Guide

Bitfinex: cos’è e come funziona? Opinioni, Recensioni e Commissioni

Bitfinex è uno degli exchange più importanti per lo scambio di criptovalute. Ha sede a Taiwan ed è gestito e posseduto dalla società iFinex Inc. Da molti anni è stato uno degli exchange con il maggior numero di contrattazioni per il token Bitcoin, con circa il 10% del trading globale.

Bitfinex è un exchange tanto grande quanto controverso, alle sue spalle questo broker ha infatti numerosi episodi di hacking, truffe e sparizioni dei fondi. Nel 2016 la piattaforma Bitfinex fu hackerata, e un equivalente di 72 milioni di dollari venne rubato dai portafogli dei clienti.

Ci sono state moltissime critiche circa la relazione tra Bitfinex e Tether, una criptovaluta di tipo stablecoin, il cui valore è correlato a quello del Dollaro USA.

Storia di Bitfinex

Bitfinex è stato ed è al centro di alcuni scandali negli ultimi anni. Questo exchange oltre a non essere stato regolamentato dalla CySEC, ha sollevato numerose polemiche, per colpa del token Tether, che non risulta essere garantito da dei capitali depositati dalla società.

Le migliori piattaforme per comprare/vendere le criptovalute sono quelle totalmente regolamentate in Europa, come eToroApri un conto con eToro per comprare/vendere criptovalute oppure clicca qua per leggere la nostra recensione eToro

eToro è uno dei leader nel trading online delle criptovalute. Sono centinaia di migliaia i trader su questa piattaforma che hanno incominciato ad operare su Bitcoin, Litecoin ed Ethereum e altre criptovalute di spicco, attratti dai bassi costi di trading e facilità d’utilizzo.

Oggi, sono sempre di più le persone che prendono vie alternative per fare trading su asset crittografici. Sono molti quelli che scelgono per piattaforme di trading moderne e affidabili come eToro, leader nel settore del trading online grazie agli oltre 10 milioni di utenti registrati.

Il vantaggio principale di eToro rispetto a exchange di criptovalute come Bitfinex, è prima di tutto la regolamentazione: questo broker è regolato CySEC e regolamentato CySEC. I sigilli europei di queste aziende forniscono la massima sicurezza per chi vuole stare in una botte di ferro. Poi è molto apprezzata l’assenza di commissioni: grazie ai costi ridotti e all’alta affidabilità della piattaforma di trading di questa azienda, è possibile investire in totale tranquillità, concentrandosi solo sulle criptovalute.

Per chi non conosce molto bene come si opera, è possibile sfruttare alcune funzionalità rivoluzionarie, come il CopyTrading (brevetto registrato). Facendo copytrading è possibile cercare gli investitori più performanti, seguirli e replicare in automatico le loro mosse sui mercati. Clicca qua per saperne di più sul CopyTrading di eToro.

Crypto Portfolio

Crypto Portfolio

Segnaliamo inoltre la presenza del Crypto Portfolio, un fondo d’investimento smart dedicato alle criptovalute. È stato definito dagli analisti come il fondo più adatto per tutti quelli che vogliono investire con successo nel settore crittografico. Clicca qua per sapere più informazioni sul Crypto CopyFund di eToro.

Ma torniamo a Bitfinex, la storia di Bitfinex inizia malissimo nel maggio del 2015, quando ben 1500 Bitcoin vengono rubati durante un hacking della piattaforma.

Nel 2016 poi Bitfinex fu soggetto ad un’altro attacco hacker che portò allo scomparsa di Bitcoin per un valore (al momento dell’attacco) di 72 milioni di dollari. Subito dopo l’hack, il prezzo del Bitcoin crollò di circa il 20%. Dopo l’attacco, il team di Bitfinex bloccò tutti i prelievi ed il trading.

Durante quell’attacco hacker, si trattò della seconda più grande violazione di una piattaforma di scambio dei Bitcoin e delle criptovalute: ben 119.756 unità di bitcoin, che al momento valevano circa 72 milioni di dollari, vennero rubati. Bitfinex annunciò l’hacking per la prima volta il 2 agosto 2016.

Il bitcoin venne poi prelevato dai portafogli separati degli utenti e Bitfinex affermò che stava rintracciando l’hack.
Le operazioni significative dei fondi degli hacker vennero firmate dal fornitore di sicurezza di Bitfinex, senza totale sicurezza.

Poco dopo l’hack, Bitfinex creò il token BFX, che venne utilizzato per rappresentare l’equity rubata da parte dei clienti.

I token BFX valgono $ 1 e sono stati emessi per tenere conto del valore delle criptovalute dei clienti al momento dell’hack. Ad aprile del 2017, Bitfinex ha annunciato di aver riacquistato tutti i token BFX, rimborsando sostanzialmente tutti i fondi persi dei clienti.

Il fondatore di Bitmex, Arthur Hayes, e molte altre persone si sono lamentate della mancanza di dettagli che la piattaforma di Bitfinex decise di rivelare sull’attacco. Hayes affermò: “Ci sono molte domande circa Bitfinex… Tutto questo potrebbe essere facilmente risolto mostrando tutti i dati della piattaforma.”

Jan Ludovicus van der Velde rispose che Bitfinex è “stato il più trasparente possibile circa gli sviluppi delle investigazioni criminali”.

Nell’aprile 2017, Bitfinex ha annunciato che non era più in grado di consentire agli utenti di ritirare i propri fondi in dollari, dopo che Wells Fargo aveva interrotto i bonifici bancari. Bitfinex e Tether hanno fatto causa a Wells Fargo per la decisione, ma hanno archiviato il caso pochi giorni dopo.

Di conseguenza, i Bitcoin sono stati scambiati ad un prezzo di circa 100 USD più alto rispetto ad altri mercati, in quanto gli utenti hanno iniziato ad acquistare bitcoin per trasferirli in altri wallet, prelevando i loro fondi.

Poco dopo il taglio di Wells Fargo, Bitfinex dichiarò che tutti i bonifici internazionali erano stati tagliati dalla sua banca di Taiwan. Da allora, Bitfinex ha deciso di spostare i bonifici in una serie di banche in altri paesi, senza rivelare ai clienti dove viene effettivamente archiviato il denaro.

Tether: il token di Bitfinex

Tether è una criptovaluta non regolamentata il cui valore si basa sul dollaro.

Secondo i Paradise Papers, nel 2014 uno studio legale offshore ha aiutato il team di Bitfinex Phil Potter e Giancarlo Devasini a registrare il Tether nelle Isole Vergini britanniche.

Ci sono molti punti interrogativi circa la relazione tra Bitfinex e Tether. Un analista accusò Bitfinex di creare il token Tether “dal nulla”. Nel settembre 2017, Bitfinex e Tether pubblicarono un documento contabile per convincere i critici che Tether viene in realtà finanziato con del denaro reale.

secondo il New York Times, l’avvocato indipendente Lewis Cohen ha dichiarato che il documento, a causa del modo accurato con cui è stato scritto, non dimostra che le monete Tether siano “supportate” dai dollari; e che in ogni caso Bitfinex e Tether sembrano violare le leggi; e che “esiste una lunga lista di ragioni per cui non si dovrebbe mai avere a che fare con i tether”.

Altri $ 31 milioni in criptovalute sono stati rubati da Tether nel novembre 2017.

Dal gennaio 2017 al settembre del 2018, il numero di Tether aumenta in maniera spropositata, passando da 10 milioni a 2.8 miliardi.

A fine 2018, il prezzo del tether scende a $ 0,88 a causa del rischio di credito percepito, in quanto i trader di Bitfinex hanno scambiato il tether per bitcoin, facendo salire il prezzo del bitcoin.

Bitfinex: come funziona

Bitfinex Piattaforma

Bitfinex Piattaforma

Ogni account Bitfinex ha tre wallet. Il trading “exchange” utilizza i fondi del portafoglio di Exchange, il “margin trading” utilizza i fondi del portafoglio di margine e il “funding margin” utilizza i fondi del tuo portafogli di margine.

Tutti e tre i portafogli sono collegati a una delle 3 funzioni principali presenti su Bitfinex:

  • Il portafoglio exchange viene utilizzato per lo scambio di fondi tra le valute supportate.
  • Il wallet del margine viene utilizzato per il trading di posizioni short e long con leva.
  • Il portafoglio “funding” viene utilizzato per fornire finanziamenti a margine ad altri operatori.

Tutti gli utenti possono muovere fondi da un portafoglio all’altro gratuitamente all’interno della pagina “Wallets” di trasferimento. Per effettuare un’offerta o un ordine, si dovrà assicurarsi di avere fondi nel portafoglio corretto.

Aprire una trade Bitfinex

Bitfinex Aprire Trade

Bitfinex Aprire Trade

Nell’immagine abbiamo fatto l’esempio di aprire una trade a mercato. È subito necessario decidere se effettuare una trade di tipo “Exchange” oppure a “Margin”. Successivamente è necessario definire il tipo di ordine, l’ammontare dell’operazione e la tipologia di operazione: acquisto o vendita.

L’ordine apparirà nella tab degli ordini.

Se non sono presenti fondi, non sarà ovviamente possibile aprire posizioni a mercato.

Bitfinex Depositi e Prelievi

È possibile prelevare e depositare su Bitfinex attraverso svariate metodologie:

  1. Euro (Bonifico Bancario, necessita verifica del conto)
  2. Dollari USA (Bonifico Bancario, necessita verifica del conto)
  3. Tether (Bonifico Bancario, necessita verifica del conto)
  4. Bitcoin
  5. Litecoin
  6. Ethereum
  7. Ethereum Classic
  8. Zcash
  9. Monero
  10. Dash
  11. Ripple
  12. Iota
  13. EOS
  14. Santiment
  15. OmiseGO
  16. Bcash
  17. NEO
  18. ETP
  19. Qtum
  20. Aventus
  21. Eidoo
  22. BTG
  23. Streamr

Bitfinex Opinioni: truffa?

Bitfinex Opinioni

Bitfinex Opinioni

Abbiamo già parlato in passato dei numerosi furti accaduti all’interno della piattaforma di Bitfinex durante gli ultimi anni.

Tuttavia, oltre ai numerosi furti avvenuti all’interno della piattaforma, uno degli argomenti più scottanti che ha reso Bitfinex la piattaforma più controversa del mondo delle criptovalute è il token Tether.

Il Tether, emesso centralmente e che dovrebbe fornire come collaterale il Dollaro, anche se secondo alcuni report la criptovaluta sembra essere letteralmente emersa “dal nulla”.

Secondo le indiscrezioni di alcuni esperti, la piattaforma “Bitfinex” letteralmente “stampa” soldi dal nulla senza garanzia alcuna in dollari, utilizzando Tether (soldi finti) per acquistare vere criptovalute come Bitcoin. In sostanza, Bitfinex fa il bello ed il cattivo tempo “stampando” una criptovaluta che ha un valore prossimo allo zero. Proprio come fanno “legalmente” le Banche Centrali di tutto il mondo (seguendo comunque precise politiche monetarie).

Tuttavia non è possibile sapere se Bitfinex stia truffando o meno (a questo ci penserà la Magistratura) ma è comunque vero che Bitfinex non ha mai fornito alcuna prova per dimostrare se questi Tether sono realmente garantiti da un capitale in dollari.

Le banche hanno effettuato una vera e propria chiusura nei confronti del Bitfinex, ma come risposta la piattaforma ha deciso di “stampare dal nulla 200 milioni di Tether“.

Chi sta dando tutti questi soldi a Bitfinex e come fanno? Il numero di Tether in circolazione è aumentato tantissimo dal inizio 2017 ad oggi: il numero è passato da 7 milioni a 700 attuali.

Questo significa che i Tether in circolazione dovrebbero essere garantiti da circa 700 milioni di euro. Rimane molto difficile cercare di capire come una cifra del genere, molto vicina ormai ad un miliardo di dollari, possa muoversi verso Bitfinex visto che le banche hanno chiuso i rapporti con il sito ed il management.

Con i token Tether, è quindi estremamente probabile che non vengano scambiati veri dollari. I token vengono creati dal nulla e quindi rappresentano carta straccia.

Uno schema del genere non può certamente durare all’infinito, ma la verità potrebbe emergere: con quasi 1 miliardo di dollari in criptovalute potrebbero essere state essenzialmente scambiate per un qualcosa che non è reale, il rischio che lo schema venga smascherato è altissimo.

Bitfinex ha spesso influenzato i movimenti del prezzo del Bitcoin, risultando in alcuni casi molto più alto degli altri exchange.

Tuttavia i misteri dietro Bitfinex non finiscono qui. Il sito è uno dei protagonisti dello scandalo Paradise Papers.

Bitfinex Paradise Papers

Bitfinex Schema Aziendale

Bitfinex Schema Aziendale

Giancarlo Devasini e Philip Potter sono stati menzionati all’interno delle Paradise Papers, un’enorme furto di dati che ha identificato oltre 120.000 aziende e individui che hanno assunto i servizi di fornitori di servizi offshore che operano nei “paradisi fiscali”. I documenti trapelati contengono prove che Giancarlo Devasini e Philip Potter hanno fondato il Tether nelle Isole Vergini Britanniche già nel 2014.

Giancarlo Devasini Bitfinex

Giancarlo Devasini Bitfinex

Giancarlo Devasini è l’elemento italiano del team di Bitfinex. Si conosce poco di lui: ex chirurgo plastico, si trasferì in Asia per fondare un’azienda di computer nel 1990. A metà anni 90 fu poi pizzicato a vendere copie piratate di software Microsoft, e fu multato per ben 100 milioni di lire.

Giancarlo Devasini e Philip Potter di Bitfinex sono stati identificati nell’inchiesta dei Paradise Papers. L’agenzia di comunicazione italiana, Nuova Società, afferma che il furto di dati contiene una lista “società specializzate per il capitale in giurisdizioni fiscali diverse dal loro paese di origine”.

La perdita ha visto il rilascio di circa 13,4 milioni di file che sono stati divulgati al giornale tedesco Suddeutsche Zeitung, prima di essere inoltrati al consorzio internazionale di giornalisti investigativi (ICJC). The Paradise Papers comprende la seconda fuga di dati nella storia, seconda solo a Panama Papers del 2016.

Le operazioni di Tether, Bitfinex e Devasini sono state recentemente sottoposte a un controllo più approfondito, a causa di una significativa proliferazione nel numero di Tether offerti all’interno della piattaforma, coincidente a quando Bitfinex ha perso i suoi partner bancari all’inizio di quest’anno. In risposta alle accuse secondo cui Bitfinex avrebbe gonfiato la fornitura di Tether per rimanere solvibile, la società ha recentemente pubblicato un tweet in cui si afferma che “Bitfinex è solvibile e sia i prelievi fiat che quelli crittografici funzionano normalmente” e che “un annuncio formale sarebbe stato imminente”.
Il giorno successivo, Tether ha annunciato che circa $ 31 milioni di USDT sono stati rimossi dal portafoglio del Tesoro Tether il 19 novembre 2017, tramite un hard fork per isolare i fondi.

Bitfinex Commissioni

Bitfinex Fees Commissioni per Esecuzione Ordini

Eseguiti negli ultimi 30 gg (equivalente in USD) Comm. MAKER Comm. TAKER
$0.00 o più 0.100% 0.200%
$500,000.00 o più 0.080% 0.200%
$1,000,000.00 o più 0.060% 0.200%
$2,500,000.00 o più 0.040% 0.200%
$5,000,000.00 o più 0.020% 0.200%
$7,500,000.00 o più 0.000% 0.200%
$10,000,000.00 o più 0.000% 0.180%
$15,000,000.00 o più 0.000% 0.160%
$20,000,000.00 o più 0.000% 0.140%
$25,000,000.00 o più 0.000% 0.120%
$30,000,000.00 o più 0.000% 0.100%

Commissioni Prelievo

Bitcoin 0.0005 BTC
Bcash 0.0005 BCH
Ethereum 0.01 ETH
Iota FREE
Btg FREE
Litecoin 0.001 LTC
Eos 0.1 EOS
Neo FREE
Dash 0.01 DSH
Zcash 0.001 ZEC
Ethereum Classic 0.01 ETC
Monero 0.04 XMR
Santiment 0.1 SAN
Ripple 0.02 XRP
Omise Go 0.1 OMG
Etp 0.01 ETP
Qtum 0.01 QTM
Streamr 1.0 DAT
Eidoo 0.5 EDO
Aventus 0.5 AVT
TetherUSD 5.0 USD
Bonifico 0.100% dell’ammontare. Max comm. $20.00
Bonifico 24 ore 1.000% dell’ammontare. Max comm. $20.00

Alternative Affidabili

Nonostante la piattaforma di trading online Bitfinex sia la più grande attualmente presente sulla piazza, come avete avuto modo di vedere si tratta di una società con molte zone d’ombra, non regolamentata e con un token (Tether) che risulta essere anch’esso non regolamentato.

Affidarsi a soluzioni non regolamentate rappresenta un’altissimo livello di rischio per gli investitori che desiderano investire i propri fondi in sicurezza. Esistono tuttavia svariate soluzioni per investire in modalità sicura, senza rischio di frode.

migliori broker per sfruttare il grande rialzo  delle criptovalute sono quelli presenti all’interno della tabella che è possibile osservare qui sotto. Si tratta di ottime piattaforme in termini di costi (zero commissioni), ventaglio di soluzioni (tutti con numerose criptovalute disponibili per il trading) e regolamentazione europea (regolati CySEC e quindi sicuri e con fondo di compensazione come da normativa europea).

Come abbiamo già visto in precedenza, la piattaforma che consigliamo sia per i trader più esperti che per quelli alle prime armi è eToro: apri il tuo conto con eToro per comprare/vendere criptovalute >>

# BROKER DETTAGLI
1 Licenza: CYSEC-FCA
Trading Criptovalute
Deposito min: 100 €

Opinioni eToro

2 Licenza: CYSEC-FCA
Corso Trading Gratis
Deposito min: 100 €
Bitfinex
  • Affidabilità
  • Rendimento
  • Regolamentazione
  • Sicurezza
1

Bitfinex

Bitfinex funziona oppure è truffa? Scoprilo insieme a noi in questa guida, dove abbiamo messo alla prova questo exchange di criptovalute. Scopri se vale la pena aprire un conto su questo broker, oppure se convengono di più le alternative.

Sull'autore

Andrea Lagni

Giornalista pubblicista dal 2016. Laureato in Informatica. Appassionato di Criptovalute dal 2015.

Lascia un Commento