News

Analisi su Dash [Aggiornata al 27 Luglio 2021]

Dash rappresenta una delle criptovalute più storiche presenti ad oggi nel complesso e saturo panorama crittografico mondiale. Nonostante i suoi molti anni, lo stesso strumento ha continuato a generare interesse all’interno del settore, portando esperti ed analisti ad avviare vere e proprie analisi su Dash.

Il contesto attuale ha visto la presenza di numerose notizie nel settore crittografico, alcune delle quali associate al Bitcoin, che come ben sappiamo risulta in qualche modo collegato alla creazione del Dash, altre ancora nei riguardi dell’intero ecosistema degli assets crypto.

In modo specifico, proprio in rifermento alla nascita di molti ecosistemi di ultima generazione, che hanno iniziato a macinare terreno nei confronti di tutti quei progetti storici, avviati ormai da molti anni e che stanno lentamente guardando affiorare meccanismi ultra rapidi, moderni e convenienti sotto l’aspetto dei costi.

Nonostante ciò, anche Dash ha le proprie carte da poter giocare, risultando un ecosistema che ha sin da subito cercato di specializzarsi nelle sue funzionalità, proponendo anche migliorie nel corso degli ultimi tempi, come vedremo nel corso del nostro approfondimento completo.

Prima di continuare, ricordiamo come analisi su Dash ed aspetti di studio, rappresentino un concetto chiave importante, utilizzato da traders per poter piazzare proprie strategie di negoziazione. Ad oggi Dash, così come le migliori criptovalute al mondo, risulta presente su broker regolamentati ed autorizzati, come ad esempio eToro.

Analisi su Dash: Aspetti fondamentali

Quali previsioni su Dash? Analisti ed esperti del settore, sono alla costante ricerca di analisi su Dash (e quindi anche sul suo ecosistema di riferimento) per poter cercare di capire in che modo lo strumento si stia muovendo all’interno del mercato.

Tutto ciò, facendo riferimento non soltanto su aspetti riguardanti analisi tecniche, bensì anche fondamentali. Effettuando semplici analisi sulla concorrenza, ad oggi risultano presenti decine di ecosistemi rivali, con transazioni rapide ed innovative.

Come esposto in precedenza, tuttavia, anche Dash continua a mostrare numerose funzionalità degne di nota, soprattutto in riferimento alle microtransazioni, le quali hanno da sempre rappresentato un aspetto tedioso per molti ecosistemi crypto.

Confrontando la tecnologia su transazioni in rete Dash con quella di altre criptovalute (si pensi ad esempio al Bitcoin), si evince in primo luogo una rapidità molto più efficiente, ma soprattutto un livello di Fees, ossia di commissioni, decisamente più basso.

Le funzionalità, associate ai micropagamenti (anche in quantità elevate) rappresentano sempre un aspetto rilevante, da poter tenere a mente. A dimostrazione di tutto ciò, i numerosi accordi strategici che la società ha portato avanti nel corso del tempo. Può ad esempio ricordarsi la colossale collaborazione con CrayPay e con molti altri progetti nel settore dei pagamenti.

Quanto al valore di Dash, impostando un grafico settimanale all’interno della rinomata piattaforma informativa CoinGecko, si evince un andamento della criptovaluta partito da quote attorno a circa 110,36 dollari al 19 luglio del 2021 e giunta al momento di questa stesura con un valore di scambio pari a circa 143,53 dollari per unità (ossia per Dash).

Conclusioni

Nel corso del paragrafo introduttivo, abbiamo potuto anticipare come la criptovaluta Dash risulti ad oggi presente all’interno delle migliori piattaforme di scambio online. A tal riguardo, oltre agli acquisti fisici, è possibile ricordare la presenza di una seconda metodologia innovativa, basata su strumenti derivati.

I broker di CFD, ossia con contratti per differenza, si discostano ampiamente dai sistemi messi a disposizione dagli exchange puri, permettendo di negoziare senza possedere alcuna valuta digitale in modo fisico. Ne derivano alcuni aspetti fondamentali:

  • Nessuna necessità di dotarsi di un portafoglio di custodia, ossia di Wallet di archiviazione per criptovalute. Il tutto si basa semplicemente su repliche dell’andamento dell’asset selezionato;
  • Zero commissioni fisse: i migliori broker di trading CFD per criptovalute ricordano solamente bassissimi spread e nessun costo fisso sugli scambi;
  • Possibilità di agire su due direzioni: per la loro stessa natura, i CFD permettono di aprire sia posizioni al rialzo, sia posizioni al ribasso (in questo caso utilizzando la vendita allo scoperto).

Uno dei broker più conosciuti e completi nel settore, è eToro. Si tratta di un operatore specializzato anche in contratti per differenza, con all’attivo milioni di utenti registrati. Dispone di un database con numerose criptovalute ed integra diversi servizi integrativi.

Uno dei più noti è il Copy Trading, utilizzabile anche in modalità demo, con il quale copiare strategie di reali professionisti del settore, in modo speculare ed automatico, in pochi click.

Scopri qui eToro

Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Francesco

Lascia un Commento