News

Bitcoin Cash Hard Fork Novembre 2018: ha vinto Bitcoin ABC

Alle ore 19:02 CET è stato minato con successo il primo blocco della blockchain di Bitcoin ABC, mentre qualche minuto dopo (19:16 CET) c’è stato il mining del primo blocco del Bitcoin SV. L’hard fork di Novembre per il Bitcoin Cash è quindi avvenuto con successo.

In tempo reale, possiamo dire che la blockchain di dimensioni più grandi è quella di Bitcoin ABC, che si sta muovendo ad una velocità quasi doppia se paragonato al Bitcoin SV.

Il Bitcoin ABC ha vinto

Il Bitcoin ABC ha quindi praticamente vinto, e possiamo dire che riuscirà a prendersi il nome di Bitcoin Cash (BCH).

Se invece il Bitcoin SV riuscirà a mantenere una potenza di hashing e anche solo un minimo interesse da parte dei miner, continuerà a chiamarsi Bitcoin SV oppure un’altro nome, diverso da Bitcoin Cash, ovviamente.

Intanto, il Bitcoin Cash SV in questo momento ha avuto un crollo verso il livello degli 80 dollari, mentre per quanto riguarda Bitcoin Cash ABC c’è stato un rialzo verso il livello dei 380 dollari USA.

Il Bitcoin Cash si trova invece adesso intorno al livello dei 420 dollari. Bitcoin è rimasto stabile intorno ai 5500 dollari, dopo il crollo degli scorsi giorni.

Investire nel Bitcoin Cash

Il prezzo del Bitcoin Cash sta mantenendo un andamento stabile, ma nulla toglie che il prezzo di questo mercato possa nuovamente risollevarsi in futuro.

Tuttavia, grazie alle piattaforme di trading con i CFD, è possibile investire sia al rialzo che al ribasso sulle principali criptomonete (tra cui anche il Bitcoin Cash). È possibile quindi guadagnare sia nel caso un mercato dovesse salire oppure scendere (è sufficiente stare dal “lato” giusto).

Con eToro (clicca qui per leggere la recensione completa), ad esempio, è possibile comprare al rialzo o vendere al ribasso, guadagnando quindi in qualsiasi scenario di mercato.

eToro è un broker di trading regolamentato, sicuro ed affidabile grazie al sigillo europeo CySEC e la registrazione all’interno dell’albo italiano CONSOB delle imprese d’investimento. Non c’è niente di cui preoccuparsi quindi.

È possibile partire con un conto di trading online virtuale (senza obbligo di deposito) oppure iniziare ad investire con soldi veri grazie solo ad un deposito di soli 200 dollariClicca qua per saperne di più su eToro >>

Sull'autore

Andrea Lagni

Giornalista pubblicista dal 2016. Laureato in Informatica. Appassionato di Criptovalute dal 2015.

1 Commento

  • Buongiorno, non ho capito se in questo fork di bitcoin cash ha splittato in 2 monete, provo a cercare ovunque ma non c’è nulla al riguardo
    Grazie una buona giornata e buon lavoro

Lascia un Commento