News

Ertha Metaverse: Da Roma a Tokyo, ecco le città vendute in virtuale

Ertha Metaverse rappresenta uno degli ecosistemi crypto più virali ed analizzati nel corso degli ultimi tempi. Trattasi essenzialmente di un vero e proprio mondo virtuale, all’interno del quale gli utenti interessati hanno la possibilità di far compere, acquistando lotti di terreno digitalizzato.

Gli stessi lotti di terra, corrispondono essenzialmente a città reali, che possono essere in altri termini individuate su qualsiasi altra mappa del pianeta. Nato nel corso degli ultimi tempi, ha esteso la propria quota di mercato a macchia d’olio, proponendo funzionalità ed innovazioni non da poco.

Avremo modo di approfondire il tutto all’interno delle righe successive, ricordando come il settore del Metaverso (decantato anche da Facebook, ad oggi Meta) rappresenti uno dei più discussi degli ultimi mesi. Oltre a Ertha, è infatti possibile citare tantissimi altri asset crypto (associati ad ecosistemi basati su mondi virtuali), come ad esempio Sandbox, Decentraland e così via.

Asset che, per i più noti, possono essere sempre individuati all’interno di broker professionali ed autorizzati, come ad esempio eToro. Lo stesso integra più di 42 criptovalute di ultima generazione, mostrando una considerevole presenza anche nel settore dei mondi virtuali, ossia del moderno Metaverso.

Ertha Metaverse: Cos’è e come funziona

Partendo dal principio, è bene aprire una piccola parentesi su cosa sia Ertha e su cosa basi il proprio modello di business. Entrando all’interno della pagina ufficiale, vengono espresse in modo chiaro e trasparente tutte le informazioni più importanti e relative al suo funzionamento.

All’interno del gioco, l’umanità si trova letteralmente sull’orlo del disastro. Gli uomini al vertice delle principali super potenze mondiali hanno fallito il proprio obiettivo e la terra risulta così in una situazione di non ritorno, anche per via di numerose catastrofi naturali.

Gli utenti interessati, ossia i giocatori, hanno così la possibilità di poter partecipare ad una vera e propria ricostruzione del mondo, in questo caso completamente in virtuale. È possibile comprare lotti di terra, gestire alcune decisioni ed effettuare azioni che potrebbero avere un impatto significativo (anche a lungo termine) all’interno di Ertha Metaverse.

Agli utenti viene così dato l’arduo compito di gestire il commercio, le finanze, il tutto in un ambiente altamente dinamico, che si appoggia in modo diretto anche su concetti di finanza decentralizzata (DeFi), ma soprattutto di Play2earn.

Ertha Metaverse: Token ERTHA

Come ogni ecosistema inserito nel settore crypto, anche Ertha Metaverse ha un proprio token di sistema, ossia nativo, che prende il nome di ERTHA. Dispone di un proprio valore e può essere acquistato e scambiato al pari di qualsiasi altro asset e token similare.

Il token ERTHA svolge un ruolo chiave all’interno dell’ecosistema, sia sotto l’aspetto gestionale che sotto quello di gioco. Con una determinata quantità di EARTH, è ad esempio possibile influenzare determinate decisioni politiche di gioco, così come migliorare gli edifici ed i lotti di terra.

In altri termini un asset crypto funzionale e di governance, strettamente legato all’Erthaverse, ma che punta a ritagliarsi una propria quota di mercato importante ed un livello di capitalizzazione sempre più alto all’interno del settore delle criptovalute.

Ertha Metaverse: Roma venduta a 120.000 dollari

Facendo riferimento alle ultime informazioni riportate dall’ecosistema, nel corso degli ultimi mesi il progetto ha avuto mondo di ottenere i suoi primi risultati, riuscendo a vendere città all’interno dell’Erthaverse.

Il progetto GameFi, che ad oggi può contare sulla presenza di una community attiva e dinamica, aveva in precedenza confermato la vendita della città di Tokyo, ad un prezzo pari a ben 59.000 dollari. Lo stesso record, sarebbe tuttavia stato ultimamente stracciato con l’acquisto di Roma.

La città eterna italiana, che all’interno del mondo virtuale risulta mappata, sarebbe infatti stata venduta ad un utente per la cifra colossale di 120.000 dollari. Un acquisto che avrebbe così permesso all’utente di ottenere il territorio, che ricordiamo risulti ricchissimo di monumenti (fra i più importanti in Europa).

È ad esempio possibile citare Fontana di Trevi, il Colosseo e molto altro. Tutto ciò inserito all’interno di un mondo virtuale, che conta sulla presenza di circa 360.000 appezzamenti di terreno acquistabili ed allo stesso modo vendibili.

Conclusioni

Notizia odierna, che va a considerare in modo diretto uno dei tanti mondi virtuali che abbiamo avuto modo di approfondire nel corso delle nostre tante news. All’interno dell’introduzione, sono ad esempio stati indicati Decentraland (con il suo token MANA) e The Sandbox (con il suo token SAND).

Entrambe le criptovalute Metaverso, assieme a molte altre, possono essere ad oggi individuate all’interno di broker professionali e di ultima generazione, come ad esempio eToro (qui la pagina ufficiale).

Trattasi di un broker pienamente regolamentato nel nostro territorio e che permette ormai da molti anni di accedere ad un comparto crypto con decine di criptovalute. Su tantissimi asset, la piattaforma permette sia di agire in modo diretto sull’asset sottostante, sia di negoziare tramite strumenti derivati (ossia CFD).

Oltre alle singole criptovalute sul Metaverso, la piattaforma propone anche la possibilità di partecipare a specifici Smart Portfolios, ossia panieri collettivi che integrano più asset diversificati. Fra gli stessi, è possibile constatare anche la presenza del MetaverseLife, ossia un portafoglio integrante tantissimi asset legati al Metaverse.

Completa il tutto la presenza di numerosi servizi e funzionalità a costo zero, come ad esempio:

  • possibilità di utilizzare un conto demo iniziale, senza alcun limite di tempo;
  • grafici in tempo reale;
  • sezione tecnica con numerosi indicatori analitici;
  • sezione formativa, con guide e corsi;
  • possibilità di gestire le attività anche tramite applicazione per dispositivi mobili.

Clicca qui per ottenere un conto gratuito su eToro

Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Francesco

Lascia un Commento