News

Soros: arriva la conferma dell’investimento in criptovalute

Soros Fund Management, la società di investimento privata del miliardario George Soros, sta scambiando criptovalute come parte di una più ampia esplorazione delle risorse digitali. La conferma arriva dal chief investment officer di Soros Fund Management,  Dawn Fitzpatrick, che ha dato il via libera al commercio di criptovalute nelle ultime settimane.

Alcune fonti hanno affermato poi che Fitzpatrick e il suo team stanno esplorando le criptovalute da tempo e che l’ultima impresa è “più di un semplice test” delle risorse digitali.

Prima di passare all’approfondimento della notizia, se vuoi investire in crypto, dovresti sapere che utilizzando una piattaforma certificata come eToro avrai tanti servizi a disposizione, come il CopyTrading o il CopyPortfolios. Aprire un conto reale è semplice e bastano solo 50$.

Clicca qui per ottenere un conto gratuito su eToro

Soros: Come ha investito e su quali criptovalute?

Fitzpatrick ha parlato favorevolmente di Bitcoin negli ultimi mesi. A marzo, ha affermato che le criptovalute come quest’ultima sono a un “punto di svolta” che potrebbe catalizzare un’adozione più ampia in futuro. Il CIO della società finanziaria, Dawn Fitzpatrick, avrebbe  autorizzato l’azienda a fare trading con Bitcoin e e altre criptovalute tra cui probabilmente Ethereum.

Il team dell’azienda avrebbe lavorato su studi e analisi sul mercato già da qualche mese, e finalmente ha deciso di entrare. L’incursione del colosso finanziario nel mercato sarebbe un nuovo impulso per l’adozione globale, anche se non tanto per il prezzo di Bitcoin. Alla fine di marzo di quest’anno, la società finanziaria aveva già riconosciuto l’intenzione di investire in infrastrutture digitali, ma lo stesso Fitzpatrick dichiarò all’epoca di non credere in Bitcoin come valuta reale.

“È una merce. Ma è un prodotto che può essere facilmente archiviato e trasferito”, aveva affermato il CIO dialogando con Bloomberg. Non è ancora chiaro come Soros Fund Management intenda scambiare Bitcoin, se non del tutto. Una partecipazione nell’asset digitale non dovrebbe essere necessariamente vista come rialzista L’ungherese George Soros è uno degli uomini più ricchi del mondo e la sua fortuna è aumentata vertiginosamente quando a metà degli anni ’90 ha scommesso contro la sterlina britannica. Quindi la sua reputazione di speculatore semina qualche sospetto sulle vere intenzioni di entrare nel mondo delle criptovalute.

Apparentemente Fitzpatrick è anche in trattative per acquisire una partecipazione privata in importanti società basate su blockchain, sebbene i nomi di queste società non siano stati forniti. Soros Fund Management è stata una delle numerose aziende dietro il finanziamento di $ 200 milioni del New York Digital Investment Group, meglio noto come NYDIG. Hanno partecipato anche MassMutual, Morgan Stanley e Stone Ridge Holdings Group.

Considerazioni conclusive

Vedremo come proseguiranno le cose e se riusciremo a capire meglio quali sono effettivamente le criptovalute in  cui ha investito Soros. Per investire in criptovalute in maniera sicura la migliore opzione rimane eToro ,un broker completamente legale che possiede le licenze delle istituzioni finanziarie ufficiali europee. Inoltre:

  • presenta spread bassi;
  • si può iniziare a investire sulle crypto partendo da soli 50$;
  • non ha commissioni;
  • dispone di un conto demo gratuito per provare la piattaforma con denaro virtuale;
  • presenta la funzione di CopyTrading per copiare gli investitori più adatti a te.
Ottieni subito un conto gratuito su eToro
Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Giulia Mariotti

Lascia un Commento