News

Ripple (XRP) perde il 10%: vendere o aspettare?

Il calo è sotto gli occhi di tutti: in pochi giorni Ripple (XRP) perde il 10%, arrivando a testare il livello di supporto a 0,2000 $. Anche se al momento la correzione di prezzo appare essere al rialzo, ci sono buone probabilità che l’assestamento non sia superiore a quota 0,2150 $.

A discapito di quanto mostrato solo qualche giorno fa, il prezzo di Ripple ha evidenziato un andamento ribassista tra quota 0,2200 e 0,2150 $. Il rischio è quello di trovarsi a sopportare ulteriori perdite al di là del supporto già raggiunto: per questo motivo, anche se il prezzo dovesse risalire, le previsioni attuali vogliono una prevalenza di vendita in zona 0,2150 $.

Ripple (XRP) perde il 10%: cosa è successo

La discesa è iniziata da quota 0,2300 $: l’andamento di XRP ha seguito in qualche modo quello di Bitcoin ed Ethereum, con un trend ribassista ben sotto la media mobile. Il calo recente è stato tale da portare il prezzo al di sotto dei 0,2150 $, testando il livello di supporto a 0,2000 $ con la determinazione di un nuovo minimo mensile vicino a 0,1998 $.

andamento ripple perde il 10%

La risalita è stata immediata, con il prezzo corretto a ridosso del livello fissato a 0,2040 $. Il problema a questo punto è da identificare negli ostacoli che si sono formati in prossimità dei livelli a 0,2100 $ e 0,2120 $. Ciò potrebbe comportare una rottura del supporto a 0,2030 $: il più vicino a questo punto sarebbe a 0,2000 $, livello che rappresenterebbe perdite importanti. L’andamento ribassista a quel punto potrebbe fissare a 0,1880 $ il nuovo livello di supporto.

Ripple (XRP) perde il 10%: potrebbe risalire?

Sappiamo che in questo momento la situazione è in piena fase di definizione. Se Ripple dovesse avviare una correzione verso l’alto, sfondando la resistenza a 0,2100 $, potrebbe arrivare in prossimità di quella successiva a 0,2150 $. Un dato interessante è che il ritracciamento al 50% del calo avuto da 0,2449 $ a 0,1998 $ è delineato in zona 0,2220 $.

Questo significa che un recupero degno di nota dovrebbe sfondare in maniera convinta la resistenza a 0,2150 $, dirigendosi con altrettanta forza verso quota 0,2220 $. In caso contrario il trend al ribasso avrà la meglio, portando a ulteriori perdite al di sotto dei supporto a 0,2020 $ e 0,2000.

L’indicatore MACD comunque appare in lenta ripresa, con un andamento che lascia presagire una transizione verso il rialzo. Allo stato attuale, i maggiori livelli di supporto sono fissati a 0,2040 $, 0,2020 $ e 0,2000. Parlando di livelli di resistenza, invece, troviamo 0,2100 $, 0,2120 $ e 0,2150 $.

Suggerimenti operativi

Diventa interessante monitorare la situazione di Ripple (XRP), tenendo d’occhio le considerazioni espresse. Sappiamo che in caso di rialzo al di sopra della soglia, l’andamento sarà rialzista con la conseguente convenienza ad aprire una posizione long. Al contrario, in caso di insuccesso, abbiamo evidenziato i livelli di supporto da tenere in considerazione per aprire una posizione short.

L’importante, in entrambi i casi, è affidarsi a una piattaforma regolamentata e in possesso di tutte le autorizzazioni necessarie. Allo stato attuale la migliore per operare anche dall’Italia è sicuramente eToro, per la presenza di servizi innovativi e la possibilità di fare trading sia con denaro reale che con denaro virtuale tramite conto Demo.

Investi 10.000 € virtuali su Ripple (XRP) con eToro

Se sei interessato a negoziare in criptovalute, potrebbero interessarti anche le nostre guide su:

Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Fabio Bianchi

Laureato in Economia e Commercio. Esperto di finanza online dal 2007. Trader dal 2010. Appassionato di Bitcoin ed Ethereum.

Lascia un Commento