News

AAve emerge: prossima apertura agli investitori istituzionali

Il progetto AAve emerge rispetto alla concorrenza e si conferma come uno dei più interessanti nell’intero ambito DeFi.

Non sorprende quindi se nelle ultime settimane le performance registrate sono decisamente alte, soprattutto rispetto al periodo.

La crypto AAve è infatti riuscita a recuperare sia dal punto di vista dei prezzi, che in termini di interesse scatenato, sia tra gli investitori che all’intero ambito della finanza decentralizzata.

Ma la vera novità non è solo il suo attuale trend, quanto la prossima apertura agli investitori istituzionali, che sembra darle la giusta spinta in più, per affermarsi definitivamente anche nel lungo periodo.

Perchè AAve emerge?

Per chi ancora non la conoscesse, AAve nasce come piattaforma di finanza decentralizzata che permette di eseguire prestiti in criptovaluta.

Buona parte del successo del suo progetto dipende dall’adozione di una interfaccia semplice ed un funzionamento del tutto diverso e innovativo rispetto all’intero settore.

Caratteristiche che l’hanno resa prima una criptovaluta emergente altamente promettente e poi una Altcoin capace di competere tra le grandi.

Ma la pipeline del progetto AAve è ancora bella carica e tra i prossimi obiettivi, la blockchain punta a conquistare anche l’interesse istituzionale.

AAve e gli Investitori Istituzionali

Sono molte le novità che potrebbero portare AAve in alto, ma ce n’è una che più delle altre potrebbe fare da cassa risonanza e portarla al successo assoluto: gli Investitori Istituzionali.

AAve ha infatti annunciato la creazione di un network appositamente pensato per loro.

Il liquidity pool riservato avrà infatti funzioni e infrastruttura che rispettano tutte le regole fissate dall’Autority, inclusa la normativa KYC contro il riciclaggio.

Si tratta di un passo rivoluzionario sia per AAve che per l’intero settore DeFi, che tra l’atro ha ricevuto un ottimo risconto e sostegno anche da parte del pubblico.

Quali sono le previsioni su AAve?

L’innovativo sistema AAve è ancora in test, ma già il suo annuncio è bastato per attirare l’attenzione.

L’interesse potrebbe salire ancora di più già dai prossimi giorni, quando verranno rivelati ulteriori dettagli sulle funzionalità e la data ufficiale del lancio.

Per il momento, il sentiment protende sul Buy. Anche l’analisi tecnica ed i principali indicatori, seppur con diversa enfasi, confermano quindi che la blockchain è sulla buona strada.

Note finali

Il progetto AAve si sta movendo giorno dopo giorno per imporsi come leader dell’intero comparto DeFi e fino a questo momento ha dimostrato di riuscirci appieno.

Anche secondo le previsioni degli esperti per questa blockchain si aprono ottime prospettive, sia nel medio che nel lungo termine.

Quindi il fatto che comprare AAve sia un ottimo investimento, anche in prospettiva sembra assolutamente oggettivo.

Resta quindi da chiarire solo un ultimo particolare: qual è oggi il modo migliore per investire in AAve?

Le alternative sono 2: acquistare il token o negoziarlo con i CFD ed eToro risulta essere la migliore alternativa in entrambi i casi.

La piattaforma leader nel social trading permette infatti sia di comprare criptomonete in modo simile a come avviene con un exchange, sia la possibilità negoziare AAve con i CFD.

Questa seconda possibilità offre infatti il vantaggio ulteriore di generare profitto sulla variazione di prezzo, quindi anche nel caso in cui il prezzo dei coin scende.

A questo si aggiunge poi la possibilità di sfruttare il Crypto CopyFund, una modalità di trading automatico che permette di replicare scelte e risultati dei migliori trader crypto della piattaforma.

Tutte queste funzionalità sono disponibili anche in modalità demo, un ottimo modo di testare le proprie capacità prima di iniziare a comprare AAve con il conto reale.

Ecco il link per accedere subito alla piattaforma ed iniziare a negoziare criptovalute senza commissioni:

Clicca qui per attivare subito il tuo account eToro

Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Giancarla Basile

Lascia un Commento