News

Criptovalute nei portafogli di investimento: Obiettivo 70%

Un numero sempre maggiore di società di investimento sta inserendo Asset legati alle criptovalute nei portafogli dei clienti. L’obiettivo è quello di far avere al 70% dei clienti istituzionali almeno un asset legato a Bitcoin e simili, entro il 2022.

Cosa si intende per investitore istituzionale? Ci riferiamo a banche, fondi pensione, fondi hedge, family office e individui con un alto patrimonio netto. Questi diversi gruppi, tuttavia, hanno una cosa in comune: centinaia di milioni di dollari di risorse liquide da gestire. E’ notizia di oggi che quasi il 70% di quest’ultimo gruppo, ovvero gli individui con grandi patrimoni, intendono possedere criptovalute entro il 2022.

Il sondaggio condotto da eToro.

In un sondaggio effettuato dal Broker eToro è stato rilevato che il 71% dei millennial investirà in cripto. La condizione è che tale servizio deve essere offerto da istituzioni finanziarie tradizionali. Inoltre secondo il manager di eToro: “Le persone con un elevato patrimonio netto seguono le tendenze dei giovani.”

Investire con istituzioni tradizionali implica servirsi anche di broker affidabili e regolamentati, come eToro. Tramite questa piattaforma è possibile fare trading sulle più importanti criptovalute e anche su forex e azioni. Inoltre, stiamo parlando di un broker completamente gratuito con un’interfaccia veramente semplice e intuitiva.

eToro applica spread davvero competitivi e vantaggiosi. Il deposito minimo per iniziare a fare trading è di solo €200. Come anticipato, è un broker regolamentato dalla Cysec ed è iscritto al registro della Consob. E’ quindi una piattaforma estremamente sicura e professionale, un aspetto fondamentale per fare un buon trading.

Registrati adesso e fai trading su eToro.

 

Criptovalute nei portafogli di investimento: L’analisi degli esperti.

Il primo di numerosi sondaggi è stato effettuato dal deVere Group di Dubai, un’organizzazione di consulenza finanziaria indipendente. L’azienda ha intervistato 700 dei suoi clienti, residenti in tutto il mondo. Gli intervistati hanno tutti un patrimonio netto di almeno 1 milione di dollari in beni liquidi.

Ebbene, il 68% degli intervistati ha rivelato di aver investito o voler investire in criptovalute come bitcoin, prima della fine del 2022. Un sondaggio simile condotto dalla stessa società lo scorso Giugno ha dato come risultato una percentuale del 35%. Insomma, gli individui con un alto patrimonio netto hanno quasi raddoppiato il loro interesse per le criptovalute. Tutto questo in soli dodici mesi. Alcuni si spingono anche a paragonare il Bitcoin come nuovo oro.

Nigel Green, fondatore e CEO del gruppo deVere, ha osservato che gli individui ricchi sono sempre più alla ricerca di esposizione verso le criptovalute. Sono in molti a pensare che rappresentano il futuro del denaro. A suo avviso le criptovalute sono per i soldi ciò che Amazon è stato per il mercato al dettaglio. Le persone con un patrimonio netto elevato non vogliono perdere questo trend. Infatti, stanno riequilibrando i loro portafogli di investimenti verso i beni digitali.

Criptovalute nei portafogli di investimento: Il miglior broker.

Pur muovendosi all’interno di un range rialzista, non è facile individuare il corretto movimento della criptovaluta. Soprattutto nel breve termine l’analisi può essere complicata. Anche i Trader più esperti possono avere tecniche operative discordanti. In ogni caso la tendenza principale prevede un Bitcoin in rialzo fino a $6.200. In questi casi, lo strumento che ci permette di minimizzare i rischi (azzerarli è impossibile!) è rappresentato dal Social trading di eToro. Nel caso specifico, oltre a diversificare all’interno di posizioni rialziste e ribassiste, diversificando così il nostro portafoglio.

Grazie a questa piattaforma è possibile individuare i trader più profittevoli e replicare la loro operatività con un semplice click. In questo modo le operazioni effettuate dai Senior trader verranno replicate nel nostro account, dandoci modo di fare i loro stessi profitti. In una fase di mercato come quella che stiamo vivendo, la scelta di affidarci ad una mezza dozzina di Senior trader può rivelarsi vincente. Infatti, la diversificazione è alla base del successo di ogni trader.

Scopri i vantaggi del social-trading di eToro.

Sull'autore

Massimiliano Rossi

Appassionato di Trading Online. Esperto di finanza online dal 2010. Trader dal 2015. Mi occupo di analisi tecniche.

Lascia un Commento