News

Tutti vogliono Arbismart: il token che cresce del 625%

In ogni mercato vale regola per cui a maggior profitto corrisponde maggior rischio ed è proprio per questa ragione che tutti vogliono Arbismart.

Si tratta infatti della prima moneta che è stata capace di spezzare questo legame tra rischio e rendimento, continuando a crescere in qualunque condizione di mercato.

Sin dal momento in cui è stato creato il progetto Arbismart nel 2019, il suo token RBIS ha continuato a generare profitti passivi sia con mercato Bull che con mercato Bear, arrivando quindi ad una crescita di oltre 6 volte il suo valore.

Di fronte a questo fenomeno, le proiezioni degli analisti stimano che sue performance per i prossimi 2 anni potrebbero essere addirittura migliori.

Tra le ipotesi più accreditate c’è quella secondo cui RBIS potrebbe aumentare di 40 volte il suo valore attuale già entro il 2023. Ma come è possibile?

Arbismart: l’esposizione ridotta è la chiave

Per capire fino in fondo le ragioni che hanno dato vita a questo fenomeno apparentemente anomalo è necessario capire come funziona il progetto che ne è alla base.

Quando si parla di Arbismart si fa infatti riferimento ad una piattaforma autorizzata nata con lo scopo di fare arbitraggio sulle criptovalute.

In cosa consiste l’arbitraggio crypto? Si tratta di una strategia di investimento applicabile nel momento in cui una criptovaluta è disponibile su due exchange diversi a due prezzi diversi nello stesso momento.

La piattaforma Arbismart non fa altro che monitorare in maniera costante un elevatissimo numero di exchange per poi sfruttare le temporanee e brevissime differenze di prezzo che si verificano tra i due exchange.

Nello specifico “compra” dalla dall’exchange dove il prezzo è più basso e quasi istantaneamente “rivende” su una piattaforma dove il prezzo è più alto.

Semplicemente giocando su questo gap, il progetto Arbismart è riuscito a generare per i possessori di RBIS un profitto annuo che in base alla dimensione del deposito varia dal 10,8% al 45% annuo.

Arbismart e la sua crescita in ascesa

Sicuramente l’idea alla base del progetto è estremamente valida, ma non è il solo fattore che sta determinando la rapida accelerazione dei suoi profitti.

Come era prevedibile di fronte ad un rendimento in notevole crescita, la diffusione del token RBIS è salita, così come il numero di utenti che usano la piattaforma.

Altro elemento rilevante per la crescita sono stati i recenti aggiornamenti ed ancora di più le nuove utility di RBIS che potrebbero essere implementate già nei prossimi mesi.

Infine le prime notizie del listing su exchange del token RBIS che dovrebbe avvenire già entro la fine del 2021.

Note Finali

Se sono tutti pazzi per Arbismart la ragione a questo punto è ovvia, visto che mai prima ad ora nessun asset era stato in grado di sovvertire l’equilibrio rischio –  rendimento.

Nel frattempo che verranno rese le date ufficiali del listing e quali sono le piattaforme scelte, consigliamo di prendere dimestichezza con eToro e la sua piattaforma.

Parliamo di uno de migliori broker crypto attualmente disponibili sul mercato, che offre la possibilità sia di comprare i migliori token, sia di negoziare criptovalute in CFD.

Inoltre eToro offre anche a chi non ha tempo o esperienza, la possibilità di ottenere profitto  sin da subito ed in modo del tutto gratuito ed automatico.

Con il Cripto Copy Fund è infatti possibile copiare gli investimenti e di conseguenza i profitti dei migliori trader della piattaforma.

Per iniziare subito a costruire il proprio portafoglio di criptovalute o iniziare ad sfruttare i vantaggi del Crypto Copy fund è sufficiente accedere alla piattaforma e creare il proprio account con inedito deposito minimo a partire da sole €50.

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 50€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Il nostro punteggio
    Clicca per dare un punteggio!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Sull'autore

    Giancarla Basile

    Lascia un Commento