News

Criptovalute e banche: Un binomio sempre più solido

Pubblicato: 10 Luglio 2019 di Massimiliano Rossi

Per molti anni criptovalute e banche hanno viaggiato su due binari paralleli. Per diverso tempo Bitcoin e simili hanno avuto un ruolo marginale nel mondo economico. Il loro valore a stento superava i pochi centesimi di Dollaro.

Negli ultimi tre anni abbiamo assistito ad un cambio di paradigma, con lo sviluppo della tecnologia Blockchain e la conseguente impennata dei prezzi per tutte le crypto. Banche, aziende ed investitori non hanno potuto fare altro che sedersi ad un tavolo e prendere le misure a questo cambiamento radicale.

Criptovalute e banche: Gli sviluppi.

Di certo non è stato un percorso semplice. Basti pensare a quando Jamie Dimon, CEO di JP Morgan, definiva il Bitcoin addirittura una frode. Curioso vedere come quattro mesi dopo cambiò radicalmente idea tanto da annunciare che JP Morgan stava lavorando ad una propria crypto.

Inoltre, la sua banca è anche in trattativa con Ethereum e Zcash per studiare soluzioni volte al miglioramento del Blockchain. Per fare ciò, JP Morgan ha creato una figura managerial ad-hoc: Responsabile della strategia Crypto-Asset. Il tutto con la finalità di sviluppare promettenti progetti nel mondo crypto.

Un’altra banca molto attenta alle dinamiche nel mondo crypto è Barclays. Nel mese di Marzo 2019, la banca ha annunciato l’apertura di un conto da parte di Coinbase, uno dei più grandi Exchange di criptovaluta. Questo avvenne poco dopo che a Coinbase è stata concessa la licenza per operare nel settore dei pagamenti digitali nel Regno Unito.

Non solo le banche ma anche alcuni Stati si sono mossi da tempo per essere all’avanguardia in questo settore. Ad esempio, l’Estonia ha attirato l’attenzione per la sua proposta di emettere una criptovaluta sostenuta dal Governo denominata Estcoin. È interessante notare che in Estonia la tecnologia blockchain è già implementata nelle infrastrutture esistenti per i registri di sicurezza e legislativi.

Allo stesso modo, Malta, Singapore e Dubai hanno compiuto notevoli sforzi per affermarsi come attori chiave nel mondo crypto, sperando di attrarre una parte degli investimenti ancora in corso.

Come negoziare al meglio le criptovalute con eToro.

Piattaforma certificata dalla Consob, eToro rappresenta la soluzione più sicura e professionale per fare Trading sulle crypto. Sono decine di migliaia i Trader italiani che la utilizzano, con grande successo fin dal 2007. Inoltre, con eToro è possibile operare con il Copy-Trading attraverso i contratti CFD.

In cosa consiste? Vuol dire selezionare i Trader più profittevoli all’interno di una barra di ricerca e in questo modo le loro operazioni verranno automaticamente replicate nel nostro Account!. Facile ed immediato. In questo modo sarà possibile affidarsi in modo automatico a professionisti del settore e poter tradare svariate criptovalute contemporaneamente.

Il nostro consiglio è quello di selezionare sempre una mezza dozzina di Senior Trader in modo da diversificare il rischio. Tramite il nostro pannello di controllo sarà possibile verificare le performance di ognuno ed i relativi guadagni sul nostro Account.

Registrati su eToro e sfrutta i vantaggi del Copy-trading.
Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Massimiliano Rossi

Appassionato di Trading Online. Esperto di finanza online dal 2010. Trader dal 2015. Mi occupo di analisi tecniche.

Lascia un Commento