News

BlackRock pianifica il trading Bitcoin all’interno della propria piattaforma?

Una delle notizie più virali, ad aver destato interessi all’interno del settore crypto, riguarderebbe BlackRock sempre più vicina ad un possibile lancio di servizi di trading sulla criptovaluta più capitalizzata al mondo, ossia il BTC. BlackRock pianifica il trading Bitcoin rappresenta sicuramente una news da non sottovalutare, sarà tutto vero?

Per chi non lo conoscesse, BlackRock può considerarsi una delle società di investimento e di gestione del risparmio più grandi al mondo. Secondo i dati ufficiali, la compagnia gestisce in modo attivo più di 10.000 miliardi di dollari, a loro volta appartenenti ad investitori di tutto il mondo (anche europei).

La vicinanza di BlackRock nel settore crypto, non soltanto sul Bitcoin, era stata mostrata anche nel corso del 2021, in merito a specifici investimenti che ricorderemo nel corso delle righe successive. Proporre un servizio di trading su Bitcoin rappresenterebbe sicuramente qualcosa di nuovo, volto ad allargare ancor di più i comparti del gruppo americano.

Avremo modo di soffermarci nel dettaglio in tutto ciò, non prima di aver ricordato come il Bitcoin (così come le principali criptovalute mondiali) possa attualmente essere individuato all’interno di broker professionali ed autorizzati, come ad esempio lo storico eToro.

Permette di negoziare su decine di criptovalute, non soltanto storiche ma anche di nuova emissione, proponendo funzionalità degne di nota (a costo zero) e permettendo di iniziare senza impegno anche tramite un conto prova illimitato.

BlackRock pianifica il trading Bitcoin? Vicinanza al mondo crypto, ma si attendono conferme

Il mondo delle criptovalute, soprattutto in merito al Bitcoin, ha subito nel corso degli ultimi anni, soprattutto dal 2020 in poi, numerosi cambiamenti, anche in merito alla valenza degli stessi asset all’interno del mercato.

Tornando indietro di qualche anno, in pochi avrebbero effettivamente immaginato come il Bitcoin potesse arrivare a rappresentare uno strumento adocchiato da grandi società, dal calibro di Tesla, MicroStrategy e così via. BlackRock che pianifica il trading di Bitcoin rappresenterebbe così un’ulteriore notizia volta ad accostare il BTC a grandi istituti mondiali.

Il tutto potrebbe far riferimento alla piattaforma Alladin, che fungerebbe in questo caso da intermediario e da sistema di gestione per specifiche attività sul mercato. Ad oggi non esistono ancora conferme ed ufficializzazioni in merito, ma soprattutto nei riguardi delle eventuali tempistiche.

Vi è da ricordare, come la stessa società di gestione ed investimento, abbia già in precedenza puntato lo sguardo sul mondo delle criptovalute, in questo caso non su potenziali servizi di trading Bitcoin da integrare nel suo ecosistema, quanto più su investimenti mirati in attività trasversali.

Nel corso del mese di agosto del 2021, avevamo ad esempio avuto modo di sottolineare l’esposizione di BlackRock, per oltre 380 milioni di dollari, su società strettamente legate ad attività di estrazione BTC, ossia sul mining Bitcoin.

In altri termini, una notizia che già in precedenza aveva mostrato, seppur in modo completamente differente (anche se in associazione al Bitcoin) una vicinanza su questioni legate al mondo delle criptovalute ed attività in ogni caso interconnesse, o che ne gravitano attorno.

Conclusioni

News odierna, che si ricollega inevitabilmente al Bitcoin, asset a maggior capitalizzazione al mondo, criptovaluta più longeva in assoluto, ma soprattutto strumento che (rispetto al passato) viene discusso e preso in considerazione anche da grandi società ed istituti legati al mondo della finanza tradizionale.

Lo stesso asset resta in ogni caso una criptovaluta a tutti gli effetti, con proprio valore e proprio andamento, scambiabile in modo diretto all’interno dei cosiddetti exchange (ossia operatori che permettono di convertire una quantità di valuta fiat in moneta digitale).

Oltre agli acquisti diretti, è bene tenere a mente come il mercato proponga ad oggi una seconda metodologia, basata su strumenti derivati. I contratti per differenza, vanno solamente a replicare l’andamento dell’asset sottostante, permettendo al trader di aprire sia posizioni al rialzo, sia posizioni al ribasso.

Uno dei broker più completi, che permette ai propri utenti registrati sia di agire sul sottostante del BTC, sia di operare con strumenti derivati, è eToro (qui la pagina ufficiale). Si tratta di una piattaforma pienamente regolamentata ed autorizzata, con un comparto crypto costantemente aggiornato e contenente più di 42 criptovalute.

Garantisce a tutti i trader registrati una serie di funzionalità e di servizi integrativi a costo zero, considerati un reale valore aggiunto sia per trader esperti che per operatori alle prime armi:

  • conto demo gratuito;
    sezione tecnica;
    grafici in tempo reale per tutte le criptovalute supportate;
    assistenza a tutte le ore;
    gestione anche tramite applicazione per dispositivi mobili.

Clicca qui per ottenere un conto gratuito su eToro

Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Francesco

Lascia un Commento