News

Malta diventerà l’hub centrale per le criptovalute

Recentemente sta circolando l’indiscrezione che l’exchange per le criptovalute Binance avrebbe intenzione di spostarsi verso l’isola di Malta (nazione che fa parte dell’Unione Europea) a causa della sempre più stringente regolamentazione in paesi come il Giappone e la China.

Malta diventerà l'hub centrale per le criptovalute

Malta diventerà l’hub centrale per le criptovalute

Questo potrebbe essere quindi il motivo principale che porterebbe Malta a diventare dunque l’hub per le criptovalute in europa ed eventualmente anche nel mondo, attraendo sempre più grandi aziende dell’industria.

Sono in molti a chiedersi i principali motivi che hanno portato Binance a considerare “il trasloco” verso Malta. Perché quindi Malta sta riuscendo ad attrarre nuove aziende?

Joseph Muscat, il primo Ministro di Malta, ha affermato che Malta sta cercando di diventare “la locomotiva dei business in blockchain diventando una giurisdizione di qualità e la scelta più idonea per le aziende fintech”.

L’Autorità per i servizi finanziari di Malta (“MFSA”) ha esteso l’ambito del regime degli investitori professionali maltesi (“PIF”) per consentire a tali sistemi di investire in valute virtuali. I PIF sono una classe di fondi che possono essere promossi solo a investitori qualificati con un investimento iniziale minimo di € 100.000 e godono di pochissime restrizioni sugli investimenti rispetto ai fondi al dettaglio. Non rientrano nel regime AIFMD e sono di gran lunga il tipo più flessibile di investimento collettivo utilizzato per un’ampia gamma di investimenti e strategie, incluse le valute virtuali.

Il “Virtual Currencies Act”

L’MFSA propone una nuova “Legge sulle valute virtuali” in cui regolamenterebbe le valute virtuali che non sono già regolate dalla legislazione vigente. La legge sulle valute virtuali fornirà certezza stabilendo il “test degli strumenti finanziari” in cui indicherà se una valuta virtuale rientra nella definizione di strumento finanziario o meno. Se il test indica che una valuta virtuale non si qualifica come uno strumento finanziario, si applicherebbe la legge sulle valute virtuali proposta.

Si propone inoltre che gli emittenti di Initial Coin Offerings (“ICOs”) debbano valutare attentamente se le loro attività costituiscano attività regolamentate o meno, in base al “Financial Instrument Test”. Se il VC non è qualificato come strumento finanziario, la legislazione esistente non si applica e si applicherà la legge sulle valute virtuali. La legge sulle valute virtuali fornirebbe un quadro per la regolamentazione dell’emittente e delle piattaforme di scambio. Poiché molte informazioni sono già state comunicate dal regolatore al settore, stiamo aspettando con impazienza che la legge sulle valute virtuali passi attraverso il parlamento e entri in vigore.

Technology Arrangement Bill

Uno degli obiettivi principali di Malta è quello di diventare una delle primissime nazioni a regolare la Blockchain. La proposta è contenuta all’interno del Technology Arrangements Bill, dove all’interno verrà regolato un “Distributed Ledger Technology” (DLT) e Smart Contracts (i contratti Intelligenti).

Malta Digital Innovation Authority

L’obiettivo principale della Malta Digital Innovation Authority è quello di regolare la blockchain nel migliore dei modi. Malta sta infatti proponendo l’organizzazione di una nuova autorità centrale che sarà principalmente focalizzata sulla tecnologia innovativa, sulla certificazione di questa tecnologia e sulla registrazione dei provider dei servizi.

Concludendo, la visione di Malta à quella di diventare uno dei primissimi paesi a regolamentare e attrarre investimenti correlati alle criptovalute ed alla blockchain. Per adesso possiamo affermare inoltre che i progressi che sono stati fatti sono certamente di tutto rispetto.

Investire in Criptovalute

Grazie alle piattaforme di trading CFD, è possibile da oggi investire nelle criptovalute più importanti (ma anche in quelle minori grazie a IQ Option, clicca qui per un conto demo gratuito) senza commissioni di alcun tipo e sopratutto sia al rialzo che al ribasso. Ecco la nostra lista delle migliori piattaforme attualmente disponibili (clicca su APRI CONTO per ricevere un conto demo gratuito).

Piattaforma Vantaggi Dep. min. Inizia
Piatt. professionale 100 € Apri conto
Segnali di trading 250 € Apri conto
Social trading 200 € Apri conto
25 euro in regalo 100 € Apri conto
12 criptovalute 10 € Apri conto

Sull'autore

Andrea Lagni

Giornalista pubblicista dal 2016. Laureato in Informatica. Appassionato di Criptovalute dal 2015.

Lascia un Commento