Guide

Bitpay Opinioni e Recensioni: è sicuro?

BitPay (bitpay.com) è un processore di valuta virtuale specializzato nell’abilitare i commercianti ad accettare pagamenti bitcoin da parte dei clienti. Questa azienda è stata fondata nel 2011 e con sede ad Atlanta, in Georgia, la società è cresciuta rapidamente negli ultimi anni.

All’inizio del 2013, BitPay è riuscita ad ottenere ben $ 510.000 di finanziamento da parte di numerosi investitori. Successivamente, intorno alla fine del 2013, la società ha ricevuto il sostegno di Horizon Ventures, una società di investimento gestita dall’uomo più ricco della Cina. Alla fine del 2014, BitPay ha perso oltre 1,8 milioni di dollari in bitcoin quando il suo chief financial officer è caduto vittima di una truffa di phishing. Queste perdite non sembrano essere state una violazione dei sistemi di BitPay o una ripulitura di massa degli utenti di BitPay, ma un incidente isolato per il quale la società ha pagato un prezzo molto alto.

Un dettaglio importante sul BitPay è che i commercianti possono decidere di essere pagati in valuta reale piuttosto che in bitcoin. Se il commerciante sceglie questa impostazione, BitPay accetterà bitcoin dai clienti online e quindi convertirà la transazione in valuta reale a un tasso di cambio bloccato. Ciò significa che, in qualità di commerciante che utilizza BitPay, puoi accettare bitcoin dai clienti e continuare a ricevere valuta di stato, non bitcoin, all’interno del tuo conto bancario. Il servizio supporta prima di tutto il pagamento in otto valute e il deposito bancario diretto e semplice in ben 38 paesi, compresi i depositi di due giorni tramite ACH negli Stati Uniti. BitPay può essere integrato perfettamente con Shopify e offre anche plug-in e integrazioni POS per commercianti online ed al dettaglio. La società ha inoltre recentemente lanciato un portafoglio bitcoin mobile e una carta Visa bitcoin ricaricabile per i consumatori. Il quartier generale di BitPay si trova a 3423 Piedmont Rd NE, Fl 5, Atlanta, Georgia 30305. Stephen Pair è il co-fondatore e CEO di BitPay, mentre Tony Gallippi è il co-fondatore e presidente della società.

Vantaggi di Bitpay

  • Vendite e marketing: BitPay non sembra assumere rappresentanti di vendita indipendenti e non ha ricevuto reclami sulle sue pratiche di vendita.
  • Costi e contratti: BitPay addebita l’1% su tutte le transazioni a rischio standard ma può applicare tariffe più elevate per le industrie ad alto rischio.
  • Reclami e assistenza: BitPay ha ricevuto più di 20 reclami pubblici.
  • Rating BBB: BitPay ha una valutazione “D-” presso Better Business Bureau e ha ricevuto 20 reclami negli ultimi tre anni.
  • Tariffe e tariffe: come i commercianti hanno ottenuto le migliori tariffe con BitPay.

Svantaggi Bitpay

Gli svantaggi di Bitpay sono principalmente due:

  1. Mancanza di regolamentazione: la questione che Bitpay non abbia la regolamentazione della CySEC, è un elemento discriminatorio molto importante. Senza una regolamentazione fondamentale come questa, è praticamente impossibile potersi fidare dei servizi offerti dalla piattaforma di trading. Ci sono invece piattaforme di trading regolamentate, come eToro (clicca qua per aprire un conto oggi) ad esempio, che sono completamente regolamentate al 100% sicure.
  2. Un’altro svantaggio di Bitpay sono le elevatissime commissioni. Con piattaforme come eToro (clicca qua per aprire un conto oggi), le commissioni sono zero sia per gli acquisti che per le vendite. Un bel vantaggio, considerando che con queste piattaforme è possibile fare trading a qualsiasi ora del giorno in totale libertà.

Bitpay Costi

Quali sono i costi della piattaforma di Bitpay? Vediamolo insieme.

BitPay non richiede l’utilizzo della rete di elaborazione Visa / MasterCard, pertanto il servizio è in grado di bypassare completamente le tariffe di interscambio e le consuete commissioni associate all’elaborazione dei pagamenti (comprese le spese di conformità PCI, le commissioni minime mensili, le spese di istruzione, le spese di installazione e il chargeback tasse). Ciò consente a BitPay di eliminare le commissioni di transazione e offrire generosi limiti di transazione ai propri utenti.

Per la maggior parte delle aziende a rischio standard, BitPay applica una semplice commissione dell’1% per transazione senza altre commissioni. Gli utenti riceveranno più supporto per gli utenti, supporto via e-mail, gestione automatica delle eccezioni dei pagamenti, download di QuickBooks IIF e strumenti di e-commerce e di fatturazione di base. I commercianti che operano in settori ad alto rischio possono essere soggetti a commissioni più elevate per transazione che verranno divulgate al momento della configurazione dell’account. I clienti aziendali possono essere in grado di ottenere prezzi inferiori o supporto clienti prioritario.

I termini legali di BitPay contengono un elenco di tipi di attività vietati e informazioni relative alle politiche di riserva e di risoluzione della società. I commercianti sono liberi di annullare il servizio in qualsiasi momento senza pagare una tariffa di terminazione, ma potrebbero subire trattenute di fondi a discrezione di BitPay. Le transazioni con Bitcoin non possono essere addebitate dai clienti, ma possono essere rimborsate in tutto o in parte tramite BitPay con il consenso del commerciante.

Svantaggi di Bitpay

Vediamo insieme quali sono i principali svantaggi di Bitpay che abbiamo rilevato durante il testing della piattaforma.

  • Difficoltà d’utilizzo: chi desidera acquistare oppure vendere allo scoperto le criptovalute come modalità d’investimento non troverà BitPay come la soluzione più ideale per le proprie esigenze. Non è possibile investire concretamente, ma la piattaforma è invece una “soluzione di scambio” poco adatta agli investimenti veri e propri.
  • Assenza di vendita scoperto: un altro svantaggio di Bitpay è l’impossibilità di ottenere guadagni concreti con le criptovalute utilizzandole con questa piattaforma. Attraverso soluzioni d’investimento come quelle che andremo a presentare a breve, l’utente sarà in grado di ottenere profitti anche dal crollo dei mercati.
  • Sicurezza: in passato abbiamo visto come exchange famosi (tra cui Mt. Gox oppure Quadriga CX) sono stati spesso vittima di attacchi hacker. Queste piattaforme inoltre non consentono di avere alcuna regolamentazione particolare, ciò significa che in caso di problemi di truffe o negli scambi con altri utenti, non c’è la possibilità di ottenere il supporto a enti esterni di controllo. Qui di seguito daremo uno sguardo a tutte quelle piattaforme che potrebbero essere interessanti per l’utente in alternativa a BitPay.

Le alternative a Bitpay

Durante la recensione di Bitpay abbiamo visto nel dettaglio come uno degli svantaggi principali della piattaforma, oltre alla difficoltà d’utilizzo, alte commissioni d’investimento ed impossibilità di vendere allo scoperto.

Sono sempre di più le persone che oggi operano attraverso piattaforme per il trading online sui mercati delle criptomonete attraverso i contratti CFD. Queste piattaforme consentono di operare sia al rialzo che al ribasso in totale tranquillità, con la regolamentazione della CySEC, con la quale è possibile ottenere un livello di affidabilità altissimo.

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 200€
Licenza: Cysec
  • Social Trading (Copia i migliori)
  • Semplice ed intuitivo
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: forextb
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Corso trading gratis
  • Segnali di trading gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    eToro

    La piattaforma di Bitpay non consente di operare direttamente sulla criptovaluta, offrendo inoltre una scelta limitata del portafoglio (sono disponibili poche altre criptovalute oltre a Bitcoin). Con la piattaforma di eToro è oggi invece possibile operare su oltre 10 criptovalute tra cui:

    Attraverso la piattaforma d’investimenti online di eToro è possibile quindi investire attraverso le criptovalute a più grande capitalizzazione, ma anche con quelle emergenti.

    I vantaggi della piattaforma non terminano qui. Uno dei punti a favore più interessanti è che la soluzione d’investimento di eToro permette di investire online sulle migliori criptovalute in maniera estremamente diversificata (proprio come fanno gli utenti esperti), attraverso una tecnologia di trading chiamata Copy-Trading.

    Attraverso la tecnologia dei copytrading potrai copiare in tempo reale i migliori professionisti di criptovalute che è possibile trovare all’interno dei mercati finanziari.

    Questa tecnologia consente dunque di costruirsi un portafoglio diversificato di vere persone, che faranno trading “per noi” automaticamente e gratuitamente.

    Specifichiamo inoltre che la piattaforma di trading di eToro è regolamentata direttamente dalla CySEC. Ciò consente di offrire tutti i suoi servizi direttamente in europa con una grandissima sicurezza ed a basso costo.

    Clicca qua per ottenere un conto gratuito su eToro.

    ForexTB

    ForexTB è una soluzione affidabile per operare in sicurezza sulle principali criptovalute.

    Con ForexTB è davvero semplice acquistare e vendere criptovalute in pochi istanti. Si fa tutto dalla sua pratica piattaforme che inoltre offre:

    • Segnali criptovalute: gli investitori che lo desiderano possono ottenere gratuitamente segnali su quando, come e dove investire sulle criptovalute. Si tratta di segnali che vengono inviati direttamente dal broker e sono generati da un centro di analisi (Trading Central).
    • Corso di trading: il corso di trading è gratuito fornito da ForexTB. Per chi non ha mai investito in rete ricevere questo corso è fondamentale per migliorare le performance.

    Clicca qua per ottenere un conto gratuito su ForexTB.

    Bitpay

    In conclusione

    Per chi desidera esclusivamente vendere oppure effettuare transazioni veloci e facili, il servizio di BitPay, può essere una soluzione ideale.

    Tuttavia, per chi desidera investire sulle criptovalute sono presenti soluzioni molto più smart ed efficienti sul mercato come eToro e ForexTB, soluzioni che consente di investire senza commissioni e con la possibilità di operare al rialzo oppure al ribasso.

    Domande frequenti

    Quando è stato fondato Bitpay?

    Bitpay è attivo dal 2017, dal momento che è stato fondato a Luglio dello stesso anno.

    Chi sono i fondatori di Bitpay?

    Il fondatore di BitPay è Stephen Pair.

    Dove si trova la sede di Bitpay?

    Questo Exchange ha sede ad Atlanta, Georgia, Stati Uniti

    Bitpay è sicuro?

    Sicuramente Bitpay è molto utilizzato, ma non può vantare le regolamentazioni europee CySEC ed autorizzazioni italiane CONSOB.

    Il nostro punteggio
    Clicca per dare un punteggio!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Sull'autore

    Andrea Lagni

    Giornalista pubblicista dal 2016. Laureato in Informatica. Appassionato di Criptovalute dal 2015.

    Lascia un Commento