News

Aste Di Criptovalute: GSA Apre Un Lotto Con BTC, LTC e BCH

Se sei un appassionato del mondo crypto, avrai sicuramente sentito parlare di  aste di criptovalute.

Si tratta di particolari processi che permettono ad utenti di lanciare proprie proposte, ottenendo lotti di criptovalute in caso di migliore offerta. Lo stesso processo viene ormai da tempo messo a disposizione da molti enti legati a governi mondiali, come ad esempio l’America tramite la GSA.

Notizia recente ha visto la chiusura, per la prima volta, di un lotto di Litecoin messo all’asta da parte della stesa General Services Administration Auctions. Nel corso dei mesi precedenti l’ente aveva già messo a disposizione aste in BTC, senza tuttavia mai avere la possibilità di aprire lotti anche con Litecoin ed in questo caso specifico con Bitcoin Cash.

All’interno del nostro approfondimento scopriremo di cosa si tratta, i meccanismi utilizzati nelle aste di criptovalute ed in che modo la GSA struttura la propria pratica di vendita al pubblico.

Prima di iniziare, ricordiamo come ad oggi, un sistema autonomo e diretto per poter scambiare sui principali assets crittografici mondiali, attenga l’uso di broker regolamentati come eToro.

Aste di Criptovalute: Come Opera la GSA

Come esposto in precedenza, la GSA rappresenta un organizzazione, considerata ormai da anni in stretta collaborazione con il governo statunitense. Vanta oltre 50 anni di esperienza nel settore ed ha nel corso degli anni strutturato sistemi innovativi e pioneristici per poter “smaltire” beni federali, altrimenti cedibili con tempistiche più lunge e meno efficienti.

Fra i tanti beni federali a disposizione sulla piattaforma, nel corso dell’ultimo anno, la stessa GSA ha già messo a disposizione diverse aste di criptovalute, riguardanti prettamente Bitcoin (BTC). In modo particolare, avrebbe portato a compimento aste su Bitcoin per un valore totalitario pari a circa 16,99 BTC.

Notizie recenti, hanno invece riguardato la strutturazione di un nuovo lotto, aperto pochi giorni fa e conclusosi nella giornata di ieri, riguardante per la prima volta l’inserimento di Litecoin all’interno di un’asta pubblica. Notizie approfondite hanno parlato di 150,2 Litecoin, 0,000229 Bitcoin Cash ed in ultimo 8,925 Bitcoin.

All’interno della pagina ufficiale GSA è possibile consultare le specifiche informative sulla partecipazione. Le stesse permettono di visionare i diversi passaggi da effettuare per potersi registrare e partecipare ad eventuali aste di criptovalute. Il tutto rispettando rigorosi standard sulla sicurezza e mantenendo un profilo professionale.

Conclusioni

Nel corso degli ultimi anni numerose aste di criptovalute sono state proposte al pubblico, non solo in America ma in molte parti del mondo. All’interno di alcuni approfondimenti, abbiamo ad esempio avuto la possibilità di trattare alcune notizie attinenti aste derivanti da sequestri o da attività fraudolente.

Lo stesso meccanismo di asta permette, in caso di migliore offerta, di ottenere le criptovalute aggiudicate all’interno del proprio portafoglio. In altri termini di un Wallet, proprio come quelli utilizzati dai migliori exchange al mondo.

Oltre al possesso fisico delle criptovalute, risulta possibile ricordare come ad oggi innovative piattaforme professionali, permettano di trattare su assets crypto anche senza acquisire alcuna moneta in modo fisico. Si tratta di broker di CFD regolamentati, come ad esempio eToro.

Permettono di aprire posizioni sulla base delle proprie analisi e strategie, potendo iniziare anche da un pratico conto simulato, ossia di prova, completamente gratuito e senza nessun limite di tempo.

Scopri qui eToro

Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Francesco

Lascia un Commento