News

Shiba Inu al nuovo massimo, ma non mancano accuse: Shytoshi Kusama risponde

Shiba Inu al nuovo massimo storico rappresenta una delle notizie più discusse delle ultime ore nel settore delle criptovalute. Un ecosistema, quello di Shiba Inu, che nonostante rappresenti un ambiente relativamente nuovo, ha avuto la capacità di generare interesse sul mercato.

Progetto legato ad una criptovaluta in tutto e per tutto, ossia SHIB, messa molto spessa in relazione con la criptovaluta meme per eccellenza, ossia il DOGE di Dogecoin. Quali sono stati gli ultimi traguardi raggiunti dalla moneta digitale? Quali sono le ultime novità sul progetto?

Nel corso del nostro approfondimento andremo a delineare alcuni aspetti specifici sulla situazione di Shiba Inu e sulle ultime notizie che hanno letteralmente messo sotto i riflettori il progetto, soprattutto nei confronti della squadra di sviluppo, facendo scaturire parole dure da parte di Shytoshi Kusama.

Tutto ciò in riferimento ad un asset crypto che – lo ricordiamo – risulta ad oggi listato sui migliori broker & exchange al mondo. Può essere comodamente individuato anche su eToro, il quale permette di negoziare in modo autonomo anche tramite CFD, ossia contratti per differenza. Tutto ciò su una piattaforma dinamica e con numerose funzionalità innovative.

Shiba Inu al nuovo massimo: Ecco le ultime novità su SHIB

La notizia di Shiba Inu al massimo storico, rappresenta solamente una delle tante news che hanno ultimamente permesso all’ecosistema del cane di essere letteralmente messo in luce. Ma partiamo dal principio.

Nel corso delle ultime giornate, uno dopo l’altro, la criptovaluta SHIB ha avuto la capacità di abbattere nuovi target price, piazzando massimi storici rispetto al passato. L’aumento progressivo del valore, rapportato in modo parallelo a quello del circolante totalitario, ha permesso altresì l’aumento del livello di market cap.

Capitalizzazione che, confrontata con altre criptovalute, ha mostrato un netto sorpasso nei confronti di molti asset crypto. SHIB inizia così a spaventare anche Dogecoin, ecosistema anch’esso basato su una criptovaluta meme, che ha – almeno durante le precedenti giornate – visto diversi recuperi da parte di Shiba Inu.

In tutto ciò, non sarebbero di certo mancate notizie alquanto singolari, basate su accuse mosse nei confronti dei gestori di SHIB, su ipotetici aumenti sul valore totalitario (ossia collettivo) della supply dell’ecosistema. Accuse che hanno sin da subito scaturito parole dure da prete di Shytoshi Kusama.

All’interno di un Tweet sulla propria pagina ufficiale, avrebbe infatti dichiarato:

“Ribadirò questo solamente una volta. #SHIB non può incrementare la sua supply! Se un website riporta un aumento totale della nostra supply, allora è un problema dello stesso sito e non il nostro. Tutto ciò non cambia il valore. Provate a chiedere a CoinMarketCap cos’è successo e fermatevi a dire stup**te come quella che aggiungiamo monete. Fermatevi adesso.”

Notizie – quelle appena esposte – che arrivano dirompenti in un periodo molto particolare per SHIB, più volte adocchiato anche dal noto exchange Robinhood, il quale starebbe pensando di concretizzare le sue precedenti idee di inserire l’asset all’interno del proprio listino.

Conclusioni

Checché se ne dica della valenza di Shiba Inu da criptovaluta meme, lo stesso asset – come dimostrato anche dall’interesse di Robinhood – continua ad essere listato ed inserito all’interno dei principali operatori ed intermediari di scambio online.

Uno dei broker più conosciuti, ad aver ultimamente inserto SHIB nel proprio database, è proprio eToro (qui per la pagina ufficiale). Rappresenta un operatore storico, ad oggi considerato un reale punto di riferimento nel mondo del trading online (anche su criptovalute).

L’elenco delle criptovalute disponibili risulta sempre costantemente aggiornato. Al suo interno è possibile selezionare sia criptovalute storiche (come ad esempio Bitcoin, Ethereum e molte altre), sia criptovalute appartenenti alla nuova generazione, come nel caso di Shiba Inu.

eToro permette di negoziare sulle principali criptovalute mondiali tramite strumenti derivati. Con l’uso dei CFD, il trader non acquista il possesso di alcuna moneta digitale, potendo aprire due tipologie di strategie:

  • strategia al rialzo, in ottica di aumento del valore dell’asset;
  • strategia al ribasso, in ottica di diminuzione del valore dell’asset.

Diversamente dall’uso degli exchange, in questo caso non è richiesta alcuna detenzione delle criptovalute. Non è quindi necessario andare a ricercare alcun portafoglio crypto ed il tutto risulta gestibile comodamente tramite la piattaforma interattiva messa a disposizione.

Al di là delle strategie manuali, si ricorda la presenza di un meccanismo specifico, che prende il nome di Copy Trading. Permette di selezionare top trader con esperienza, di associarli al proprio account e di copiarne le strategie in modo speculare.

Clicca qui per ottenere un conto gratuito su eToro

Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Francesco

Lascia un Commento