News

Bitcoin: c’è una spaccatura a Wall Street

Attualmente a Wall Street c’è una grande confusione, in quanto sta soffrendo una fase di divisione mentre il Bitcoin continua a creare opinioni discordanti.

Mentre le criptovalute digitali continuano a muoversi verso l’alto in termini di prezzo, gli investitori ed i manager finanziari e i CEO delle più grandi banche mondiali si trovano ad avere delle opinioni differenti.

Chi è a favore del Bitcoin

Attualmente i sostenitori più convinti del Bitcoin sembrano essere i dirigenti di Goldman Sachs, un’azienda che negli ultimi anni si è sempre più avvicinata alle valute digitali, esplorando una nuova piattaforma di trading incentrata sulle tecnologie di Bitcoin ed Ethereum.

Questa piattaforma, che verrà gestita dal capo esecutivo Lloyd Blankfein, arriva dopo poche settimane che il CEO di JP Morgan Chase Jamie Dimon ha rilasciato dichiarazioni estremamente negative sul Bitcoin, causando un vero e proprio terremoto all’interno della criptovaluta.

Fidelity Investments ha invece abbracciato le criptovalute in una maniera molto energica, rendendo i bilanci visibili direttamente all’interno del sito internet, per tutti i clienti che detengono un account con Coinbase.

Morgan Stanley sembra invece volersi tenere fuori dal Bitcoin, in quanto il CEO James Gorman ha affermato che il Bitcoin “è certamente qualcosa di più che un capriccio”.

Chi è contro il Bitcoin

Jamie Dimon, CEO di JP Morgan, dichiarò che il Bitcoin era semplicemente una “truffa” che molto probabilmente prima o poi “scoppierà”. Queste dichiarazioni furono rilasciate qualche settimana fa, proprio durante il periodo in cui la Cina decise di vietare le ICO, affermando di essere uno dei fattori che hanno più pesato sul recente crollo in termini di prezzo.

Persino il “Lupo di Wall Street” Jordan Belfort, ha rilasciato dichiarazioni negative sul Bitcoin. Ha affermato che secondo lui le dichiarazioni di Dimon sono corrette, aggiungendo preoccupazioni sulla sicurezza della valuta digitale.

Gli investitori sono tutti in accordo sul fatto è possibile investire nel Bitcoin ed in moltissime alte criptovalute tramite la piattaforma di trading regolamentata dalla CySECPuoi iscriverti gratuitamente a Plus500, basta che clicchi qui.

Sull'autore

Andrea Lagni

Giornalista pubblicista dal 2016. Laureato in Informatica. Appassionato di Criptovalute dal 2015.

Lascia un Commento