Guide

Ripple Code: il Ripple Millionaire Club truffa?

Le criptovalute stanno diventando senza dubbio sempre più popolari durante l’anno scorso e quest’anno sono diventate praticamente di dominio pubblico. Non solo il Bitcoin ma anche piccole criptovalute come il Ripple.

Ormai lo sappiamo bene: i truffatori utilizzano i nomi delle criptovalute più celebri per architettare nuove truffe. È successo con il Bitcoin Code, con Ethereum Code e molte altre criptovalute ancora.

Ripple Code il Ripple Millionaire Club truffa?

Ripple Code il Ripple Millionaire Club truffa?

Adesso è arrivato anche il fantomatico “Ripple Code” e verrebbe quindi da chiedersi se anche questa è una vera e propria truffa o no. Si tratta infatti di una domanda che ci stanno facendo in moltissime persone, tra cui anche le centinaia e centinaia di persone nostri fan che ci seguono esclusivamente per saperne di più sul mondo delle criptovalute.

Funziona veramente la criptovaluta del Ripple? Esistono veramente i guadagni? Quali sono le opinioni e le recensioni delle persone su chi ha provato realmente il Ripple Code?

Abbiamo provato a lungo il metodo del Ripple Code e possiamo tranquillamente affermare che purtroppo le sorprese ci sono e non sono assolutamente positive, in quanto ciò che abbiamo scoperto sul metodo del Ripple Code risulta essere purtroppo una delusione. Le sorprese ci sono quindi, ma non sono assolutamente positive.

Ecco quello che abbiamo scoperto sul Ripple Code. Come fare quindi soldi facili senza sapere assolutamente nulla? Secondo i grandi esperti del The Ripple Code, sarebbe sufficiente aprire un conto sul sito internet The RIpple Code, depositare un pò di soldi e aspettare che “la macchina dei soldi” funzioni a dovere. Ovviamente non esiste niente del genere, in quanto Ripple Code non funziona. Anzi forse sì funziona, ma solo per i suoi inventori.

Abbiamo iniziato a ricevere le prime avvisaglie dopo aver aperto il conto all’interno della piattaforma di trading online: non abbiamo notato nessuna dicitura di regolamentazione e all’interno del sito venivano generalmente promessi moltissimi guadagni in pochissimo tempo.

È infatti ormai ben noto che non esiste un sistema che sia in grado di generare profitti incredibili dai mercati finanziari, non esiste una macchina da soldi che funzioni senza alcun tipo di problemi. Non stiamo parlando soltanto di Ripple, ma anche di qualsiasi altra tipologia di criptovaluta o investimento digitale: è impensabile pensare di diventare ricchi in automatico grazie ai mercati finanziari. Le promesse che Ripple Code fa sono praticamente impossibili da realizzare.

Il metodo utilizzato per pubblicizzare, le landing page, le promesse, le immagini, il layout sono estremamente simili ad altri metodi come Bitcoin Code oppure Ethereum Code. Il problema è che in passato abbiamo già esaminato queste tipologie di sistemi.

In passato abbiamo già esaminato questi sistemi molto particolari, scoprendo che in generale non funzionavano, ma anzi andavano a far perdere all’utente praticamente tutti i soldi investiti.

I nostri sospetti sono stati quindi inoltre confermati dopo aver letto tutte le varie recensioni e opinioni che è possibile trovare sul web (non sul sito di Ripple Code, quelle sono molto probabilmente finte).

Ripple Code Truffa o Funziona?

Il metodo di Ripple Code truffa oppure funziona? Vediamo quindi di analizzare cos’è e come funziona il metodo Ripple Code. Al momento non risulta essere presente alcuna sentenza finale da parte della Magistratura che condanni ufficialmente gli organizzatori di Ripple Code per truffa.

Non possiamo quindi dire che Ripple Code sia una truffa a tutti gli effetti (a questo ci penserà al Magistratura in futuro, vista anche la grande quantità di denunce che sono presenti). Possiamo tuttavia dire che sarebbe meglio tenersi alla larga di Ripple Code, in quanto è un metodo che non funziona assolutamente. Ripple Code non fa quindi assolutamente guadagnare, ma fa bensì perdere moltissimi soldi e quindi è necessario evitare di registrarsi così come di lasciare il proprio indirizzo di posta elettronica all’interno del sito internet (in modo da evitare di venire inondati di spam).

Ripple Code è regolamentato

Segnaliamo che il metodo di Ripple Code non è né autorizzato e né regolamentato. Quindi è importantissimo non utilizzarlo per rispettare la normativa europea ed italiana.

Le piattaforme che consentono di operare all’interno del mercato del Ripple sono ben altre, parliamo ad esempio di 24Option (clicca qui per saperne di più) ed eToro (clicca qui per saperne di più).

Se ci dirigiamo all’interno del sito di 24Option (oppure su quello di eToro) possiamo trovare subito una differenza molto consistente rispetto al Ripple Code.

Mentre da un lato il Ripple Code promette guadagni a dir poco esorbitanti, le piattaforme di 24Option e di eToro avvisano svariate volte che sono presenti dei rischi connessi al trading online e che è anche possibile perdere tutti i soldi investiti.

Solitamente, all’interno di queste pagine di trading online è possibile trovare la classica dicitura “non investire mai più di quanto sei disposto a perdere“.

Le società di trading serie che rispettano le normative, avvisano sempre dei rischi e non promettono lucciole per lanterne. Ripple Code invece fa questo ed altro, promettendo dunque un arricchimento estremamente veloce, senza farsi troppi problemi.

eToro: più informazioni

eToro (clicca qua per andare sulla pagina della piattaforma) è una delle piattaforme con il più alto livello di affidabilità e tecnologia attualmente presenti al mondo.

La piattaforma si propone come un Social Trading a metà strada tra Twitter e Facebook. Si tratta senza dubbio di una delle soluzioni più innovative da 20 anni a questa parte.

Sono svariati i principianti che iniziano a fare trading online attraverso la piattaforma di trading online di eToro. Senza dubbio il vantaggio principale è la possibilità di ottenere ottimi profitti fin da subito grazie ad esempio al fatto di poter copiare i Guru di eToro: dei veri e propri professionisti di trading che fanno trading online da svariato tempo. Attraverso queste persone sarà possibile fare ottimi profitti tutto il giorno.

Puoi aprire un conto di trading demo su eToro direttamente cliccando qui >>

24Option: più info su questo broker di trading online

La piattaforma di 24Option è senza dubbio una delle migliori piattaforme di trading europee che negli ultimi anni ha ricevuto un successo estremo. Si tratta di una piattaforma di trading online molto valida in quanto estremamente semplice da usare, anche per i principianti (è stata studiata in special modo per i principianti).

La piattaforma di 24Option è totalmente gratuito e consente di ottenere dei vantaggi esclusivi a tutti i suoi iscritti. Infatti per esempio, chi vuole imparare ad operare con Ripple o le criptovalute può frequentare gratuitamente dei corsi di trading molto famosi nell’ambiente perché principalmente indirizzati alla pratica, estremamente semplici da seguire e privi di paroloni tecnici. Tuttavia, uno dei vantaggi principali è che sono corsi che funzionano realmente, cioè spiegano bene come fare trading di Ripple o di altre criptovalute. Ma non basta. E’ possibile anche parlare direttamente al telefono con un vero esperto di criptovalute per farsi seguire passo a passo.

Puoi ottenere un conto demo su 24Option cliccando qui >>

Ripple Code Opinioni e Recensioni

Cosa ne pensa la gente di Ripple Code? È sufficiente fare una breve ricerca sul The Ripple Code tramite Google per capire che le recensioni e opinioni di The Ripple Code sono tutte negative. Mentre invece vorremmo sottolineare ancora una volta che le persone che hanno provato 24Option (clicca qui per saperne di più) ed eToro (clicca qui per saperne di più) ne hanno parlato sempre estremamente bene.

Tuttavia cosa possiamo dire di The Ripple Code? Tutte le recensioni ed opinioni sono state estremamente negative. Tutte le persone che hanno deciso di utilizzare the Ripple Code non hanno praticamente guadagnato nulla. Anzi, possiamo dire che il capitale che è stato investito all’interno dell’operazione, è andato perso.

Le persone che hanno deciso di provare il Ripple code sono estremamente furiose e disperate. Gran parte delle recensioni che abbiamo trovato all’interno della piattaforma sono estremamente tristi: stiamo infatti parlando di persone che sono all’ultima spiaggia, estremamente indebitate e che hanno perso tutti i propri soldi con The Ripple Code. Purtroppo non c’è niente da fare, in quanto il sistema richiede un pagamento di almeno 250 euro, che verranno definitivamente persi.

Si tratta dunque di un vero e proprio disastro per queste persone, che hanno perso tutto. Ma è vero che tutti i pareri e le opinioni sul The Ripple Code sono estremamente negativi? Partiamo subito dicendo che tutte le opinioni serie possono essere considerate negative. Mentre invece quelle “troppo ottimistiche” si capisce subito che sono frutto della mente malata dei truffatori del Ripple Code.

Ripple Code: funziona o no?

Quindi il Ripple Code funziona o no? Non possiamo certamente concludere dicendo il Ripple Code non funziona, in quanto rischieremmo di prenderci una bella denuncia. A questo ci penserà infatti la Magistratura.

Se per un attimo decidiamo di metterci nei panni dei creatori del metodo di Ripple Code, noteremmo che i creatori di questo metodo stanno incassando a tutti gli effetti svariati milioni di euro, milioni di euro che sistematicamente andranno a finire in qualche paradiso fiscale.

Molto probabilmente questo metodo è stato guidato da un gruppo di Hacker, i quali stanno diventando molto probabilmente ricchi. Come possiamo dunque dire che per loro il Ripple code non funziona.

Chi prova il Ripple Code e crede a quelle persone che dicono che in 7 giorni sarà possibile guadagnare milioni e milioni di euro, rimane certamente illuso.

Il nostro consiglio finale è quindi quello di stare più alla larga possibile dal metodo del The Ripple Code.

Evitate quindi anche in primis di lasciare i vostri dati sensibili oppure il vostro numero di telefono. Senza dubbio, queste persone riescono a fare enormi quantità di fondi anche grazie alla vendita dei dati dei propri clienti.

Sull'autore

Andrea Lagni

Giornalista pubblicista dal 2016. Laureato in Informatica. Appassionato di Criptovalute dal 2015.

Lascia un Commento