News

Il Giappone intensifica gli sforzi per regolamentare la valuta digitale

Il Giappone avrà un’idea migliore di cosa aspettarsi da uno yen digitale entro la fine del 2022, secondo fonti del governo giapponese citate da Reuters. L’Agenzia per i servizi finanziari ha creato una nuova divisione e il Ministero delle finanze sta valutando di aumentare il personale.

L’Agenzia giapponese per i servizi finanziari ha creato una divisione per supervisionare la “finanza decentralizzata” e il Ministero delle finanze sta pensando di aumentare il numero di dipendenti che si concentrano sulle valute digitali, ha riferito venerdì Reuters , citando tre funzionari che non ha identificato.

Prima di procedere ad affrontare la notizia, è bene ricordare che è possibile negoziare tutte le criptovalute, in maniera sicura su piattaforme certificate come eToro.
 
Clicca qui per ottenere un conto gratuito su eToro

Giappone: nuovi sviluppi per regolamentare la valuta digitale

Secondo il rapporto, la mossa è un segno della crescente preoccupazione che nuove forme di denaro privato possano sconvolgere il sistema finanziario giapponese. La regolamentazione integrerebbe gli sforzi della Banca del Giappone sullo yen digitale della banca centrale .
Hideki Murai, del Partito Liberal Democratico, ha dichiarato  che il Giappone avrà presto una “visione più chiara” di come sarebbe una valuta digitale della banca centrale (CBDC).

Il funzionario ha anche affermato che maggiori dettagli sul design della CBDC potrebbero innescare un dibattito su come la sua emissione potrebbe influenzare le istituzioni finanziarie . Queste preoccupazioni sono in contrasto con la conclusione della banca secondo cui uno yen digitale non inciderebbe negativamente sulle società private purché sia ​​stato progettato correttamente. “Se la Banca del Giappone dovesse emettere la CBDC, avrebbe un enorme impatto sulle istituzioni finanziarie e sul sistema di regolamento in Giappone”, ha affermato Murai nel rapporto. “Il CBDC ha il potenziale per rimodellare completamente i cambiamenti che stanno avvenendo nel settore finanziario giapponese”. A marzo, la Banca del Giappone ha lanciato un comitato di collegamento e coordinamento prima dei suoi piani per condurre un “esperimento iniziale” o una fase di prova del concetto ad aprile. Sebbene la banca centrale abbia sottolineato di non essere ancora pronta a lanciare una CBDC, gli ultimi commenti di un funzionario pubblico mostrano la volontà di approfondire la questione.

Considerazioni finali

Ovviamente continueremo ad tenere sotto controllo la situazione della valuta digitale in Giappone, ma se nel frattempo desideri investire in criptovalute in maniera sicura, eToro è un broker completamente legale che possiede le licenze delle istituzioni finanziarie ufficiali europee, e inoltre:

  • presenta spread bassi;
  • non ha commissioni:
  • dispone di un conto demo gratuito per provare la piattaforma con denaro virtuale;
  • presenta la funzione di CopyTrading per copiare gli investitori più adatti a te.
Clicca qui per ottenere un conto gratuito su eToro
Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Giulia Mariotti

Lascia un Commento