News

Le criptovalute necessitano di una “saggia regolamentazione”

Nella sua ultima intervista, l’ex direttore del tesoro degli Stati Uniti ha evidenziato la necessità per le criptovalute di dotarsi di una saggia regolamentazione. Mister Moy ha anche parlato della necessità, in un futuro molto prossimo, di dover far coesistere monete tradizionali e criptovalute.

A suo avviso, la mancanza di un’autorità centrale ha portato il mondo delle criptovalute ad una eccessiva frammentazione. Già in passato abbiamo parlato della necessità di mercati sempre più regolamentati. Ogni Stato è così costretto a vedere quale aspetto della criptovaluta rientra nella sua giurisdizione. Questo provoca grandi ritardi in caso di controversie e genera pericolosi buchi neri dove operare.

Una saggia regolamentazione per le criptovalute: La proposta di Edmund Moy.

La soluzione è rappresentata da una “saggia regolamentazione” volta a preservare il potenziale delle criptovalute. Le prime istituzioni a muoversi in tal senso sono state la Banca d’Inghilterra e la Royal Bank of Canada, avviando ricerche su come poter regolamentare un mercato ancora vergine.

Le prime critiche mosse in seguito queste affermazioni riguardano il fatto di attuare leggi che contraddicano il principio del libero mercato. E’ pur vero che la liberalizzazione del mercato attuale delle criprovalute è totale. Di conseguenza, è auspicabile un intervento seppur minimo da parte dei vari legislatori. Lo stesso Mr. Moy si augura che sia la stessa industria delle criptovalute a fornire una tabella di marcia circa il modo migliore di regolamentare il mercato, senza uccidere l’innovazione.

Queste le sue parole: “Avere un libero mercato è la cosa migliore per il consumatore. Ma per essere sicuri che non ci siano rischi derivanti da truffe, le aziende devono autoregolamentarsi con standard davvero elevati. ”

La migliore soluzione attuale.

In attesa di una regolamentazione organica che permette in primis di tutelare consumatori e investitori, ad oggi la migliore soluzione per operare nel mercato delle criptovalute è rappresentata dai broker certificati. Purtroppo diverse piattaforme poco oneste sfruttano i vuoti legislativi per propinare le loro truffe. Per difenderci, l’unica soluzione è rappresentata quindi dalla scelta di broker regolamentati dalla Consob.

In Italia abbiamo delle validissime opzioni per operare con criterio e come professionalità nei mercati delle crypto. Ad esempio, per fare trading la soluzione migliore è rappresentata da 24option, piattaforma leader a livello Europeo. Particolarmente valida per principianti dal momento che offre servizi formativi di prima qualità.

Registrati e fai trading con 24option.

 

Un’altra ottima opportunità è rappresentata da eToro, piattaforma innovativa e rivoluzionaria. Attraverso questa piattaforma è possibile anche investire nelle strategie dei Senior Trader e creare così un vero e proprio portafoglio titoli.

Iscriviti su eToro ed investi sui migliori trader.

 

Scegliere la giusta piattaforma è il primo passo per investire in modo sicuro.

Sull'autore

Massimiliano Rossi

Appassionato di Trading Online. Esperto di finanza online dal 2010. Trader dal 2015. Mi occupo di analisi tecniche.

Lascia un Commento