News

Bitcoin offre un rendimento maggiore rispetto ai Bond di 18 nazioni.

L’analista Charlie Bilello ha fatto notare come il Bitcoin, ad oggi, offre un rendimento maggiore rispetto ai titoli di stato emessi da ben 18 nazioni.

Il Bitcoin ha avuto una straordinaria prima metà del mese di Maggio, raggiungendo il nuovo massimo annuale. Durante il corso del mese, Bitcoin è riuscito a sostenere il suo slancio centrando il Target fissato a $8.000. Ad oggi, la criptomoneta vanta una capitalizzazione di mercato di oltre 100 miliardi di Dollari. Una cifra notevole.

Considerando il suo effetto domino sugli Altcoin, non sorprende che la moneta reale si trovi ora in stretto rapporto con altre risorse del mondo reale. Si fa riferimento alla sua valutazione ed all’impatto sul mercato. Ad esempio, uno dei beni reali ad aver perso la gara con Bitcoin sono i titoli di stato. Scopriamo il motivo.

Bitcoin e il suo rendimento: Il parere dell’esperto.

Charlie Bilello, un eminente analista e trader Americano, ha recentemente twittato che Bitcoin offriva un rendimento maggiore rispetto ai titoli di stato in 18 paesi. Il Tweet è stato volutamente provocatorio, tuttavia è indicativo del messaggio che Bilello voleva trasmettere.

Infatti, la maggior parte dei titoli di stato deteneva una percentuale di rendimento negativa nell’arco temporale preso in analisi. La percentuale di rendimento di Bitcoin era ovviamente dello 0%, non essendo Bitcoin un titolo di stato. Tuttavia, seppur con questo 0%, la nota criptovaluta può essere considerata la vincitrice effettiva di questa singolare analisi.

Bilello ha anche allegato un grafico di Matrix Yield Matrix Negativo per rafforzare il concetto. Guardando il grafico, nell’arco temporale di 5 anni e di 10 anni, i tassi di rendimento dei titoli di stato di alcuni paesi erano negativi. Ad esempio, in tale lasso di tempo, la Svizzera ha tenuto un tasso di rendimento di -0,69, mentre Danimarca e Germania rispettivamente un -0,49 e -0,48.

In tutti e tre gli scenari, il Bitcoin è stato il vincitore, anche se il suo tasso di rendimento era dello 0%. Nel suo post su Twitter, Bilello ha anche ricordato che il Bitcoin è cresciuto del 112% dall’inizio del 2019. Quindi, qual è il miglior modo per guadagnare sul Bitcoin?

Il miglior broker per criptovalute: 24option

In tema di regolamentazione e sicurezza, occorre in primis prestare attenzione al broker che si sceglie. E’ fondamentale operare solo con broker certificati e regolamentati dalla Consob. Il broker 24option possiede tutte le licenze del caso, per operare in totale sicurezza.

Inoltre, i trader più inesperti dovranno servirsi di broker con un’ampia sezione dedicata alla formazione in materia finanziaria. Insomma, per un buon trading sul Bitcoin occorre quindi operare su piattaforme con le seguenti caratteristiche:

. Piattaforma certificate e regolamentata.
. Spread bassi.
. Accesso gratuito ad analisi e segnali di trading.

Queste tre caratteristiche sono riscontrabili in 24option, l’opzione migliore per fare trading sulle criptovalute.

Clicca qui e fai trading sulle criptovalute con 24option.
Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Massimiliano Rossi

Appassionato di Trading Online. Esperto di finanza online dal 2010. Trader dal 2015. Mi occupo di analisi tecniche.

Lascia un Commento