News

Bitcoin: perché sta crollando e come si può guadagnare

Il Bitcoin sta crollando, purtroppo c’è poco da aggiungere e sta facendo disperare milioni di investitori di tutto il mondo che avevano puntato sulla criptovaluta. Altri stanno stappando champagne (di quello buono). Ma che è successo al Bitcoin? E come mai milioni stanno piangendo mentre altri, i furbi, stanno festeggiando alla grande?

Andiamo con ordine ed esaminiamo i due problemi: che cosa sta succedendo al Bitcoin e come mai il crollo del Bitcoin è stato così positivo per alcuni investitori.

Crollo del Bitcoin


Il grafico qui sopra mostra l’andamento in tempo reale del prezzo del Bitcoin. Il prezzo che sembrava destinato a toccare quota 12.000 $ nei giorni scorsi purtroppo è ripiombato sotto i 9.000$. Ma quali sono le cause di questo disastroso crollo del Bitcoin?

Cattive notizie per il Bitcoin

Le cattive notizie per il Bitcoin oggi sono davvero tante. Le peggiori forse arrivano dal Giappone dove le autorità di controllo hanno imposto un blocco a due exchange (Bit Station e FSHO) a cui è stata vietata qualunque attività. Altri 5 exchange hanno subito invece delle punizioni minori. Le autorità di vigilanza giapponesi stanno cercando di controllare il settore criptovalute dopo il colossale furto di Coincheck Inc. Questa attività potrebbe portare a rendere più sicuro il trading di Bitcoin ma, al momento, causa giustamente il panico tra gli investitori.

Altri grattacapi per gli investitori in criptovalute arrivano dagli Stati Uniti dove la SEC (autorità di controllo equivalente alla nostra CONSOB ma con poteri di polizia) ha imposto che tutte le transazioni in criptovalute vengano registrate.

Infine, dalla Cina arriva la notizia di un’ulteriore blocco al trading di Bitcoin e criptovalute: dopo aver bloccato gli exchane cinesi, i regolatori hanno bloccato persino bloccato l’accesso degli exchange ai social media.

Il caso Mt. Gox

Mt. Gox è stato uno dei più grandi disastri della storia del Bitcoin: il fallimento di questo exchange, oltre a far capire fin da subito che investire in Bitcoin con gli exchange è assolutamente un errore, ha lasciato una pesante eredità. Quale? 800.500 BTC che sono adesso in mano del curatore fallimentare che sta provando a venderli sul mercato per provare a risarcire gli investitori truffati. Peccato che così facendo stia deprimendo il prezzo del Bitcoin. Fino a quando questi Bitcoin non saranno tutti venduti le quotazioni del Bitcoin non potranno riprendersi.

I ribassisti brindano

In tutto questo caos, c’è solo una categoria di investitori che brinda: i ribassisti. Questi furbi stanno ottenendo profitti veramente considerevoli puntando contro il Bitcoin con le piattaforme come eToro o Plus500 che lo consentono.

Probabilmente continueranno ad andare al ribasso almeno fino a quando i curatori fallimentari di Mt Gox non avranno finito di liquidare la montagna di Bitcoin che è ancora nelle loro mani.

Sull'autore

Fabrizio Micheli

Laureato in Economia e Commercio all'Università di Bari nel 2003, appassionato di finanza, di politica e di economia.

1 Commento

  • Io sono tra quelli che ci stanno guadagnando (parecchio) ma mi dispiace, sono astemia e quindi niente bevande alcoliche…festeggerò comunque con un bel po’ di shopping

Lascia un Commento