News

Crypto.com arriva in Formula 1 al Grand Prix Miami 2022

Ci risiamo, ancora una volta Crypto.com ha deciso di incrementare la propria partecipazione all’interno del settore sportivo, in questo caso concludendo un accordo colossale con il Gran Prix Miami, che si terrà proprio in questo 2022. Crypto.com arriva in Formula 1 in modo ufficiale e con tante novità.

Prima di entrare nel dettaglio della notizia, è bene ricapitolare ai nostri lettori chi sia Crypto.com. Lo stesso rappresenta attualmente uno degli exchange di criptovalute più conosciuti all’interno del settore e con maggior quota di mercato.

Nel corso degli ultimi anni ha puntato molto su marketing e pubblicità, cercando di far passare a gran voce le caratteristiche distintive della sua piattaforma per gestire le attività di acquisto e di vendita su criptovalute. Con il nuovo accordo, che avremo modo di approfondire nel dettaglio, ha così deciso di esporsi maggiormente sotto l’aspetto commerciale, cercando di ottenere hype e seguito su una vasta platea di appassionati di sport e non solo.

Prima di continuare, ricordiamo come la presenza degli exchange non rappresenti l’unica soluzione ad oggi disponibile sul mercato. Una seconda metodologia, è invece data dalle negoziazioni tramite strumenti derivati, ossia CFD, proposte da broker regolamentati ed autorizzati, come ad esempio eToro.

Crypto.com arriva in Formula 1: I dettagli dello sponsor

Crypto.com arriva in Formula 1 in un contesto storico segnato già da tantissimi accordi fra ecosistemi crypto ed il mondo dello sport. Si pensi ad esempio alla presenza di partnership con club calcistici come AS Roma, Inter, oppure sul lancio dei cosiddetti fan token.

Scendendo nel dettaglio della partnership, il prestigioso campionato automobilistico (seguito in tutto il mondo), prenderà il nome di Formula 1 Crypto.com Miami Grand Prix 2022, inserendo così la denominazione dell’exchange all’interno di una competizione ormai storica e tenutasi da diverse edizioni.

La stessa dovrebbe partire il 6 maggio di quest’anno e durare per due giorni. La competizione si svolgerà in modo ufficiale al noto Miami International Autodrome, che come intuibile dal nome è sito proprio in Florida. In tutto ciò, cosa prevedrà l’accordo sulla partnership?

In primo luogo, il nome dell’exchange, così come lo stesso stemma della piattaforma, compariranno sul logo ufficiale del Grand Prix, così come su tutti i pannelli pubblicitari che mostreranno lo stesso in tutto il mondo (essendo per l’appunto integrati al loro interno). Il nome Crypto.com sarà ovviamente presente in più zone ed associato a più eventi.

Non è la prima volta che Crypto.com decide di associarsi al mondo sportivo, o meglio legato alle competizioni automobilistiche. Solamente nel corso del 2021, aveva infatti siglato un ulteriore accordo importante, che in questo caso aveva riguardato prettamente la Formula 1 e partner NFT F1.

In altri termini, nuove decisioni importanti, che vanno ad oggi a sommarsi a numerosi altri accordi rilevanti. Si pensi ad esempio al Crypto.com Arena, ossia uno dei campi sportivi più prestigiosi al mondo. La partnership con F1 Grand Prix Miami avrà (salvo imprevisti) una durata di 9 anni.

Conclusioni

Notizia odierna, che si collega in modo diretto ad uno degli exchange più seguiti all’interno del settore e che permette di scambiare su tantissime criptovalute.

Lo stesso exchange compete ad oggi sia con altri scambiatori colossali (anche con volumi maggiori) come ad esempio Binance, sia con piattaforme online ibride, che permettono anche di negoziare su criptovalute con strumenti derivati (ossia contratti per differenza, chiamati più comunemente CFD).

Diversamente da un exchange tradizionale, una piattaforma di CFD permette agli utenti registrati di poter operare sul comparto crypto senza diventare possessori e titolari fisici delle stesse monete digitali. In questo caso, non vi è alcun bisogno di andare alla ricerca di Wallet di deposito, o di sistemi di archiviazione.

In secondo luogo, contrariamente dall’acquisto su exchange, che permette solo di puntare al rialzo, l’operatività dei broker di CFD permette di attuare sia strategie di tipo long (ossia di acquisto) sia strategie di tipo short (ossia di vendita, in caso di ipotesi ribassiste sull’asset di interesse).

Uno dei broker CFD più conosciuti all’interno del settore è eToro (qui la pagina ufficiale), il quale propone una piattaforma rapida, semplice da utilizzare, user friendly e comoda anche per utenti alle prime esperienze. Propone inoltre tantissime funzionalità, come ad esempio:

  • possibilità di copiare reali Popular Investor (tramite Copy Trading), ottenendo le stesse transazioni in tempo reale;
  • conto demo, ossia un account di prova a costo zero;
  • sezione formativa, con tantissime informazioni sul mondo del trading crypto;
  • presenza della pratica applicazione per dispositivi mobili.

Clicca qui per ottenere un conto gratuito su eToro

Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Francesco

Lascia un Commento