Guide

Investire nel Web3: soluzioni pratiche e come fare

Pubblicato: 7 Ottobre 2022 di Francesco

L’idea di una nuova visione di Internet affascina sicuramente appassionati ed esperti del settore. In molti, viste le potenzialità di questo nuovo mercato, hanno iniziato a chiedersi se sia possibile (e se sì come fare) investire nel Web3 (o Web 3.0).

Per chi non lo conoscesse, il Web3 è la nuova evoluzione del Web tradizionale. Un mondo completamente decentralizzato, dove tutti i contenuti messi in rete vengono ospitati all’interno della nota tecnologa Blockchain.

Investire sul Web3 è già possibile e con la guida odierna avremo modo di scoprire nel dettaglio tutti i sistemi pratici, a partire dagli investimenti azionari, fino ad arrivare a quelli su asset crittografici, o prodotti in qualche modo associati alla nuova era di Internet.

Per completezza, focalizzeremo l’attenzione anche sulle migliori piattaforme per poter investire in Web3 e puntare su questa rivoluzione senza eguali. Un primo esempio? Sicuramente il broker eToro, ormai da anni specializzato in questo settore e con tutte le licenze di pertinenza.

Mette a disposizione una piattaforma rapida, facile da utilizzare (anche per chi ha poca esperienza) e ti permette di investire su tantissimi asset. Puoi partire con la modalità demo, con un deposito minimo molto basso, da 50 euro.

Clicca qui per registrarti su eToro

*L’investimento in criptovalute è altamente volatile e non regolamentato in alcuni paesi dell’UE. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbero essere applicate imposte sugli utili.

Tabella di riepilogo – investire in Web3

👍 Investire nel Web3 Segui la nostra guida
👌 Cos’è? La nuova evoluzione del Web2
💰 Su cosa si basa? Contenuti e siti sono trascritti su blockchain
💻 Settore di interesse Internet decentralizzato
🥇Piattaforme per investire in Web3 eToro
😢 Esistono truffe: Si, molte. Segui solo siti affidabili.

Cos’è il Web3

Prima di passare ad aspetti prettamente pratici, su come e dove investire in Web3, è bene aprire una piccola parentesi su cosa sia il Web3 (o Web 3.0). Effettuando rapide ricerche online, è possibile imbattersi in tantissime definizioni.

Per molti specialisti il Web3 è la nuova era di Internet, che potrebbe presto sostituire la precedente versione, ossia il Web2. La storia del Web inizia sul finire degli anni 90 con la cosiddetta Web1 (o semplicemente Web 1.0).

web3 storia

L’internet primordiale era molto semplificato e gli utenti non avevano la possibilità di interagire in modo dinamico, potendo solamente leggere i diversi contenuti. Con l’arrivo del Web2, gli utenti hanno per la prima volta avuto la possibilità di interagire e di dare un proprio valore aggiunto.

Tutto ciò restando tuttavia sotto il controllo delle società al vertice dei siti e di tutto ciò che poteva essere pubblicato (con il rischio che gli stessi gruppi manipolassero le informazioni a propria discrezione, o trattenessero propri dati personali).

Con il Web3 cambia tutto, poiché l’ambiente risulta open source e decentralizzato (ossia senza controllo privato, ma basato sulla forza della comunità). Le informazioni e la custodia delle stesse vengono affidate alla blockchain ed agli smart contract (ossia contratti intelligenti).

Investire nel Web3: 4 opportunità di investimento

Come detto nell’introduzione, i sistemi ad oggi disponibili per investire nel Web3 sono davvero numerosi. Puoi selezionare quelli più adatti alle tue esigenze, ricordando tuttavia di fare sempre affidamento su piattaforme e servizi professionali.

Quali sono i sistemi per investire sul Web3? Eccoli a seguire:

  1. Investire nel Web3 sulle migliori azioni;
  2. Investire nel Web3 sulle migliori criptovalute;
  3. Investire nel Web3 sui progetti legati al nuovo Internet;
  4. Investire nel Web3 con gli ETF.

Investire nel Web3 sulle migliori azioni

La prima soluzione per investire in questo settore è puntare sulle migliori azioni Web3, ossia azioni di società che lavorano a stretto contatto con le tecnologie moderne, nel mondo della blockchain, dell’informatica e di altri segmenti similari.

Con i migliori broker che scopriremo a seguire, puoi decidere sia di comprare azioni reali (ottenendo anche eventuali dividendi qualora le società li eroghino), oppure negoziare con CFD, ossia strumenti derivati, al rialzo ed al ribasso.

Diversamente dal passato, sempre più società hanno deciso di puntare sul Web3, mettendo a disposizione le proprie tecnologie e trovando soluzioni ad hoc per farne parte. Parliamo ovviamente anche di grandi gruppi quotati in Borsa.

Quali sono le migliori azioni Web3? Ecco un elenco top 7:

  1. Coinbase;
  2. AMD;
  3. NVIDIA;
  4. Microsoft;
  5. IBM;
  6. Block;
  7. Meta.

Le società sulle quali è possibile puntare, oltre a permettere la creazione dell’architettura di base del nuovo Internet, possono lavorare in molti altri segmenti di mercato affini, come ad esempio: intelligenza artificiale, cyber security, metaverso, telecomunicazioni, Data Analysis e così via.

Investire nel Web3 sulle migliori criptovalute

Una seconda alternativa valida, è invece investire sui cosiddetti token Web3. Si tratta di criptovalute lanciate da ecosistemi che lavorano a stretto contatto con il nuovo mondo dell’Internet, o che stanno permettendo il suo sviluppo.

Come sappiamo, per poter crescere e svilupparsi, il Web3 utilizza specifici strumenti, anch’essi basati sul concetto di blockchain. Ne sono esempio la finanza decentralizzata (DeFi), il metaverso, il GameFi, ma soprattutto gli NFT (ossia non-fungible token).

Tutti questi progetti hanno una criptovaluta nativa, che può essere acquistata comodamente sui migliori broker & exchange al mondo. A seguire, subito un elenco con 10 criptovalute Web3 da poter tenere in considerazione:

  1. Decentraland;
  2. Polkadot;
  3. Ankr;
  4. The Graph;
  5. Basic Attention Token;
  6. Ethereum;
  7. Solana;
  8. Cosmos:
  9. Chainlink;
  10. Yearn.Finance.

Investire nel Web3 su progetti legati al nuovo Internet

Una terza soluzione, tuttavia un po’ più complessa, è investire nel Web3 puntando direttamente sui progetti che stanno permettendo al Web3 di evolversi. Puoi quindi partecipare alla creazione del capitale sociale, oppure entrare in modo diretto nelle società.

Web3 strumenti

In questo caso, sono richiesti solitamente grandi capitali. Discorso molto differente quindi dai sistemi esposti in precedenza, che invece ti permettono di iniziare anche senza dover sborsare capitali colossali, anche da 50 euro.

Negli ultimi tempi, un sistema molto simile, seppur alternativo, consiste invece nel partecipare a compagne di crowdfunding su progetti Web3. In questo caso, l’investimento risulta più sostenibile sotto l’aspetto dei capitali da mettere a disposizione, poiché è collettivo.

Investire nel Web3 con gli ETF

Una quarta opportunità di investimento nel Web3 è basata sugli investimenti in ETF legati al mondo dell’Internet 4.0. Parlare di ETF significa parlare di exchange traded fund tematici, ossia fondi passivi che replicano un paniere collettivo di titoli, o un indice.

Il paniere di titoli è ovviamente composto solo da società che lavorano e che operano per far crescere il Web3, o che sono associate allo stesso segmento in un modo o in un altro. Anche gli ETF possono essere liberamente negoziati sui migliori broker online.

Come avremo modo di scoprire più avanti, con una rapida registrazione puoi selezionare il tuo ETF Web3 e piazzare la strategia. Per fare un esempio concreto, uno degli ETF Web3 più seguiti ed adocchiati è l’Invesco CoinShares Global Blockchain UCITS ETF Acc.

In alternativa, una soluzione molto interessante che vogliamo sottolineare, è la possibilità di investire su portafogli tematici strutturati da veri esperti in materia, utilizzando i servizi del broker eToro. Puoi optare su tanti portafogli già creati, sul Metaverso, Web3 e molto altro ancora.

Clicca qui per scoprire eToro

*L’investimento in criptovalute è altamente volatile e non regolamentato in alcuni paesi dell’UE. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbero essere applicate imposte sugli utili.

Come investire nel Web3

Vediamo a questo punto i passaggi necessari per poter investire nel Web3:

  1. Apri un account su una piattaforma professionale. Devi semplicemente inserire i tuoi nominativi personali, creare una password e procedere con la verifica dell’identità, caricando un documento in corso di validità.
  2. Effettua un deposito iniziale. La maggior parte dei broker professionali ti permette di iniziare ad investire nel Web3 con importi molto bassi, a partire da 50 euro (come ad esempio il noto broker eToro).
  3. Cerca l’asset di interesse. Può essere un’azione, o una criptovaluta legata al settore del Web3, o comunque un asset che vi ci è associato.
  4. Attua la tua strategia. Molti broker ti permettono sia di investire sugli asset in modo diretto, sia di negoziare eventualmente con strumenti derivati (in questo modo puoi puntare sia al rialzo che al ribasso).
  5. Diversifica le tue scelte. Sulle migliori piattaforme trovi tantissimi strumenti sui quali poter investire e che ti permettono di strutturare una buona diversificazione del portafoglio.

Dove investire nel Web3

Compreso come investire nel Web 3.0, è bene soffermarci nel dettaglio anche sul dove investire nel Web3. Le soluzioni disponibili sono davvero numerose e vista la presenza di decine di piattaforme, è importante selezionare solo quelle più affidabili.

Per questo motivo, ricorda di fare affidamento solo su broker che dispongono di reali licenze (ossia autorizzazioni), che ti permettono di fare pratica con un account demo gratuito e che propongono assistenza professionale e competente.

A seguire, una prima tabella dove puoi subito selezionare le migliori piattaforme trading per investire in Web3.

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 50€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: xtb
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Demo Gratuita
  • Corso Gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: capex
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Formazione gratuita
  • Consulente personale
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    eToro

    Il primo broker professionale che presentiamo, preso fortemente in considerazione da tutti coloro che vogliono investire nel Web3, è eToro. Si tratta di un broker altamente specializzato, che ha avuto la capacità di incrementare a macchia d’olio la propria quota di mercato.

    Con una rapida registrazione puoi subito accedere ad un’elenco molto vasto di asset di negoziazione. Puoi selezionare token Web3, azioni legate al mondo della nuova era di Internet, oppure a società che stanno permettendo la nascita di questo settore.

    Contrariamente da altre piattaforme, che richiedono capitali colossali per iniziare, eToro ha un deposito minimo molto discreto, da soli 50 euro. Puoi tuttavia procedere anche con la modalità virtuale, ossia con un conto demo senza limiti di tempo.

    Se invece non hai tempo, o le capacità per selezionare i migliori progetti Web3, puoi fare affidamento sul Copy Trading. Con lo stesso puoi scegliere diversi trader (nella sezione dei Popular Investor) e decidere di ottenere le loro stesse operazioni e strategie.

    Clicca qui per registrarti su eToro

    *L’investimento in criptovalute è altamente volatile e non regolamentato in alcuni paesi dell’UE. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbero essere applicate imposte sugli utili.

    XTB

    Un ulteriore broker interessante, anche in questo caso altamente specializzato nel trading online, è XTB (clicca qui per iscriverti). Con lo stesso puoi acquistare azioni reali, oppure decidere di negoziare con contratti per differenza (ossia CFD), anche sulle migliori criptovalute.

    Accedendo al database degli asset hai a disposizione tantissimi strumenti finanziari legati al settore del Web3 e della nuova era di Internet. Puoi quindi valutarli con il grafico in tempo reale e piazzare successivamente la tua strategia.

    Con XTB puoi beneficiare di un ottimo conto demo (con capitali virtuali), di assistenza professionale a tutte le ore, di sezioni formative e di tanti servizi integrativi. Più nel dettaglio, ecco altre caratteristiche e servizi:

    • possibilità di gestire le operazioni anche tramite app;
    • accesso al corso della xStation, con il quale puoi ottenere nozioni teoriche e tanti esempi pratici sul mondo del trading online;
    • articoli aggiornati sui principali asset di negoziazione.

    Clicca qui per iscriverti su XTB

    Investire nel Web3: pro e contro

    Alla luce di quanto esposto in precedenza, è bene chiedersi se investire nel Web3 convenga o meno. Il settore è sicuramente nuovo ed innovativo e servirà del tempo per poterlo valutare attentamente, ma soprattutto per capire se creerà o meno interesse agli utenti.

    Fra i pro del Web3 ricordiamo:

    • vi è un’ampia possibilità di diversificazione per gli investitori (vista la presenza di tanti sistemi disponibili, elencati in precedenza);
    • l’accesso agli investimenti su Web3 è agevolato dalle migliori piattaforme online;
    • il settore è uno dei più seguiti in assoluto;
    • vi è interesse anche da parte di grandi società e gruppi;
    • i progetti continuano a crescere e ad apportare reali valori aggiunti.

    Fra i contro del Web3 ricordiamo:

    • la presenza del rischio (anche sugli investimenti in Web3) non deve mai essere dimenticata, poiché le azioni, le criptovalute, o altri prodotti sono sempre soggetti alla volatilità ed imprevedibilità;
    • il nuovo Internet potrebbe non essere in grado di soppiantare il Web2, che è ormai assodato da molti decenni;
    • per un utente alle prime armi, potrebbe essere difficile comprendere concetti quali: blockchain, decentralismo e smart contract.
    Investire nel Web3

    Investire nel Web3: conclusioni

    Giunti alle conclusioni della nostra guida su come e dove investire in Web3, è ora possibile ricapitolare alcuni punti chiave, rispondendo a specifiche domande:

    • Cos’è il Web3? Alla luce di quanto esposto, il Web3 è la nuova era dell’Internet;
    • È possibile investire nel Web3? Sì, puntando su tutti i progetti, o su tutti gli asset che in qualche modo ne sono collegati.

    Per fare ciò, puoi optare subito su broker professionali e regolamentati, come ad esempio eToro. Si tratta di un broker con tantissimi strumenti finanziari disponibili e che ti permette sempre di iniziare con un pratico account demo, senza alcun limite di tempo.

    Clicca qui per registrarti su eToro

    *L’investimento in criptovalute è altamente volatile e non regolamentato in alcuni paesi dell’UE. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbero essere applicate imposte sugli utili.

    FAQ

    Come fare per investire nel Web3?

    Nella nostra guida abbiamo ricordato i principali sistemi per investire nel Web3: puntare su azioni, criptovalute, prodotti, o progetti legati alla nuova era dell’Internet.

    Dove posso investire nel Web3?

    Per investire nel Web3 puoi utilizzare una delle migliori piattaforme, che ti permettono di accedere a strumenti finanziari associati e legati al mondo del nuovo Internet.

    Investire nel Web3 comporta rischi?

    Sì, anche investire nel Web3 e sugli eventuali strumenti finanziari associati a questo settore innovativo comporta la presenza del rischio, che deve sempre essere tenuta a mente.

    Quali piattaforme per investire nel Web3?

    Nella nostra guida completa su come e dove investire nel Web3 trovi le migliori piattaforme regolamentate e che ti permettono di iniziare in autonomia, anche con account demo.

    Il nostro punteggio
    Clicca per dare un punteggio!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Sull'autore

    Francesco

    Lascia un Commento