News

Rottura Bitcoin 20.000 dollari: indifferenza degli investitori?

La rottura Bitcoin dei 20.000 dollari per unità nel corso delle ultime ore, non ha di certo reso insensibile il mercato e gli operatori che vi ci operano. Aspetto curioso, vuole tuttavia come lo stesso traguardo, superato al rialzo ed al ribasso più volte nelle ultime due settimane, sia diventato molto meno impressionante.

Gli investitori del Bitcoin avrebbero effettivamente risposto in modo gentile, con un sentiment unico nel suo genere, alle recenti variazioni della criptovaluta. Dopo diverse giornate di tethering sopra i 20.000 dollari, la criptovaluta ha finito per evidenziare quote più basse.

Il trend in discesa ha innescato pesanti deflussi sul mercato, portando la prima criptovaluta per capitalizzazione a subire inneschi a catena, seppur con una timida ripresa nel corso delle ultime ore, con un nuovo ottenimento dei 20.000 dollari.

Prima di continuare con la notizia, evidenziando le ultime variazioni dell’asset, ti ricordiamo come il Bitcoin sia sempre individuabile all’interno di broker professionali e regolamentati, come ad esempio eToro.

Si tratta di un broker con numerosi anni di esperienza nel settore e che ti permette addirittura di copiare le strategie di reali trader professionisti. Puoi sempre partire da un pratico account demo illimitato, gestibile anche tramite app.

Rottura Bitcoin 20.000 dollari: persi circa 29 milioni di dollari

Strettamente collegato alla rottura Bitcoin a 20.000 dollari, è il valore dei deflussi BTC, ossia uno dei parametri più analizzati da esperti ed appassionati del settore. Entrando nello specifico, i deflussi registrati avrebbero raggiunto le 3 settimane consecutive, senza alcuna inversione di tendenza.

Solamente nell’arco di 7 giornate, ossia in un range settimanale, il totale dei deflussi BTC avrebbe riguardato circa 29 milioni di dollari. Parliamo di uno dei valori più alti degli ultimi tempi e non di certo fra i migliori dati che la criptovaluta ci ha abituati a mostrare nel corso della sua vita.

Di contro, il dato degli afflussi sarebbe stato localizzato prettamente sullo short Bitcoin. Ciò evidenzierebbe secondo alcuni analisti il sentimento ribassista che si sta diffondendo fra gli investitori del Bitcoin.

Nonostante il focus sui deflussi sia stato posto sul Bitcoin, il re delle criptovalute non è stato l’unico asset ad essere “punito” dal mercato e dalle scelte dei negoziatori. Sulla base dello stesso lasso temporale, anche la seconda criptovaluta più capitalizzata al mondo, ossia Ethereum, avrebbe mostrato valori in uscita.

Più nello specifico, sarebbero stati registrati 1 milione di deflussi ETH. Anche in questo caso il sentimento rialzista non è durato a lungo, con la criptovaluta che nel corso delle ultime giornate ha perso terreno, abbandonando le quote che aveva recuperato nelle precedenti settimane.

Curioso sottolineare anche la provenienza dei deflussi sotto l’aspetto territoriale e geografico. Dei 27 milioni di dollari, quasi il 100% (ossia 26,5 milioni) proverrebbe da 3 Paesi ben distinti, ossia Stati Uniti, Svezia e Germania.

Un aspetto che sottolinea come il sentiment negativo sia stato registrato non soltanto in America, ma anche in gran parte dell’Europa. La maggior parte degli esperti attende periodi più stabili e con meno volatilità per piazzare nuove ed eventuali previsioni.

Note finali

Per restare sempre aggiornati sulle variazioni e sull’andamento del Bitcoin, puoi fare affidamento sugli strumenti proposti dai migliori broker di Trading online. Uno dei più importanti, con un volume sugli scambi da record e con tantissime funzionalità, è eToro (vai qui per iscriverti).

Si tratta di un operatore leader, che si distingue rispetto alla concorrenza poiché funge sia da broker di CFD che da exchange diretto. Nel primo caso ti permette di negoziare con contratti per differenza (quindi senza possedere alcun asset), anche al ribasso con operazioni short.

Nel secondo caso ti permette invece di comprare Bitcoin reali e di conservarli all’interno di un pratico wallet con chiavi private. Puoi sempre partire da un ottimo account demo, ossia una simulazione in tutto e per tutto, con capitali virtuali da utilizzare per acquisire dimestichezza sui mercati e per testare le tue strategie.

Con eToro puoi inoltre beneficiare di spread bassissimi sulle attività, assistenza professionale a tutte le ore, sezione educativa, con la Trading Academy, nonché una funzione unica nel suo genere, chiamata Copy Trading. Con la stessa puoi:

  1. valutare attentamente, sulla base di molti parametri, i tuoi Popular Investor preferiti (anche sulla base del livello di rischio, o di popolarità);
  2. avviare il Copy Trading con un click;
  3. beneficiare dell’ottenimento delle medesime posizioni a mercato, in tempo reale ed in modo identico ai trader scelti.

Clicca qui per ottenere un conto su eToro

Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Francesco

Lascia un Commento