Guide

Comprare Venus XVS: Guida completa in pochi passi

Venus XVS rappresenta uno dei progetti più ambiziosi all’interno del mondo delle criptovalute e della finanza decentralizzata. Fra i suoi tanti obiettivi, quello di proporre un sistema di lending crypto di ultima generazione. Riuscirà nel suo intento? E’ possibile ad oggi comprare Venus XVS?

Sono solo alcune delle tante domande che affronteremo all’interno della nostra guida completa. Essendo ormai da anni un punto di riferimento importante, ricordiamo come la fase analitica e di presentazione di un nuovo strumento, rappresenti un passaggio fondamentale per appassionati ed utenti interessati.

Nel corso dei paragrafi soffermeremo l’attenzione su:

  • Cos’è e come funziona Venus XVS
  • Cos’ha di diverso rispetto alla concorrenza
  • Come fare per comprare Venus XVS

Ma ecco subito alcuni punti esaustivi:

👍 Venus XVS Segui la nostra guida
👌 Affidabilità ⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️
💰 Negozia anche al ribasso Scopri la vendita allo scoperto
💻 Settore di interesse Lending  crypto
🥇Migliori piattaforme criptovalute eToro e Capital.com
😢 Esistono truffe: Si, molte. Segui solo siti affidabili.

In tutto ciò, come esposto anche all’interno della tabella, focalizzeremo l’attenzione sui principali sistemi ad oggi disponibili per poter negoziare su assets crypto senza possederli fisicamente. Tutto ciò tramite la visione di broker CFD, come ad esempio eToro.

Ecco altre piattaforme professionali:

Piattaforma: obrinvest
Deposito Minimo: 250€
Licenza: Cysec
  • Ebook gratuito
  • Segnali di Trading
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: etoro
    Deposito Minimo: 50€
    Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: xtb
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Demo Gratuita
  • Gruppo Whatsapp
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Specialista a disposizione
  • Metatrader 4
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    75,80% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro
    Piattaforma: plus500
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: iqoption
    Deposito Minimo: 10€
    Licenza: Cysec
  • Deposito min: 10eur
  • Conto Demo gratuito
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: avatrade
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Copy trading
  • Attivo dal 2006
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Venus XVS: Cos’è

    Venus XVS viene ad oggi considerato un vero e proprio protocollo legato a funzionalità di nuova generazione, volto ad apportare nuovi stravolgimenti all’interno della finanza moderna.

    Nel corso dell’introduzione abbiamo ricordato come uno dei principali business dell’ecosistema sia rappresentato dal meccanismo di lending. Ma di cosa si tratta esattamente? Nel corso degli ultimi mesi, molti ecosistemi hanno iniziato a proporre questo meccanismo innovativo, che permette di ottenere prestiti, apponendo in cambio un determinato valore di assets in garanzia.

    Compresa la rilevanza del settore, anche Venus ha iniziato a proporre i propri servizi, cercando di portare tuttavia una serie di novità uniche nel loro genere, in un ambiente dinamico, ma allo stesso tempo controllato e decentralizzato. Partendo dalla sua struttura interna, la costruzione di Venus XVS è stata permessa grazie alla tecnologia Binance Smart Chain.

    La stessa viene ad oggi vista come una vera e propria alternativa alla tecnologia Ethereum, considerata fino a non molto tempo fa una delle poche scelte per poter costruire progetti decentralizzati, legati al mondo della DeFi, delle Blockchain e degli Smart Contract.

    L’implementazione della Binance Smart Chain rappresenta quindi un primo elemento distintivo rispetto ai suoi competitors diretti. La stessa è volta anche a garantire un elevato livello di sicurezza interno, una velocità nei processi maggiore e costi ridotti rispetto ad altri meccanismi.

    I soggetti interessati a prestare proprie risorse, hanno quindi la possibilità di beneficiare di potenziali ritorni, mentre coloro che prendono in prestito, sotto dovute garanzie, rilasciano interessi passivi.

    Venus XVS: Come funziona

    Ma come funziona Venus XVS? Per comprendere a fondo il suo funzionamento, è in primo luogo doveroso ricordare come lo stesso ecosistema veda la presenza di diversi servizi e di diversi meccanismi. Nonostante il modello di business sia prettamente incentrato sul lending, integra al suo interno più concetti.

    Risulta quindi possibile concentrare l’attenzione su 3 punti chiave:

    • Sistema di prestito crypto
    • Generazione di stablecoin sintetiche
    • Governance dell’ecosistema

    Il sistema di prestito, ossia di lending, viene messo a disposizione grazie a determinati strumenti, che prendono il nome di vToken. Risultano fondamentali per poter avviare il meccanismo di prestito, in associazione alla strutturazione delle dovute garanzie, senza le quali lo stesso prestito non può avvenire.

    La presenza delle garanzie, legata al meccanismo interno, permette inoltre agli utenti di poter letteralmente coniare un nuovo token, che non è il XVS, bensì il VAI. Di cosa si tratta esattamente? E’ un token BEP – 20, facente parte della tipologia stablecoin e legata alla valuta reale USD (ossia dollaro americano).

    Quanto alla governance, essendo un progetto basato su concetti quali democrazia e decentralizzazione, la stessa risulta completamente nelle mani della comunità, ossia degli utenti che ne fanno parte. In che modo gli stessi possono partecipare alle diverse votazioni per stabilire in merito a cambiamenti e modifiche all’interno del protocollo e dell’ecosistema? Tramite i token XVS.

    Come comprare Venus XVS

    Ma è possibile comprare Venus XVS? Come ricordato nel corso del nostro approfondimento, Venus XVS rappresenta un asset crypto a tutto gli effetti e quindi dotato di un proprio tasso di cambio. Per questo motivo, al pari di tutti gli altri strumenti crittografici, può essere scambiato all’interno dei principali intermediari online.

    Ma l’acquisto fisico rappresenta l’unica opzione possibile? No, comprare Venus XVS all’interno di operatori specializzati in acquisti fisici (ossia che ne comportano la detenzione), può essere accostato ad un sistema innovativo, basato su strumenti derivati.

    Trattasi dei broker di CFD, i quali permettono di poter negoziare su Venus XVS senza dover possedere alcuna criptovaluta. Quale aspetto si associa a tutto ciò? In primo luogo l’assenza del processo di custodia. L’acquisto fisico, tramite exchange, comporta la detenzione degli assets all’interno di un portafoglio, che in caso non risulti presente sullo scambiatore, deve essere ricercato all’esterno, considerando i dovuti costi.

    Oltre alla non necessaria presenza di Wallet, i contratti per differenza permettono di agire sia al rialzo che al ribasso. In che modo? Attuando nel primo caso una strategia di tipo long e nel secondo caso una strategia di tipo short. Tutto ciò utilizzando semplicemente il proprio computer ed una connessione ad internet.

    Ma ricapitoliamo i punti salienti in una tabella completa:

    Exchange Criptovalute
    Broker CFD
    Pro
    • L’utente ha la possibilità di detenere criptovalute fisicamente
    • Autorizzati e con licenza
    • Possibilità di agire anche al ribasso (vendita allo scoperto)
    • Non sono presenti commissioni fisse sugli scambi
    • Nessun Wallet
    Contro
    • Commissioni su ogni conversione crypto
    • Possibilità di agire solo al rialzo e non al ribasso
    • Necessaria la presenza di un Wallet
    • L’utente non può possedere fisicamente criptovalute

    In ultimo, non per importanza, si ricorda come le migliori piattaforme di trading su criptovalute, come ad esempio eToro e Capital.com, non applichino costi fissi sulla gestione. Ciò significa solo la presenza di bassissimi spread sugli scambi, esposti in modo trasparente e dettagliato.

    Dove comprare Venus XVS

    Comprese le diverse possibilità per poter comprare Venus XVS ad oggi sul mercato, è bene tenere a mente come la ricerca del giusto intermediario rappresenti un passaggio fondamentale. Onde evitare di utilizzare un operatore o uno scambiatore non professionale, è bene considerare alcuni semplici punti:

    • Tutti i broker professionali devono disporre delle dovute autorizzazioni. Si tratta di regolamentazioni e licenze ufficialmente ottenute da enti di controllo, come ad esempio CySEC, FCA o CONSOB.
    • Presenza di numerosi strumenti di scambio. In questo modo, durante le proprie analisi, il trader ha la possibilità di differenziare maggiormente le proprie scelte.
    • Possibilità di iniziare attraverso un conto demo. Si tratta di un simulatore, messo a disposizione solo dalle piattaforme più autorevoli, completamente gratuito e che permette di provare le funzionalità tramite capitali non reali.

    eToro

    Il broker eToro (qui per la pagina ufficiale), si pone ormai da molti anni all’interno del settore delle negoziazioni su strumenti crittografici. La presenza di una piattaforma interattiva di ultima generazione, in associazione alle tante funzionalità, le ha permesso nel corso degli anni di ottenere oltre 12 milioni di utenti attivi.

    Individuare il proprio strumento di interesse sul broker è davvero molto intuitivo. Tutto ciò di cui si ha bisogno è un account all’interno del broker, un computer (o in alternativa un dispositivo mobile) ed una connessione ad internet. A seguire alcuni passaggi chiave:

    • L’accesso all’interno della pagina ufficiale di eToro permette a tutti i trader di individuare le proprie criptovalute preferite;
    • Per ogni assets il broker mette a disposizione grafici in tempo reale e numerosi altri parametri;
    • La presenza dei CFD, permette poi di attuare la strategia sulla base delle proprie analisi.

    Quanto ai servizi accessori, oltre alla presenza di un ben strutturato conto demo, il broker implementa un meccanismo automatico, chiamato Copy Trading. Permette, senza nessun costo aggiuntivo, di copiare strategie di reali professionisti, ottenendo le medesime transazioni, il tutto con pochi semplici click.

    Scopri qui eToro ed il Copy Trading

    Capital.com

    Capital.com (qui per la pagina ufficiale) ha ormai da anni avuto la capacità di ritagliarsi un posto all’interno delle migliori piattaforme di trading su criptovalute. A permettere ciò, oltre che una piattaforma semplificata, anche la presenza di un listino contenente decine di criptovalute, sia nuove che storiche. Più strumenti crittografici, significano maggiori possibilità di diversificazione per gli utenti registrati.

    Anche in questo caso, la gestione può avvenire sia tramite sistema web (ossia comodamente con il proprio browser) sia tramite la rapida applicazione per device mobili, completamente gratuita. Il broker è specializzato in CFD, ossia strumenti derivati che permettono la negoziazione senza acquisire il possesso dell’assets.

    Scopri qui Capital.com

    Fra le altre caratteristiche di spicco, è possibile ricordare:

    • Grafici su tutti i criptoasset disponibili all’interno della piattaforma;
    • Calendari economici aggiornati attimo dopo attimo;
    • Numerose sezioni formative per gli utenti;
    • Rapidità nelle esecuzioni ed aperture, con una chiara gestione operativa.

    Clicca qui per visionare Capital.com 

    Venus: Token XVS

    Contrariamente dal token VAI, il token XVS rappresenta uno strumento con proprio andamento e con una propria quotazione. Preso singolarmente, quindi dissociato dal suo ecosistema, può considerarsi uno strumento crittografico in tutto e per tutto. Calato all’interno dell’ecosistema, ne rappresenta invece lo strumento di governance.

    Viene in altri termini utilizzato, da chi ovviamente lo possiede, per partecipare alle diverse votazioni, a loro volta fondamentali per poter garantire una gestione ottimale del progetto ed una sua potenziale crescita. I meccanismi legati alla governance possono riguardare più aspetti, ecco i principali:

    • Votazioni in merito a miglioramenti da apportare all’interno dell’ecosistema;
    • Decisioni su nuovi sviluppi e nuove implementazioni all’interno del protocollo;
    • Votazioni in merito a nuove garanzie e tanto altro.

    Partito nel 2020 con valori relativamente bassi (rispetto ai successivi punti di massimo raggiunti nel corso del secondo trimestre del 2021), ha avuto la capacità di ottenere quote pari a circa 145 dollari al 10 maggio, per poi subire cambi successivi. Tutto ciò nell’arco di pochi mesi.

    Venus XVS Valore ed andamento

    Allargando l’orizzonte temporale, risulta possibile visionare alcuni dei principali traguardi mostrati all’interno del grafico Venus XVS. Lo strumento può essere individuato all’interno di siti informativi autorevoli, come ad esempio CoinMarketCap, che permettono di visionare livello di capitalizzazione, volume sugli scambi, valore e molto altro.

    • Partendo dal novembre del 2020, precisamente al 10 dello stesso mese, il valore di Venus XVS segnava 2,95 dollari circa per token. Nuovi andamenti al rialzo, avevano permesso alla quotazione di superare il muro dei 10 dollari, portandosi fino a circa 10,91 dollari per unità al 26 di gennaio.
    • Lo stesso rialzo aveva tuttavia solamente anticipato l’ottenimento di nuovi punti di massimo, raggiunti grazie alla rottura dei 145 dollari al 10 maggio 2021.
    • Correzioni successive, avevano portato il valore di Venus XVS a mostrare soglie inferiori ai 20 dollari, per poi segnare successivi cambi.

    Quanto invece al processo di emissione degli assets, l’ecosistema mette a disposizione una tabella che evidenzia la suddivisione dei token, nonché la loro emissione nel corso dei prossimi anni.

    Su base totalitaria, solamente il 79 % del totale farà parte della sezione di Mining. Quanto alle restanti percentuali, 1 % si associa alla Binance Smart Chain Ecosystem ed il mancante 20 % al Binance Launchpool.

    Comprare Venus XVS

    Comprare Venus XVS conviene?

    In un settore così dinamico come quello delle criptovalute, la presenza dell’imprevedibilità e del rischio deve sempre essere considerata. Anche Venus XVS, come evinto nel corso della nostra guida, rappresenta un asset crypto a tutti gli effetti, segnato da periodi al rialzo ed al ribasso.

    Dal suo canto rappresenta anche uno strumento rilevante per l’intero ecosistema Venus, soprattutto come asset di governance. Il progetto ha avuto la capacità in poco tempo di accrescere la propria rete, la quale risulta fondamentale per una potenziale crescita, nonché per il mantenimento del lending stesso sulla piattaforma.

    Da poter tenere a mente, come lo stesso ecosistema veda ad oggi la vicinanza di una compagnia di tutto rispetto, ossia Binance. Oltre alla presenza della tecnologia Binance Smart Chain, i rapporti fra i due ecosistemi vanno ben oltre. Può ad esempio ricordarsi la possibilità di poter pagare con la propria carta Binance (circuito Visa), tramite possedimenti in XVS.

    Anche il settore dei prestiti, così come quello del conio di stablecoin di nuova generazione, rappresentano aspetti concreti, in un settore che ad oggi vede ancora la presenza di molti progetti fini a se stessi e senza scopi pratici. Ma se da una parte è vero ciò, dall’altra Venus XVS dovrà prestare massima attenzione su ecosistemi competitor, come ad esempio AAVE.

    Leggi anche:

    Conclusioni

    L’attuale guida ci ha permesso di proporre un viaggio all’interno dell’ecosistema Venus XVS. Alla luce delle informazioni apprese, ha mostrato di poter essere considerato molto più che un mero progetto ancorato ad un token di riferimento, ossia XVS. Scendendo maggiormente in profondità, abbiamo infatti esposto il suo funzionamento, basato soprattutto sul meccanismo di lending.

    In associazione a tutto ciò, anche la presenza di stablecoin sintetici, come ad esempio VAI, di una struttura di base legata a Binance Smart Chain e non su Ethereum, e di meccanismi rapidi e con costi ridotti all’interno della rete. In ultimo, non per importanza, la presenza di un proprio valore, permettere a tutti gli interessati di poter comprare Venus XVS.

    Abbiamo infine ricordato per completezza come all’interno del settore crypto, al di là degli acquisti tramite intermediari fisici, sia possibile negoziare con le maggiori criptovalute mondiali utilizzando CFD.

    Gli stessi broker CFD permettono di scambiare in modo autonomo, senza nessun wallet e potendo usufruire di numerose funzionalità, come ad esempio conti demo gratuiti o sistemi di trading automatici, come quello proposto da eToro.

    Piattaforma: etoro
    Deposito Minimo: 50€
    Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: capital
    Deposito Minimo: 20€
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma Metatrader MT4
  • Decine di criptovalute
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    FAQ su Venus XVS

    Cosa fa Venus XVS?

    Venus XVS rappresenta un progetto nato nel corso degli ultimi mesi, legato ad un proprio token di riferimento (ossia XVS), incentrato sul mondo dei prestiti crypto.

    E’ possibile comprare Venus XVS?

    Venus XVS, inteso come token, dispone di un proprio valore e di un proprio andamento. Tutto ciò gli permette di essere presente all’interno dei principali scambiatori mondiali.

    Come comprare Venus XVS?

    All’interno della nostra guida abbiamo ricordato come ad oggi, al di là del sistema di acquisto fisico, risulti possibile negoziare con le maggiori criptovalute mondiali tramite strumenti derivati, messi a disposizione da broker CFD.

    Quali sono i broker che permettono di negoziare su criptovlaute?

    Come esposto nel nostro approfondimento, i broker professionali che permettono di negoziare con strumenti crittografici sono quelli regolamentati ed autorizzati dai principali enti preposti al controllo.

    Il nostro punteggio
    Clicca per dare un punteggio!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Sull'autore

    Francesco

    Lascia un Commento