Guide

Comprare Aave [Guida completa in pochi passi 2021]

Una delle criptovalute ad aver avuto la capacità di rubare letteralmente la scena a molti altri strumenti crittografici rilevanti è Aave. Si tratta di un progetto colossale, nato nel corso degli ultimi anni, con l’ambiziosa intenzione di voler migliorare il mondo della crittografia delle piattaforme decentralizzate. Gli stessi sviluppi associati alla stessa, hanno portato in molti a chiedersi come comprare Aave.

Curiosi di scoprire la sua storia, il suo sviluppo, nonché i principali funzionamenti alla base dello stesso ecosistema crittografico, abbiamo deciso di creare questa pratica guida adatta a tutte le tipologie di utenti. In modo particolare, soffermeremo l’attenzione su alcuni aspetti chiave, come ad esempio:

  • Storia, nascita e sviluppo di Aave
  • Funzionamento di Aave e principali differenze rispetto ad altri ecosistemi
  • Migliori piattaforme per poter scambiare assets crittografici

In merito all’ultimo punto, presenteremo le migliori soluzioni ad oggi disponibili per negoziare su criptovalute attraverso strumenti innovativi. Una delle piattaforme più complete nel settore delle criptovalute è eToro, conosciuta ed utilizzata da milioni di utenti.

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 200€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Aave: Cos’è e come funziona

    Prima di passare ad aspetti prettamente legati al funzionamento ed all’operatività, risulta fondamentale comprendere a pieno cos’è e soprattutto a cosa serve Aave. Si tratta di una criptovaluta relativamente recente, lanciata solamente nel 2017, in associazione ad un vero e proprio ecosistema crittografico di nuova generazione.

    Lo stesso, portato avanti da un team di sviluppo composto da esperti del settore, ha fin da subito trovato interesse all’interno della comunità. L’interesse le ha permesso di accrescere velocemente, soprattutto grazie ai tanti servizi messi a disposizione all’interno della stessa piattaforma. Nonostante il progetto venga ad oggi conosciuto con il nome di Aave, è importante sapere come nelle prime fasi iniziali, avesse denominazione ETHLend.

    L’ecosistema Aave rappresenta quindi un progetto legato alla finanza decentralizzata, avente come token di riferimento Aave, espresso con la sigla “AAVE”. Può beneficiare di una struttura open source, come la stragrande maggioranza delle piattaforme inserite nel settore della DeFi, dando a tutti la possibilità di sfruttare le potenzialità dell’ecosistema.

    Uno degli scopi principali di Aave è da sempre stato quello di portare qualcosa di nuovo all’interno dell’intero panorama crittografico mondiale. Per fare ciò, ha deciso di focalizzare il proprio business sull’ormai noto servizio di prestiti flash. Il meccanismo dà la possibilità di mettere in collegamento due tipologie di utenti, da una parte i soggetti prestatori, ossia in possesso della liquidità da poter mettere a disposizione nel sistema e dall’altra i prenditori, ossia i soggetti che necessitano dell’ottenimento di risorse in prestito.

    Gli stessi soggetti in grado di portare liquidità, a fronte della propria “immobilizzazione” potranno ricevere percentuali di interesse sulla base del valore effettivamente prestato. I miglioramenti apportati da Aave nel corso del tempo hanno permesso di accrescere l’attenzione della criptovaluta Aave, la quale ha iniziato lentamente ad aumentare la propria capitalizzazione complessiva nel corso degli anni.

    Come comprare Aave

    Contrariamente dal passato, dove comprare Aave, o criptovalute in generale, poteva risultare un processo alquanto complesso ed ostico, ad oggi è cambiato molto. Lo stesso progresso tecnologico, legato al costante sviluppo del settore delle criptomonete, ha spinto molte società ad entrare nello stesso, architettando piattaforme uniche nel loro genere.

    I due sistemi più utilizzati per poter scambiare su criptovalute attengono da una parte la presenza degli exchange e dall’altra la presenza dei broker di CFD. Gli exchange, detti anche scambiatori, rappresentano dei luoghi di scambio, utilizzati per convertire propri depositi in valuta Fiat (come ad esempio euro, dollaro, sterlina e così via) in valute digitali, come ad esempio Bitcoin, Ethereum, Ripple, Litecoin e molto altro.

    Risulta così possibile comprare Aave impostando il quantitativo di proprio interesse e conservare la stessa somma all’interno di un apposito portafoglio di archiviazione. Dove ottenere un portafoglio di archiviazione per Aave? Al giorno d’oggi, gli stessi exchange permettono di ottenere wallet integrati sul proprio account, da poter utilizzare per custodire qualsiasi strumento crittografico acquistato.

    Quanto invece al secondo meccanismo, ossia basato sulla presenza dei contratti per differenza, è possibile ricordare come lo stesso permetta di poter negoziare sulle principali criptovalute mondiali, senza tuttavia possederle in modo diretto e fisico. Il primo vantaggio che vi si presenta è quello di poter puntare non solo sul rialzo, ma anche su un’eventuale ribasso dell’asset.

    Un ulteriore vantaggio associato ai broker di CFD su criptovalute, riguarda la non presenza delle commissioni fisse, invece presenti per ogni singola operazione all’interno di un exchange, anche se professionale. In ogni caso, di fondamentale importanza, risulta scegliere accuratamente e con cura il giusto intermediario da utilizzare, facendo affidamento solo su servizi regolamentati e professionali.

    Dove comprare Aave

    Dove comprare Aave? Nel corso del paragrafo precedente abbiamo ricordato come comprare Aave sia ad oggi possibile in diversi modi. La presenza degli exchange rappresenta sicuramente una possibilità, associata agli aspetti ed alle caratteristiche esposte in precedenza.

    Nonostante molti broker di trading non permettano di operare con token recenti o con strumenti crittografici, è possibile esporre la presenza di piattaforme complete, come ad esempio eToro, che dà la possibilità di poter comprare le principali valute digitali mondiali, come ad esempio Bitcoin, Ethereum, Litecoin e così via, inserirle all’interno del proprio portafoglio, chiamato eToro Wallet e successivamente scambiarle su altri portafogli con la valuta Aave.

    Come esposto in precedenza, uno degli aspetti più importanti da tenere a mente prima di registrarsi a qualsiasi piattaforma attinente scambi su criptovalute, riguarda la verifica in merito ad alcuni aspetti. Il punto di partenza attiene la presenza delle autorizzazioni.

    Ogni piattaforma professionale, deve infatti possedere le proprie licenze, che dimostrino di aver ottenuto l’ok da parte degli enti di controllo a poter prestare servizio nel territorio europeo. Un broker noto, ad essere regolamentato ed avere una rilevante presenza nel settore del trading su criptovalute è eToro (clicca qui per la pagina ufficiale).

    eToro

    eToro rappresenta da anni un concreto punto di riferimento nel settore del trading online, mettendo a disposizione le principali criptovalute mondiali. Entrando all’interno della stessa, con semplici step, risulta possibile accedere all’interno della lista delle criptovalute e scambiare sull’asset di proprio interesse.

    Il trader ha altresì a disposizione una serie di servizi unici nel loro genere, da poter utilizzare liberamente per le proprie strategie. Uno degli strumenti più importanti attiene la visione del grafico in tempo reale, che permette di constatare le variazioni dei prezzi, nonché il valore della criptovaluta aggiornato attimo dopo attimo.

    Quanto al servizio di trading, è invece possibile ricordare la presenza del sistema di copia automatica, chiamato Copy Trading. Permette a chiunque, senza dover pagare nessuna commissione aggiuntiva, di selezionare reali professionisti del settore e copiare le medesime transazioni in modo automatico. Lo stesso meccanismo può essere testato anche tramite un conto di prova gratuito, che si basa semplicemente sul caricamento di capitali virtuali immessi dal broker sul proprio account demo.

    Clicca qui per scoprire eToro

    Comprare Aave conviene?

    Comprare Aave conviene? Riuscirà la criptovaluta e l’ecosistema ad incrementare il proprio interesse nel corso del tempo? Sono solo alcune delle domande poste da appassionati ed operatori attivi nel settore degli strumenti crittografici, i quali ricordano pur sempre la componente del rischio, presente all’interno di ogni negoziazione su strumenti crypto. La piattaforma, nel corso degli ultimi anni, ha mostrato di aver portato sicuramente qualcosa di nuovo all’interno di questo mondo in continua espansione.

    Nello stesso, riuscire a distinguersi sta diventando un aspetto sempre più importante, soprattutto nei riguardi di token ed ecosistemi crittografici fatti letteralmente con lo stampino. Tralasciando momentaneamente le idee originarie alla base delle criptovalute di prima generazione, per intenderci Bitcoin e via dicendo, ad oggi si cerca sempre più di creare reale valore aggiunto, promuovendo servizi trasversali, ma pur sempre legati al mondo delle monete digitali.

    In tutto ciò lo stesso settore della finanza decentralizzata, DeFi, ha ampiamente incrementato il proprio valore di capitalizzazione totale, spinto dalla nascita di nuovi progetti, a loro volta associati a token ed ecosistemi innovativi. Fra questi Aave viene considerato un sistema semplice da utilizzare, soprattutto rispetto ad altre piattaforme crittografiche, considerate molto complesse ed ostiche per un utente medio.

    Ulteriore elemento da poter considerare, attiene il valore della liquidità immesso all’interno del sistema. Come detto in precedenza, il token di base della piattaforma è AAVE, ma il progetto può contare sull’immissione all’interno della rete di un determinato valore di liquidità, a sua volta inserito dagli stessi soggetti intenzionati al deposito. Anche la presenza dei costi di commissione sugli scambi ridotti, rappresenta un ulteriore elemento distintivo rispetto alla concorrenza.

    Aave prezzo ed andamento

    Quali sono stati gli sviluppi sull’andamento di Aave nel corso degli ultimi tempi? Nel corso della sua vita, dal momento del lancio sul mercato attraverso la sua ICO Aave, lo strumento ha mostrato diverse variazioni, dettate dal personale grado di volatilità. Come esposto dai dati di CoinMarketCap, primi traguardi importanti raggiunti dallo strumento, avevano visto il superamento della soglia dei 50 dollari per unità. 

    Il 2020 ha sicuramente rappresentano uno degli anni più particolari per l’interno settore delle criptovalute. Prendendo in considerazione la variazione sul Bitcoin, che aveva dapprima mostrato cali significativi nel mese di marzo, per poi ottenere nuovi massimi storici durante l’ultimo mese dell’anno, molti altri strumenti crittografici hanno segnato periodi alquanto singolari.

    In tutto ciò il valore del token Aave ha continuato a mostrare quote al di sotto i 100 dollari. Lo stesso muro venne superato solamente nel corso delle prime settimane del 2021, protagoniste di una crescita della criptovaluta oltre quota 300. Nel mese di febbraio, nuove fiducie e considerazioni, avevano altresì permesso il superamento della soglia dei 520 dollari.

    Leggi anche: Dogecoin, VeChain, Zilliqa

    Comprare Aave

    Conclusioni

    All’interno della nostra guida abbiamo potuto esaminare nel dettaglio Aave, ossia un ecosistema di nuova generazione, che ha dimostrato di aver messo in campo servizi e maccanismi di gestione differenti rispetto alla concorrenza. Il suo sviluppo nel corso del tempo le ha permesso di accrescere all’interno del mondo delle criptovalute, incrementando anche il proprio valore di capitalizzazione.

    La presenza di una comunità composta da molti utenti, che hanno deciso di partecipare attivamente al progetto, permettendo la strutturazione di una pool di liquidità considerevole, dimostrano come la piattaforma sia ad oggi testata e con diversi progetti da poter avviare nel lungo periodo.

    Come fare per comprare Aave? Le migliori piattaforme di scambio permettono di comprare Aave direttamente all’interno dei propri servizi. Risulta anche possibile operare su criptovalute tradizionali, come ad esempio Bitcoin o Ethereum, all’interno di broker regolamentati come eToro e successivamente scambiarli all’interno di altre piattaforme con valute Aave.

    Piattaforma: etoro
    Deposito Minimo: 200€
    Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Domande frequenti su Aave

    Comprare Aave richiede grossi capitali?

    Diversamente dal passato, dove l’ingresso all’interno del settore delle criptovalute richiedeva ingenti capitali, ad oggi ogni utente, all’interno delle migliori piattaforme di scambio, può impostare il proprio quantitativo di criptovalute ed attuare la transazione sulla base delle proprie esigenze.

    Come comprare Aave?

    Ad oggi risulta possibile comprare Aave all’interno dei maggiori scambiatori online. Un sistema per poter negoziare sulle principali criptovalute mondiali, riguarda poi l’utilizzo di contratti per differenza, messi a disposizione dalle principali piattaforme di trading online.

    Quali piattaforme per negoziare su criptovalute?

    Ricordiamo come ad oggi la scelta del giusto servizio di brokeraggio rappresenti un aspetto importante, da non sottovalutare. Le migliori piattaforme che permettono di negoziare su criptovalute sono quelle autorizzate, regolamentate ed in possesso di una considerevole lista di strumenti crittografici.

    Cosa rappresenta Aave?

    Aave rappresenta una piattaforma decentralizzata, completamente open source, ossia messa a disposizione di tutti, che permette di sfruttare diversi servizi innovativi, come ad esempio i prestiti flash su criptovalute. Per Aave, si intende anche il token di base “AAVE” dello stesso ecosistema.

    Il nostro punteggio
    Clicca per dare un punteggio!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Sull'autore

    Francesco

    Lascia un Commento