News

Criptovalute: la SEC nomina un supervisore

Per i membri della comunità di criptovaluta negli Stati Uniti, la Securities and Exchange Commission (SEC) è stata a lungo un organismo di regolamentazione familiare, anche se difficile da leggere. Poiché le valute digitali sono diventate alcune delle aree di investimento più popolari negli ultimi anni, la SEC si è affrettata a tenere il passo con il crescente interesse tra gli investitori principianti e quelli più esperti.

A volte, la SEC ha preso delle decisioni che alcuni nel mondo della criptovaluta hanno considerato come controproducenti. Ora, Coindesk riferisce che uno dei maggiori funzionari della SEC è stato nominato in una nuova posizione di senior advisory per vigilare su criptovalute e vendite di token digitali (ICO). Ancora non è chiaro quali saranno le conseguenze per il mondo delle criptovalute, ma molti analisti vedono spiragli positivi.

Valerie Szczepanik vigilerà sulle criptovalute

Valerie Szczepanik, già alto funzionario della SEC, fungerà ora come direttore associato della divisione della finanza aziendale nonché consulente senior per le risorse digitali e l’innovazione, secondo il rapporto. In questo nuovo ruolo, Szczepanik “coordinerà gli sforzi in tutte le divisioni e uffici SEC riguardo all’applicazione delle leggi sui titoli statunitensi alle tecnologie e alle innovazioni di asset digitali emergenti, comprese le offerte iniziali di monete e criptovalute”.

Szczepanik ha dichiarato di essere:

entusiasta di assumere questo nuovo ruolo a sostegno degli sforzi della SEC per affrontare le risorse digitali e l’innovazione mentre svolge la sua missione per facilitare la formazione di capitale, promuovere mercati equi, ordinati ed efficienti e proteggere investitori, in particolare gli investitori di Main Street.

sec criptovalute

La SEC cambia punto di vista?

Fino a questo punto, gran parte del lavoro svolto dalla SEC nel settore delle criptovaltue è stato incentrato su presunte truffe e frodi, in particolare nell’area delle offerte iniziali di monete. Inoltre, l’agenzia ha cercato di determinare quali ritiene essere le migliori pratiche per la regolamentazione di uno spazio che è stato concepito come autonomo e privo di interventi governativi.

Non è chiaro se Szczepanik punterà a continuare questi sforzi come una questione di primaria importanza o se la SEC esplorerà nuove aree di coinvolgimento del governo in criptovalute e società collegate. Il presidente della SEC Jay Clayton ha suggerito che le valute digitali rappresentano “un’area dinamica che ha sia promesse che rischi”, aggiungendo che “Val è la persona giusta per coordinare i nostri sforzi” andando avanti.

Sull'autore

Fabrizio Micheli

Laureato in Economia e Commercio all'Università di Bari nel 2003, appassionato di finanza, di politica e di economia.

Lascia un Commento