News

Dash: sopra i 300 ma il rally è finito?

Con il rally in corso del Bitcoin, gran parte delle altre criptovalute più blasonate si stanno comportando molto bene. Il Dash ad esempio, è tornato sopra al livello dei 300 dollari USA.

Al momento della scrittura dell’articolo, la coppia Dash/Dollaro USA (DASH/USD) si trova in ribasso rispetto alla scorsa settimana, in quanto sta crollando al di sotto del livello di 285 dollari il 3 ottobre; il suo livello più basso dal 17 settembre. La criptovaluta si sta muovendo adesso sul livello di 306 dollari USA, in ribasso dell’1.6% durante le ultime 24 ore.

La vendita dei mercati delle criptovalute è stata senza dubbio cruciale per evidenziare ancora una volta una peculiarità della criptovaluta – che si sta dimostrando sotto certi punti di vista molto disconnessa dai mercati finanziari. Per esempio, mentre il Bitcoin è rimasto estremamente stabile durante il weekend, il Dash ha invece sofferto svariate perdite.

Una possibile spiegazione per questo comportamento, è che il mercato sta diventando sempre più conscio che il Dash sta tentando sul lungo termine di competere con il Bitcoin come metodo di pagamento focalizzato sulle transazioni tra i consumatori.

Mentre la blockchain del Bitcoin sta ancora risentendo delle limitazioni sulla capacità del network, altre Blockchain come il Dash sono invece pronte per competere. Al momento della scrittura dell’articolo, la commissione media per transazione era all’incirca di 0.02 dollari USA (o circa 1.50 dollari USA).

Il Dash potrebbe tranquillamente rimanere sopra il livello dei 300 dollari USA, e qualsiasi segnale che la proposta di valore di questa criptovaluta possa rafforzarsi in futuro potrebbe potenzialmente portare il DASH a diventare un’alternativa valida al Bitcoin.

Tuttavia, come suggerisce la price action, il Dash potrebbe continuare la settimana verso il livello dei 320 dollari. Intanto, nelle ultime ore il mercato si sta muovendo al di sopra dei 310 dollari USA.

Sull'autore

Andrea Lagni

Giornalista pubblicista dal 2016. Laureato in Informatica. Appassionato di Criptovalute dal 2015.

Lascia un Commento