News

Hacker di criptovalute in aumento nel 2022: ecco cosa sapere

Pubblicato: 27 Dicembre 2022 di Francesco

Il 2022 è stato uno degli anni più disastrosi per l’intero comparto delle criptovalute e ad aver peggiorato la situazione è stata proprio la miriade di truffe scoperte nel corso di soli 12 mesi. Gli hacker di criptovalute in aumento nel 2022 rappresentano una reale minaccia ed hanno ampiamente spaventato gli appassionati del settore.

Secondo gli studi recenti delle maggiori società analitiche, che si focalizzano sul capitale rubato agli utenti, mai come durante quest’anno gli investitori hanno dovuto patire. La somma complessiva delle somme sottratte in modo illecito dalle organizzazioni criminali ammonterebbe a circa 4,3 miliardi di dollari di criptovalute.

Dato che ovviamente rappresenta una stima non precisissima, vista la presenza di molte truffe che ancora non sono state scoperte, o che ancora non sono state denunciate. Un dato che fa paura e che avremo modo di confrontare con il passato.

C’è una soluzione? Se vuoi operare sul settore delle criptovalute in modo professionale, evitando le truffe, devi fare affidamento solo su piattaforme professionali e regolamentate, del calibro di eToro. Dispone di reali licenze e ti permette subito di accedere al comparto crypto con decine di asset da poter acquistare.

Clicca qui per iscriverti su eToro

*L’investimento in criptovalute è altamente volatile e non regolamentato in alcuni paesi dell’UE. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbero essere applicate imposte sugli utili.

Hacker di criptovalute in aumento nel 2022: uno sguardo ai dati

Recenti studi evidenziano che gli hacker di criptovalute in aumento nel 2022 hanno raggiunto un nuovo massimo storico, ma come è stato quantizzato rispetto all’anno scorso? Il dato dei 4,3 miliardi di criptovalute mostra una crescita del 37% rispetto al 2021, ossia una percentuale mai raggiunta in questo settore.

Gli esperti ipotizzano infatti che ogni ora organizzazioni criminali in tutto il mondo lancino mediamente 15 truffe online ai danni degli utenti. Gli stessi si accorgerebbero troppo tardi dell’hackeraggio in corso, perdendo tutti i propri capitali in pochissimo tempo.

Vediamo quindi di focalizzare l’attenzione sulle maggiori truffe di criptovalute scovate nel corso degli ultimi 12 mesi.

Rete Ronin di Axie Infinity – 625 milioni di dollari

Si tratta di uno degli attacchi hacker più pesanti del 2022, con l’organizzazione criminale che ha avuto la capacità di rubare oltre 600 milioni di dollari in pochissime ore. Un piano che era stato organizzato in modo certosino e che ha creato danni a migliaia di persone.

I truffatori hanno utilizzato essenzialmente chiavi private modificate e compromesse. Tutto ciò per falsificare i prelievi nella giornata del 23 marzo. La truffa è in questo caso avvenuta in associazione ad uno degli ecosistemi più seguiti del 2022, ossia Axie Infinity.

La truffa aveva avuto modo di funzionare per diversi giorni, prima che (dopo una settimana) un utente non segnalò l’impossibilità di prelevare dalla rete 5.000 Ethereum. Un attacco senza precedenti, che ha mietuto molti portafogli.

Wormhole Bridge — 320 milioni di dollari

Nel mese di febbraio, un secondo attacco colossale ha invece deciso di focalizzare l’attenzione su un secondo ponte molto utilizzato nel settore, ossia Wormhole. Si tratta di uno dei più grandi “bridge” che mette in connessione Solana con altre blockchain.

Ad esser violata, è stata in questo caso una vulnerabilità nel sistema di validazione. Ciò avrebbe portato i truffatori ad ottenere in modo illecito ether, scappando successivamente con un bottino molto sostanzioso, da oltre 300 milioni di dollari. Wormhole Jump Crypto ha immediatamente restituito quanto perduto per colpa della vulnerabilità.

Nomad Bridge – 190 milioni di dollari

Nel mese di agosto, uno dei ponti legati alla finanza decentralizzata più importanti al mondo, ossia Nomad, ha subito un pesante attacco hacker. Lo stesso ha coinvolto 960 transazioni e circa 1.175 prelievi indipendenti da parte degli utenti.

Ad aver violato le procedure lecite sono stati direttamente gli utenti, che approfittando di un pericoloso bug del sistema hanno avuto la possibilità di prelevare più delle proprie disponibilità. Un evento che ha creato attività a catena ed un passa parola in pochissimo tempo.

In accordo con la banca depositaria Anchorage Digital, l’ecosistema aveva creato un portafoglio per cercare di recuperare il recuperabile. Gli hacker avevano in questo caso restituito 32 milioni di dollari presi in modo illecito. Il valore complessivo ammontava tuttavia a circa $190 milioni.

Note finali

La notizia odierna mette quindi in evidenza come ad oggi gli hacker di criptovalute siano aumentati in modo esponenziale. Come cercare di proteggersi da questi avvenimenti e dalle truffe online?

Uno degli aspetti più importanti, è sicuramente fare affidamento solo su piattaforme professionali e regolamentate. Una delle più complete, è eToro, che mette in chiara luce la presenza di reali autorizzazioni, che dimostrano il pieno rispetto delle regole e delle direttive locali.

Con eToro hai la possibilità di aprire un account in pochissimo tempo e di accedere ad un vasto elenco di criptovalute, sia storiche che di nuova emissione. Puoi quindi comprare Bitcoin, Ethereum, Ripple, o qualsiasi altro token crypto di tuo interesse.

La presenza di comodi grafici in tempo reale ti permette di valutarli, ottenendo altresì tantissimi altri parametri, quali il livello di capitalizzazione di mercato, il volume sugli scambi e tanto altro. La gestione può avvenire sia in modalità web desktop che tramite app.

Puoi iniziare senza alcun impegno tramite un ottimo account demo, senza alcun limite di tempo. Se invece vuoi iniziare con la modalità reale, puoi caricare un deposito minimo molto basso, da soli 50 euro (anche comodamente con PayPal).

Clicca qui per ottenere un conto su eToro

*L’investimento in criptovalute è altamente volatile e non regolamentato in alcuni paesi dell’UE. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbero essere applicate imposte sugli utili.

Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Francesco

Lascia un Commento