News

La popolazione mondiale degli utenti di criptovalute supera i 100 milioni

Un sondaggio dell’exchange di risorse digitali Crypto.com ha stimato un aumento del 15,7% della popolazione globale di criptovalute, solo a gennaio. Complessivamente, a gennaio 2021 la popolazione mondiale di criptovalute supera i 100 milioni, attestandosi a circa 106 milioni di utenti globali.

Secondo Crypto.com, la forte crescita nell’adozione di Bitcoin è stata il motore principale per il picco. I principali eventi dell’anno scorso, come la decisione di PayPal di integrare la criptovaluta nella sua rete di pagamento e l’adozione istituzionale delle criptovalute, hanno alimentato l’impennata. Oltre a BTC, la crescita di DeFi ha consentito a Ethereum di guidare la crescita del mercato delle criptovalute nell’agosto 2020.

Prima di iniziare ad approfondire l’argomento, è bene ricordare che è possibile negoziare tutte le criptovalute, in maniera sicura su piattaforme certificate come eToro.

Iscriviti subito su eToro cliccando qui

Aumento della popolazione mondiale di utenti criptovalute: Analisi del contesto

I mesi di giugno e agosto dello scorso anno e gennaio 2021 sono stati mesi eccezionalmente forti in termini di aumento della popolazione crittografica. Wang, ricercatore di Crypto.com, ha notato che tali periodi di forte crescita nell’adozione hanno accompagnato periodi di forte performance dei prezzi in Bitcoin.

Per stimare il numero di proprietari di criptovalute globali, i calcoli sono stati effettuati tramite dati on-chain BTC ed ETH, separatamente e combinati con altri parametri. Crypto.com ha affermato che i risultati erano soggetti ad alcune limitazioni e avvertenze.

L’analisi si basa anche sui dati interni di Crypto.com, nonché sui dati on-chain e sull’analisi del sondaggio. Tuttavia, questo potrebbe non stimare in modo efficace gli utenti OTC e le transazioni off-chain. È stato anche notato il fatto che i sottoconti nelle borse potrebbero non essere analizzati in modo accurato. Tuttavia, i ricercatori hanno ipotizzato che tutti gli utenti della catena possiedano ancora criptovalute oggi, mentre altri avrebbero già potuto vendere le proprie partecipazioni.

Nel frattempo, un altro sondaggio ha rivelato che i baby boomer e la Gen X stanno “accumulando” Bitcoin e altre criptovalute.

Nigel Green, CEO e fondatore di deVere Group, ha affermato che il sondaggio globale della società ha rilevato che il 70% dei clienti di età superiore ai 55 anni ha già investito in criptovalute o ha intenzione di farlo quest’anno.

Green ha spiegato che  il crypto rally ha catturato l’attenzione delle giovani generazioni di nativi digitali, mentre le generazioni più anziane come Boomers e Gen X hanno riconosciuto che il denaro digitale e senza confini è la via da seguire.

Considerazioni finali

I titoli dei social media e dei clickbait sono stati un catalizzatore per i millennial e la Gen X per investire in Bitcoin. Ma gli intervistati di età superiore ai 55 anni erano interessati alle criptovalute a causa del timore di una svalutazione della valuta, poiché le banche centrali hanno storicamente stampato più denaro per rilanciare le economie. Soprattutto sulla scia della pandemia. Green ha inoltre commentato: “Le generazioni più anziane sono consapevoli che se stai inondando il mercato con denaro extra, in realtà stai svalutando le valute tradizionali – e questo, e la minaccia di inflazione, sono preoccupazioni legittime, che li spingono a cercare alternative”.

Se desideri investire in criptovalute in maniera sicura, anche in Bitcoin, eToro è un broker completamente legale che possiede le licenze delle istituzioni finanziarie ufficiali europee, e inoltre:

  • presenta spread bassi;
  • non ha commissioni:
  • dispone di un conto demo gratuito per provare la piattaforma con denaro virtuale;
  • presenta la funzione di CopyTrading per copiare gli investitori più adatti a te.
Iscriviti subito su eToro cliccando qui
Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Giulia Mariotti

Lascia un Commento