto delle migliori piattaforme per investire sulle criptovalute:

    Piattaforma: etoro
    Deposito Minimo: 200 €
    Licenza: Cysec
  • Social Trading (Copia i migliori)
  • Semplice ed intuitivo
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and conditions apply
    Piattaforma: 24option
    Deposito Minimo: 250 €
    Licenza: Cysec
  • Corso trading gratis
  • Segnali di trading gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and conditions apply
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100 €
    Licenza: Cysec
  • Demo gratis
  • Corso trading gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and conditions apply

    Domande frequenti su Coinbase

    Come contattare Coinbase?

    La piattaforma di Coinbase può essere contattata in due modalità: email oppure numero di telefono. Avvisiamo gli utenti che l’unico numero di telefono (+1 888 908-7930) disponibile per contattare l’assistenza clienti di Coinbase ha il prefisso Statunitense.
    Consigliamo quindi di utilizzare l’email support@coinbase.com per mettersi in contatto più facilmente e con costi minori con il supporto clienti di Coinbase.

    Coinbase truffa?

    Coinbase non truffa. Insieme ad altri colossi come Bitfinex e Gemini, Coinbase è una delle aziende con la maggiore capitalizzazione di mercato e tra quelle con il giro d’affari più elevato. Tuttavia, riportiamo che ci sono molti utenti scontenti dal servizio fornito da questo exchange. In particolare, segnaliamo che le maggiori critiche rivolte dagli utenti nei confronti di Coinbase riguardano i costi di trading e l’assistenza clienti.

    Coinbase: come funziona?

    Coinbase offre i suoi servizi in svariate nazioni nel mondo. Attraverso questo exchange è possibile acquistare le principali criptovalute (Bitcoin, Ethereum, Ripple, Bitcoin Cash etc) con monete fiat. Il modello di business della piattaforma di Coinbase è principalmente basato sulle commissioni, che vengono applicate ai ritiri e durante ogni compravendita di token digitali. Coinbase consente ai suoi utenti di accedere alla piattaforma dal proprio browser web oppure tramite app per mobile.

    Il nostro punteggio
    Clicca per dare un punteggio!
    [Totale: 1 Media: 2]

    Sull'autore

    Andrea Lagni

    Giornalista pubblicista dal 2016. Laureato in Informatica. Appassionato di Criptovalute dal 2015.

    Lascia un Commento