News

Bitcoin ed Ethereum Classic: analisi prezzi del 5 gennaio 2023

Pubblicato: 5 Gennaio 2023 di Francesco

Proponiamo oggi un approfondimento mirato sui prezzi di Bitcoin ed Ethereum Classic. Da una parte la prima criptovaluta per capitalizzazione di mercato e dall’altra una altcoin che, essendo strettamente legata ad Ethereum, ha avuto la capacità di accrescere di fama negli ultimi anni.

Il 2023 non è iniziato nel peggiore dei modi per il settore delle criptovalute, con molte monete in recupero rispetto alle ultime settimane del 2022, anno alquanto singolare e pesantemente segnato dal cosiddetto down dell’inverso crittografico.

Bitcoin ha provato a sfondare il muro dei 17.000 dollari, anche se le condizioni di mercato, con una supremazia dei venditori, glielo hanno impedito. Risultati migliori, sono invece stati registrati da Ethereum Classic, che ha mostrato un balzo giornaliero del circa 5% su base totalitaria.

Vediamo quindi di approfondire nel dettaglio come stanno andando BTC ed Ethereum Classic sui propri grafici di riferimento, focalizzandoci sul breve e medio periodo. Prima di ciò, ricorda che puoi sempre selezionare entrambi i token su piattaforme di investimento, come ad esempio eToro.

Ti permette di valutare le tue criptovalute di interesse su pratici grafici in tempo reale e di piazzare successivamente la strategia a mercato. Puoi partire da un ottimo account demo, senza nessun vincolo e limite di tempo.

Clicca qui per iscriverti su eToro

*L’investimento in criptovalute è altamente volatile e non regolamentato in alcuni paesi dell’UE. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbero essere applicate imposte sugli utili.

Bitcoin ed Ethereum Classic: le ultime variazioni dei prezzi

Dopo i pesanti ribassi nel mese di dicembre 2022, i prezzi di Bitcoin ed Ethereum Classic hanno subito variazioni significative sin dalla prima giornata del 2023. Il Bitcoin, si era ad esempio incanalato in una situazione di stallo a cavallo fra i due anni, mostrando quote a 16.500 dollari.

Lo scenario ha iniziato a modificarsi nella giornata di lunedì, quando la supremazia degli acquirenti ha permesso alla criptovaluta di recuperare terreno. Ha infatti dapprima raggiunto i 16.700 dollari (minimo locale), dirigendosi sui 16.800 dollari.

Dopo un ulteriore rialzo, molto vicino ai 17.000 dollari, il BTC non ha retto la pressione, subendo discese di prezzo su quote più basse. Al momento di questa stesura, un Bitcoin può essere acquistato per circa 16.827 dollari, su un livello che si è allontanato dall’ambiziosa soglia dei 17k.

Ethereum Classic, ha invece cercato di mantenere i suoi recuperi su base giornaliera. Attualmente ricopre la ventisettesima posizione nella classifica per capitalizzazione di mercato e nella giornata di ieri ha avuto la forza di rompere al rialzo il traguardo dei 19,60 dollari per unità.

Al momento di questa stampa, il prezzo è in leggera flessione. Un ETC può essere comprato per circa 18,67 dollari. Un valore molto più alto rispetto a quelli della settimana scorsa, che mostra una timida ripresa su base settimanale.

Ricordiamo infatti come nella giornata del 30 dicembre, il prezzo di mercato fosse pari a 15,46 dollari in alcune sezioni del grafico. Resteremo continuamente aggiornati per verificare se le spinte della prima settimana di gennaio permetteranno ad ETC ed al BTC di salire ulteriormente, o se nuove correzioni prenderanno il sopravvento.

Note finali

Oltre alla visione dei prezzi, ricordiamo a seguire altri parametri significativi su entrambe le monete digitali. Il livello di capitalizzazione del Bitcoin e di Ethereum Classic ammonta rispettivamente a 323.975.348.210 dollari e 2.596.297.566 dollari al momento attuale.

Il volume sugli scambi nelle 24 ore, è invece pari a 17.700.795.494 dollari per il Bitcoin ed a 566.592.662 dollari per Ethereum Classic (ETC). Vista la volatilità e le variazioni repentine che caratterizzano la quotazione degli asset, è fondamentale imparare ad esaminarle in autonomia nel quotidiano.

Contrariamente dal passato, ad oggi hai a disposizione tantissimi strumenti integrativi e di supporto, messi a disposizione direttamente dalle migliori piattaforme di investimento online, come ad esempio lo storico e regolamentato eToro.

Con lo stesso puoi studiare la criptovaluta di interesse sul grafico, utilizzando anche tantissimi indicatori e piazzare successivamente la strategia di acquisto diretta, oppure l’apertura di posizioni long, o short, tramite CFD, ossia strumenti derivati che replicano l’andamento del token, senza il bisogno di possederlo fisicamente.

Se non hai tempo, o competenze analitiche, puoi invece optare sul Copy Trading, che ti permette di scegliere altri trader reali nell’apposita sezione e di ottenere le loro stesse operazioni a mercato in tempo reale ed in modo speculare (anche in modalità demo).

Clicca qui per ottenere un conto su eToro

*L’investimento in criptovalute è altamente volatile e non regolamentato in alcuni paesi dell’UE. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbero essere applicate imposte sugli utili.

Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Francesco

Lascia un Commento