News

ShapeShift chiude l’azienda e decentralizza tutto su DAO

Mentre molte aziende DeFi costruiscono un protocollo decentralizzato ma lasciano l’azienda operativa, c’è chi va in controtendenza e come ShapeShift chiude.

La decisione del fondatore della società è stata infatti radicale quanto perentoria. Erik Voorhees ha già infatti annunciato le operazioni di chiusura partiranno immediatamente e dureranno circa 1 anno.

In questi 12 mesi, ShapeShift chiuderà le sue attività come società formale e via via eliminerà dipendenti, CEO e conti correnti.

ShapeShift dunque non sparirà, semplicemente farà un ulteriore passo in avanti verso  la decentralizzazione.

Ma facciamo un passo indietro e vediamo di capire chi è ShapeShift e come la società ha intenzione di procedere in questo suo innovativo processo evolutivo.

Chi è ShapeShift

ShapeShift è stata fondata da Erik Voorhees nel 2014, e già allora era chiaro che si trattava di un vero e proprio pioniere del trading di criptovalute.

In pochissimo tempo è diventata una piattaforma di criptovalute di fama internazionale. Il segreto del suo successo?

Porre la massima attenzione verso gli utenti, garantendo: sicurezza, libero scambio, elevata liquidità e un servizio clienti attivo 24/7. Insomma ShapeShift è riuscita a diventare il modo più semplice per iniziare con le migliori criptovalute.

Per distinguersi dalla concorrenza ha poi creato un modo innovativo di fidelizzare i suoi clienti: un utente ShapeShift viene ricompensato ogni volta che qualcuno fa uno scambio.

Come? Con dei gettoni fedeltà FOX. Maggiore è il numero di gettoni posseduti o le condivisioni, maggiori sono le probabilità di vincere ulteriori Fox.

Insomma un ottima piattaforma, con una componente di gamefication che ne ha determinato l’ascesa e nei tempi più recenti era arrivata a contare 65 dipendenti.

Cosa succederà ora che ShapeShift chiude?

Non appena il processo di chiusura verrà avviato, ShapeShift invierà 340 milioni di token FOX attraverso investitori DeFi.

Si inizierà decentralizzando un numero di token che corrisponde a 98 milioni di dollari in criptovalute, che verranno distribuiti su più blockchain.

Insomma la società sembra fermamente convinta nel voler consegnare definitivamente la sua eredità ad una Organizzazione Autonoma Decentralizzata.

Secondo quanto riportato dallo stesso Voorhees la DAO prescelta è controllata dagli stessi proprietari del suo token FOX.

Note Finali

La carriera di ShapeShift è iniziata in modo insolito e innovativo e non ci si poteva aspettare nulla di diverso ora che il pioniere del trading ha deciso di cambiare pelle.

L’App e la possibilità di conservare i propri Bitcoin e criptovalute all’interno del proprio wallet restano, ma siamo sicuri che al momento sia la soluzione migliore per detenere cryptomonete?

In effetti esiste un’ottima alternativa alla piattaforma ShapeShift, ed è eToro. Un broker multiasset che permette sia l’acquisto che la negoziazione in CFD di Bitcoin e Criptovalute.

Questa seconda possibilità offre infatti il vantaggio ulteriore di generare profitto unicamente dalla variazione di prezzo, quindi anche nel caso in cui il prezzo dei token scende.

A questo si aggiunge poi la possibilità di sfruttare il Crypto CopyFund. Si tratta di una modalità di trading automatico che permette di copiare gli investimenti dei migliori trader crypto della piattaforma.

Tutte queste funzionalità sono disponibili anche in modalità demo, un ottimo modo per mettersi alla prova senza rischi, prima di iniziare a comprare o negoziare criptovalute.

Ecco il link per accedere subito alla piattaforma ed iniziare a negoziare criptovalute senza commissioni:

Clicca qui per attivare subito il tuo account eToro

Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Giancarla Basile

Lascia un Commento