Guide

OKX Exchange Criptovalute: Recensione e Opinioni

OKX è uno dei tantissimi exchange di criptovalute presenti sul mercato. Nel corso degli ultimi anni ha avuto la capacità di incrementare la propria quota di mercato, aumentando il valore del volume di scambi e raggiungendo milioni di utenti iscritti.

L’exchange ha già diversi anni di esperienza nel settore ed ha ultimamente integrato una serie di funzionalità, rilevanti sia per chi ha già competenze sul mondo crypto, sia per coloro che si avvicinano per la prima volta. In tutto ciò una domanda è lecita: è OKX l’exchange più adatto alle tue esigenze?

Cerchiamo di scoprire quante più informazioni possibili su questa piattaforma di scambio per criptovalute, che in realtà funge da operatore per molte altre attività. A seguire, ecco una prima chiara tabella informativa e di riepilogo su OKX.

👍 OKX Segui la nostra guida
👌 Affidabilità ⭐️⭐️⭐️
📄 Ha commissioni? Sì, su ogni eseguito
💻 Comparti disponibili Solo criptovalute
🥇Ha un conto demo? No, è disponibile solo sui migliori broker CFD
🏷️ Broker CFD alternativo: eToro

Comparare gli exchange disponibili, con tutte le proposte che il mercato offre, è davvero importate ed è per questo che proporremo nel dettaglio una completa analisi concorrenziale, presentando i principali competitor e le possibili soluzioni alternative.

Cos’è OKX?

OKX è un exchange per criptovalute con elevati volumi di scambio, rientrato ultimamente nella top 10 degli scambiatori più utilizzati. La sua nascita risale al 2013, anno in cui i primi grandi operatori iniziarono a proporre soluzioni rapide e più semplificate per garantire l’accesso al comparto crypto.

OKX dispone di diversi uffici, strategicamente dislocati in tutto il mondo, compreso uno in Unione Europea, più precisamente a Malta. L’operatore è tuttavia sotto lo stretto controllo di un gruppo più grande, che ne gestisce le attività, ossia Aux Cayes FinTech Co Ltd.

I servizi di OKX sono offerti in oltre 100 Paesi nel mondo e lo scambiatore è riuscito ad ottenere un volume di trading futures sul BTC pari ad 1,5 miliardi di dollari (come indicato attualmente sulle informazioni nella pagina ufficiale).

La missione di OKX è quella di eliminare le barriere all’entrata, permettendo sempre a più persone di avere un accesso semplificato non soltanto al mondo delle criptovalute, bensì anche a tanti altri settori affini, nati negli ultimi tempi, come ad esempio prestiti, mondo DeFi e così via.

OKEx Exchange

A questo punto è doverosa una precisazione importante, che può creare confusione ed è bene sottolineare. Se hai provato ad individuare informazioni sull’exchange OKX e ti sei imbattuto in notizie che parlano di OKEx, sappi che è semplicemente la sua vecchia denominazione.

Con la riorganizzazione interna e l’aggiunta di nuove funzionalità, l’exchange ha di recente deciso di crearsi una nuova identità, così da provare ad avere un maggior slancio sul mercato. Ha quindi semplicemente spostato la lettera X vicina alla lettera K ed eliminato la lettera E.

Il sito ufficiale non si chiama più OKEx bensì OKX ed accedendo all’interno della pagina tutte le informazioni ed i loghi espongono la nuova denominazione. Se dovessi trovare recensioni su OKEx online, sappi quindi che fanno semplicemente riferimento alla vecchia piattaforma.

OKX: pro e contro

Cerchiamo a questo punto di entrare subito nel dettaglio e di esporre i principali punti di forza e punti di debolezza dell’exchange OKX, che come detto in precedenza ha comunque aggiunto molte più funzionalità rispetto al passato.

Per i punti di forza dell’exchange OKX citiamo:

  • discreto numero di criptovalute presente all’interno del database;
  • possibilità di poter fare trading su criptovalute, oltre che effettuare acquisti fisici (funzionalità tipica di ogni exchange);
  • presenza di servizi di prestito, che permettono di effettuare prestiti in criptovalute, ottenendo possibili interessi;
  • è uno degli exchange con volume più alto sugli scambi e può contare su più di 8 anni di esperienza nel settore delle criptovalute.

Passando ai punti di debolezza, è invece possibile esporre:

  • l’exchange non espone all’interno della homepage licenze ufficiali erogate da autorità italiane preposte al controllo ed alla vigilanza;
  • esistono commissioni sugli scambi che è doveroso considerare nel computo complessivo delle proprie attività;
  • non è possibile investire su altri strumenti finanziari, come ad esempio ETF, titoli azionari e così via;
  • non è possibile provare le funzionalità dell’exchange tramite un conto demo, ossia una simulazione virtuale, che invece molti broker crypto professionali mettono a disposizione.

OKX è sicuro?

L’assenza di regolamentazioni ufficiali da parte di autorità che vigilano sul nostro territorio è sicuramente un primo aspetto che è possibile considerare. Diversi competitor, soprattutto broker crypto, risultano invece approvati CONSOB e con licenze erogate da Authority europee.

Nonostante sul sito la società vanti di mettere la sicurezza al primo posto e di fornire un ambiente il più possibile sicuro, avremo modo di sottolineare alcune recensioni contrastanti esposte online da parte dei diretti utilizzatori della piattaforma.

In ogni caso, l’exchange dice di utilizzare un carico equilibrato di server globali, cluster distribuiti ed altre soluzioni per tutelare gli utenti. La presenza di diversi attacchi informatici, subiti anche da exchange prestigiosi, ha effettivamente messo in allerta trader ed investitori.

Sempre più utenti hanno così iniziato a domandarsi in merito a soluzioni alternative, che non si basassero sulla custodia delle criptovalute. Una metodologia che permette di operare sul comparto crypto senza alcun wallet è quella dei CFD, ossia con contratti per differenza.

OKX: alternative

Il sistema alternativo esposto in precedenza, che permette di non preoccuparsi di eventuali ed ipotetici attacchi informatici sui wallet (per via della loro non necessaria presenza), è proposto dai migliori broker di CFD.

Si tratta di piattaforme pienamente regolamentate nel nostro territorio, ossia che sono state autorizzate almeno da un ente UE, come ad esempio la CySEC (o similare). Questo è un aspetto davvero molto importante, poiché mostra il rispetto dell’operatore sulle direttive locali.

I broker che andremo ad indicare a seguire, permettono inoltre di iniziare senza alcun impegno con pratici account demo. Sono utilissimi per provare nuove strategie di trading su criptovalute, o semplicemente per testare le funzionalità della piattaforma selezionata. Ecco un primo elenco.

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 50€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: xtb
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Demo Gratuita
  • Corso Gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: capex
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma MT5
  • Zero commissioni
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    eToro

    Il primo broker professionale che volgiamo presentare è eToro, ossia un operatore che può essere utilizzato in due diversi modi. Può fungere da exchange, per comprare criptovalute a tutti gli effetti e conservarle anche all’interno di un wallet, così come da broker di CFD, con contratti per differenza.

    Prima di caricare un deposito, puoi sempre iniziare con un comodo conto demo. Non ha alcun limite di tempo ed il suo vantaggio è quello di poter iniziare fin da subito senza alcun deposito obbligatorio (i fondi virtuali vengono caricati in modo automatico).

    Clicca qui per iscriverti su eToro

    Il database della piattaforma è sempre costantemente aggiornato e si contano oltre 60 criptovalute (sia nuove che storiche, come ad esempio Bitcoin, Ethereum, Ripple e così via). Ogni asset è esposto con il suo comodo grafico in tempo reale, ottimo per constatare il valore dello strumento di interesse.

    Qualora non volessi perdere tempo ad effettuare analisi e studi specifici, puoi sempre optare sull’innovativa modalità del Copy Trading. È un sistema unico nel suo genere (utilizzabile anche con conto demo), che ti permette di:

    1. cercare reali Popular Investor all’interno della pagina eToro ufficiale;
    2. associarli alla funzione;
    3. ottenere in modo speculare le medesime operazioni a mercato.

    Clicca qui per aprire un conto su eToro

    XTB

    Un ulteriore broker efficiente, che ha saputo ritagliarsi una quota di mercato importante, riuscendo a farsi strada fra i big, è XTB . Oltre ai principali comparti di negoziazione, come ad esempio titoli azionari, indici di Borsa, o materie prime, integra anche la sezione crypto.

    Il broker (per le criptovalute) è specializzato in contratti per differenza, ossia strumenti derivati che replicano l’andamento della criptovaluta, permettendo di aprire sia posizioni al rialzo (in ottica di aumento dei prezzi) sia al ribasso (in ottica di diminuzione dei prezzi, con vendita allo scoperto).

    Clicca qui per registrarti su XTB

    Una delle principali caratteristiche del broker crypto XTB, a differenziarlo rispetto alla concorrenza, è la presenza di spread bassissimi sugli scambi, ossia il differenziale fra il valore di acquisto ed il valore di vendita sulla posizione.

    Dopo una rapida registrazione, è inoltre possibile accedere ad una sezione formativa unica nel suo genere, contenente tantissime informazioni e concetti (sia pratici che teorici) sul mondo del trading crypto (completamente a costo zero).

    Clicca qui per il corso di XTB

    Capex

    Una terza proposta interessante, è invece Capex, ossia un broker pienamente autorizzato nel nostro territorio e che dispone di reali licenze (anche in Unione Europea). Propone una piattaforma basilare, user friendly e con gestione altamente semplificata.

    Anche in questo caso è presente una sezione crypto continuamente aggiornata e negoziabile con contratti per differenza (quindi sia con opzioni di tipo long che con opzioni di tipo short). È sempre possibile iniziare con un conto demo gratuito ed illimitato nel tempo.

    Clicca qui per iscriverti su Capex

    Il broker propone inoltre una serie di servizi aggiuntivi, considerabili un reale valore aggiunto sia per i trader esperti che per i trader professionisti. È ad esempio possibile indicare:

    • Capex Academy, ossia una sezione educativa, con decine di guide e corsi completi sul mondo del trading delle criptovalute;
    • Blogger Opinion, con indicazioni di supporto, da poter approfondire in modo personale per piazzare strategie di trading;
    • possibilità di gestire le attività anche tramite applicazione per dispositivi mobili;
    • grafici in tempo reale su tutti gli asset supportati.

    Clicca qui per ottenere un conto su Capex

    Come aprire un account su OKX

    A titolo informativo, ricordiamo che la procedura per aprire un account su OKX non si discosta di molto da quella di altri exchange presenti sul mercato. Recandosi sulla pagina ufficiale, nella parte in alto a destra, è infatti presente il tipico tasto “iscriviti”.

    Cliccando sullo stesso apparirà una sezione di registrazione, che permette di inserire i propri dati in modo manuale, oppure di procedere con l’iscrizione tramite account Google, oppure account Telegram (sempre disponibili a propria scelta). I passaggi sono quindi:

    1. inserimento dei dati (nominativo ed indirizzo di posta elettronica, che diventerà successivamente una delle credenziali per effettuare il login su OKX);
    2. creazione di una password per studiata, sempre per poter riaccendere alla piattaforma;
    3. verifica del proprio account.

    OKX: crypto supportate

    OKX permette di scambiare oltre 30 valute locali (come ad esempio euro, dollaro, sterlina e così via), con centinaia di criptovalute mondiali. Il database è sempre costantemente aggiornato ed integra sia asset crypto nuovi che asset crypto storici.

    Oltre all’acquisto, è possibile anche accedere alla sezione spot, futures e swap perpetuo. I prezzi delle criptovalute sono esposti in tempo reale e puoi selezionare la lista sulla base del singolo settore di interesse (GameFi, DeFi, NFT, Blockchain, Layer 2, Storage e così via).

    A seguire, ecco alcune criptovalute supportate su OKX:

    • Bitcoin;
    • Ethereum;
    • Ripple;
    • Cardano;
    • Solana;
    • Dogecoin;
    • Cronos;
    • Polygon;
    • Stellar;
    • Monero;
    • OKB e molte altre ancora.

    OKX Fees (costi e commissioni)

    Come tutti gli exchange, anche OKX richiede commissioni per effettuare gli scambi (aspetto che è considerato sempre il tasto dolente di tutti gli scambiatori centralizzati). Più nello specifico, è possibile individuare sulla piattaforma diverse tipologie di costi:

    • i costi di addebito per gli acquirenti sono pari allo 0,10% (verificare sempre sulla pagina ufficiale eventuali variazioni);
    • per i venditori, viene invece applicato lo 0,08% (verificare anche in questo caso eventuali variazioni);
    • commissioni di prelievo, che possono in questo caso essere variabili sulla base dell’asset di interesse (sul Bitcoin, troviamo ad esempio 0,0005 BTC).

    OKX Earn

    Sia sull’applicazione OKX (che può essere scaricata sempre a costo zero su tutti i sistemi operativi) sia sulla modalità web desktop, oltre a poter effettuare le tradizionali attività di acquisto e vendita di criptovalute, troviamo una sezione dedicata ad alte attività su criptovalute.

    Prende il nome di OKX Earn e permette di svolgere attività di:

    • Crypto Staking, con la possibilità di immobilizzare le proprie risorse crypto all’interno dei wallet ed ottenere potenziali ricompense passive sulla base di quanto congelato (all’interno della piattaforma sono esposte le percentuali API relative ad ogni singolo strumento;
    • Lending, che permette di fornire fondi a piattaforme di prestito decentralizzate, così da ottenere possibili interessi variabili sulla base dell’ecosistema selezionato;
    • Altre attività di investimento, anche associate a terze parti (l’exchange ricorda quindi sempre la presenza dei rischi).

    OKX Academy

    Uno dei servizi più interessanti proposti dall’intermediario è quello formativo, ossia la sezione che all’interno del menu prende anche il nome di “Academy”. Al suo interno è possibile individuare alcune guide educative ed articoli step by step sul mondo delle criptovalute.

    Vengono proposte anche le ultime notizie relative al mondo crypto, ossia quelle con maggior interesse sul mercato. Tieni tuttavia presente che la stessa sezione risulta in lingua inglese, quindi abbastanza complessa da comprendere per chi non avesse elevate conoscenze linguistiche.

    Gli unici argomenti trattati all’interno di questa sezione sono inoltre attinenti tutti il mercato crypto. Molti broker professionali, come quelli indicati in precedenza, si focalizzano anche su strategie di trading crypto e molte altre nozioni pratiche e teoriche (in lingua italiana).

    Clicca qui per il corso di trading gratuito

    OKX: opinioni e recensioni

    Quali sono le opinioni e recensioni su OKX exchange? Come indicato in precedenza, effettuando rapide ricerche online è possibile evidenziare numerose testimonianze su OKX, anche sotto la voce e denominazione OKEx (ossia la vecchia versione della piattaforma).

    Molte opinioni risultano contrastanti, con alcuni utenti che si lamentano di mancati contatti con l’assistenza. Altri ancora sottolineano invece la presenza delle commissioni sugli eseguiti, o comunque sui costi che vengono addebitati per effettuare i prelievi.

    Prendendo come riferimento il sito informativo autorevole Trustpilot, sulla base di 310 recensioni (al momento di questa stesura) piazza l’exchange OKX in un rating appena accettabile, con 3,1 stelline su 5.

    OKX exchange competitor

    OKX non è ovviamente l’unico exchange disponibile sul mercato delle criptovalute e divide la sua quota con centinaia di altri operatori. Troviamo competitor che permettono solamente di vendere e comprare criptovalute ed altri con funzionalità più avanzate.

    Ricordiamo inoltre come ad oggi un exchange competa non soltanto con exchange di criptovalute centralizzati, bensì anche con exchange decentralizzati (i cosiddetti DEX). Tipici esempi sono Uniswap, SushiSwap, ShibaSwap e così via.

    Quali sono invece i competitor centralizzati di OKX? Ecco alcuni nomi:

    OKX

    Conclusioni

    OKX si è mostrato uno dei tanti exchange disponibili sul mercato, seppur con un considerevole volume sugli scambi, che gli permette di primeggiare in tantissime classifiche mondiali. Ciò anche per via dei tanti servizi che ha inserito nel corso degli ultimi tempi.

    Nel corso del nostro approfondimento abbiamo avuto modo di scoprire tutte le sue potenzialità, soffermandoci anche sui principali punti di debolezza, a partire dall’assenza di licenze italiane esposte sulla pagina ufficiale, fino ad arrivare a:

    • presenza di commissioni su ogni singolo eseguito da dover considerare;
    • impossibilità di negoziare su titoli azionari, ETF, o altri asset finanziari;
    • assenza di un conto demo.

    Sono quindi state proposte le metodologie alternative per operare anche senza possedere fisicamente criptovalute (quindi senza timori sui wallet), proposti dai migliori broker online, che permettono sempre di iniziare con un conto demo a costo zero.

    Clicca qui per registrarti su eToro e prova la demo

    FAQ

    Chi è OKX?

    OKX è uno dei tanti exchange disponibili sul mercato, ossia una piattaforma che permette di comprare e vendere criptovalute.

    OKX ha un conto demo?

    No, OKX non ha alcun conto demo, che invece è messo sempre a disposizione dai migliori broker online, che puoi individuare all’interno del nostro approfondimento completo.

    OKX applica commissioni?

    Sì, OKX applica commissioni su ogni singolo eseguito. Ricorda che con i migliori broker basati su CFD non esistono commissioni fisse, ma solamente bassissimi spread sulle attività effettuate.

    Quali alternative agli exchange come OKX?

    All’interno del nostro articolo completo abbiamo ricordato come oltre a poter comprare e possedere criptovalute, sia ad oggi possibile anche negoziare con CFD, utilizzando i migliori broker.

    Il nostro punteggio
    Clicca per dare un punteggio!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Sull'autore

    Francesco

    Lascia un Commento