News

Bitcoin: oggi verrà minato il 17 milionesimo

L’offerta limitata di Bitcoin si sta apprestando a raggiungere una pietra miliare alquanto importante. Siamo infatti di fronte al 17 milionesimo Bitcoin, che sta per essere minato proprio in queste ore.

Escludendo eventi imprevedibili, il 17 milionesimo bitcoin verrà probabilmente estratto durante la giornata di oggi secondo i dati di Blockchain.info; si tratta di uno sviluppo che segnerà l’ennesima pietra miliare per la prima criptovaluta al mondo. Questo perché, secondo le attuali regole di bitcoin, solo 21 milioni di bitcoin possono essere creati.

Facendo un passo indietro, la pietra miliare, il primo milione di bitcoin fu registrato nella metà del 2016, un evento degno di nota che ci ricorda come il Bitcoin sia stato in grado di creare “scarsità” digitale, un qualcosa a cui non eravamo certamente abituati prima dell’arrivo delle criptovalute.

In breve, il codice bitcoin, dopo essere stato clonato e adattato da decine di altre criptovalute alternative, assicura che solo un insieme di nuovi bitcoin vengano introdotti all’interno del suo mercato, in base ad alcuni intervalli. I miners o coloro che gestiscono l’hardware necessario per tracciare il set di transazioni di bitcoin, vengono ricompensati con “un pò di Bitcoin” ogni volta che aggiungono nuove voci al record ufficiale.

Si tratta di un processo molto complesso e variabile. Infatti, non può essere previsto con esattezza quando il 17 milionesimo Bitcoin verrà minato e da chi verrà minato, tuttavia è presente una relativa prevedibilità. Ogni blocco di Bitcoin produce 12.5 nuovi Bitcoin, i blocchi vengono prodotti ogni 10 minuti e circa 1800 nuovi Bitcoin vengono prodotti ogni giorni.

Pertanto, è forse meglio vedere questo evento come una “barriera psicologica”, ha affermato il socio fondatore di Tetras Capital, Alex Sunnarborg.

Sunnarborg, ad esempio, ha cercato di sottolineare che un modo per interpretare il risultato è che l’80% del bitcoin che è stato creato è stato estratto. In altre parole, solo circa un quinto dell’offerta finale rimane per i minatori e per i futuri acquirenti.

Altri vedono il traguardo come una vera e propria conferma dell’apprezzamento della tecnologia e dei suoi risultati.

Tim Draper, il VC che ha acquistato milioni di bitcoin sequestrati dal Governo US in un’asta nel 2014 ha affermato: “Penso che sia fantastico”, circa questa prossima pietra miliare del Bitcoin.

Investi nel Bitcoin senza commissioni

Una delle migliori piattaforme per investire nel Bitcoin è quella di eToro (CLICCA QUI per andare sulla home page del broker), che consente di fare trading in manuale oppure di copiare i professionisti TOP presenti sulla piazza grazie alla funzione denominata copytrading, che essenzialmente è in grado di consentire la copia in automatico le posizioni dei più grandi professionisti di criptomonete.

Sull'autore

Andrea Lagni

Giornalista pubblicista dal 2016. Laureato in Informatica. Appassionato di Criptovalute dal 2015.

Lascia un Commento