News

Bitcoin ha rotto il muro dei 45.000 dollari dopo il crollo del 1 aprile

Pubblicato: 4 Aprile 2022 di Francesco

Bitcoin ha rotto il muro dei 45.000 dollari per unità, mantenendosi in un range temporale superiore alla suddetta soglia ormai da diverse giornate. Il livello dei 45.000 dollari ha rappresentato per diverso tempo una resistenza importante e adesso che è stata allontanata da più giorni ci si chiede se diventerà o meno un prossimo supporto.

Solamente nella giornata del 1 aprile, nelle prime ore del mattino, il Bitcoin veniva scambiato attorno ai 44.347 dollari. Un valore immediatamente sostituito nella stessa giornata da rialzi medi e dal superamento dapprima dei 45.000$, successivamente dei 46.000$, mostrando correzioni nelle ultime ore del 4 aprile.

La soglia dei 50.000 dollari risulta ancora molto ambiziosa, tuttavia il livello dei 48.000 sembrerebbe essere quello più adocchiato dagli esperti nell’ottica del breve e medio periodo. In tutto ciò, è tutto oro quel che luccica o è bene prestare attenzione su alcuni aspetti?

Avremo modo di approfondirli a seguire, non prima di aver ricordato come lo stesso Bitcoin (assieme agli asset più capitalizzati al mondo), sia listato su broker professionali ed autorizzati, come ad esempio lo storico e funzionale eToro.

Bitcoin ha rotto il muro dei 45.000 dollari: PlanB si espone

Il Bitcoin che ha rotto il muro dei 45.000 dollari rappresenta sicuramente una notizia non da poco, così come un traguardo importante ed un possibile punto di partenza per nuove spinte verso l’alto. È tuttavia doveroso tenere in considerazione sempre quante più variabili possibili.

Fra i valori più analizzati da esperti ed analisti, al di là delle mere variazioni di prezzo (che in ogni caso risultano sempre improntati da valutare), troviamo da una parte il cosiddetto sentiment del mercato (associato a sua volta agli afflussi ed ai deflussi sull’asset) e dall’altra il noto indicatore di indice di forza.

In questo caso, attraverso un post pubblico, lanciato sul noto social network Twitter, lo storico creatore del modello stock to flow, ossia PlanB, avrebbe esposto proprie considerazioni in merito, inserendo analisi e grafici sull’asset. Più nello specifico, avrebbe ricordato un indice di forza relativa del BTC nuovamente in progressione.

Fra le altre dichiarazioni, lo stesso PlanB avrebbe inoltre ricordato la presenza di una deviazione maggiore al 2011 e 2013, rispetto agli eventi di marzo del 2022 ormai terminato. Lo stesso mese ha portato una chiusura del primo trimestre dell’anno su valori superiori (seppur di poco) ai 45.500 dollari, sostituiti tuttavia da successivi aumenti nelle prime giornate di aprile.

Il livello ottenuto dei circa 46.383 dollari per unità, avrebbe effettivamente mostrato una corsa nell’ultima settimana tradotta al circa 3,75%. Una percentuale che, seppur non rappresenti di certo un dato da record per la criptovaluta a maggior market cap al mondo, mostra in ogni caso un dato da poter tenere in considerazione.

Conclusioni

L’andamento ed il valore in tempo reale del Bitcoin, così come di molte altre criptovalute ad elevata capitalizzazione, può essere individuato e controllato all’interno di broker e piattaforme professionali, come ad esempio eToro (qui la pagina ufficiale).

Lo stesso operatore è regolamentato ed un concreto punto di riferimento nel settore del trading online crypto. Su decine di criptovalute, come ad esempio il Bitcoin, permette di agire in due diversi modi:

  • acquisto diretto dell’asset sottostante, ossia andando a comprare fisicamente BTC, potendoli conservare all’interno di un solido wallet interno;
  • fare trading CFD tramite contratti per differenza sul Bitcoin, senza possedere alcuna criptovaluta in modo fisico e diretto.

In questo secondo caso, il trader può aprire anche posizioni al ribasso (ossia con vendita allo scoperto). Il tutto considerando solamente bassissimi spread sulle operazioni, ossia lo scarto fra il valore di acquisto ed il valore di vendita. Puoi sempre decidere di iniziare con un account demo gratuito ed illimitato nel tempo.

La gestione delle attività di trading può avvenire sia tramite pc (ossia sul proprio browser di fiducia) sia tramite la pratica e gratuita applicazione per dispositivi mobili. Si ricordano inoltre caratteristiche e funzionalità quali:

  • grafici in tempo reale costantemente aggiornati (anche sul Bitcoin);
  • indicatori tecnici ed analitici, da poter utilizzare direttamente sui grafici in tempo reale;
  • assistenza professionale a tutte le ore;
  • sezione formativa con tantissime guide ed articoli sul mondo del trading online;
  • possibilità di selezionare reali Popular Investor nell’apposita sezione ed ottenere le loro stesse operazioni e strategie in modo speculare (tramite il Copy Trading).

Clicca qui per ottenere un conto gratuito su eToro

Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Francesco

Lascia un Commento