News

Ethereum: di nuovo sopra i 2.000 dollari

È giusto dire che Ethereum non ha goduto dell’ultimo mese del secondo trimestre del 2021. La tendenza è sembrata debole dal punto di vista dei rialzisti ed ETH ha finito per testare la sua recente gamma bassa di $ 1700-1750. Tuttavia, dopo una brutta settimana ci sono segnali che il verde potrebbe essere relativamente positivo: infatti Ethereum si riaffaccia sopra quota i 2.000 dollari.

Prima di procedere ad affrontare la notizia, è bene ricordare che è possibile negoziare tutte le criptovalute, in maniera sicura su piattaforme certificate come eToro.

Iscriviti subito su eToro cliccando qui

Ethereum a 2.000 dollari: analisi della situazione

Ieri Ethereum ha completato 3 settimane di azione ribassista sui prezzi. Il periodo di tempo è particolarmente importante perché l’ultima volta che Ethereum ha affrontato solo una correzione di 4 settimane consecutive è stato nel marzo 2020, durante l’incidente del cigno nero.

Un’altra osservazione chiave è che Ethereum sta attualmente ritracciando dalla sua zona di domanda e l’asset potrebbe chiudere sia la candela settimanale che quella giornaliera al di sopra del supporto critico di $ 1880. Ethereum ha registrato solo una chiusura giornaliera inferiore a $ 1880 negli ultimi 2 giorni, anche se l’asset aveva testato $ 1720 e $ 1700 in precedenza nelle classifiche.

L’aumento della pressione è stato uno dei fattori chiave per la discesa di ETH quando i trader a breve termine sono usciti dal mercato. Sono già stati registrati massicci afflussi, ma dal 24 maggio i deflussi sono gradualmente migliorati. Il 25 giugno, 117K ETH sono usciti dagli scambi centralizzati e decentralizzati, il che suggerisce che la pressione di vendita si stia finalmente attenuando. Al momento della scrittura, sono stati osservati 13,8k afflussi di ETH, ma al momento gli afflussi sono relativamente più piccoli.

Sebbene sia difficile presumere che l’azione storica dei prezzi sia ripetitiva, i profitti non realizzati potrebbero essere basati su come i trader reagiscono ai ribassi. Al momento della scrittura, i profitti relativi non realizzati per Ethereum avevano una forte somiglianza con l’azione dei prezzi di giugno-luglio 2017. Anche la traiettoria è apparsa al ribasso prima che il prezzo prendesse una marcia rialzista nella seconda metà del 2017.

I profitti non realizzati dipendono fortemente dagli hodlers, e poiché mantiene ancora una gamma più alta, la forza dei possessori a lungo termine è solida. I mercati si sono ripresi da tali casi in passato, così come ha fatto Ethereum raggiungendo di nuovo quita 2.000 dollari.

Ethereum: commissioni più basse

Il tanto atteso aggiornamento  EIP 1559 , con il meccanismo rate-burning, ha finalmente una data di inizio dopo una lunga attesa: verrà  rilasciato a luglio, a breve insomma.

La nuova struttura tariffaria regolerà le tariffe in modo dinamico e programmatico in modo che gli utenti paghino solo l’offerta più bassa per ciascun blocco. Ciò ridurrà notevolmente la commissione elevata che un utente paga quando la rete è occupata, rendendo economico l’utilizzo della blockchain ETH.

Questo significa anche  commissioni  molto più basse, che impediscono ai clienti ETH di andarsene e possono anche incoraggiare un maggiore utilizzo della blockchain,  aumentando la domanda .

Considerazioni finali

Ovviamente continueremo ad occuparci  della questione semmai ci dovessero essere ulteriori novità, ma se nel frattempo desideri investire in criptovalute in maniera sicura, eToro è un broker completamente legale che consente di comprare Ethereum anche fisicamente e che possiede le licenze delle istituzioni finanziarie ufficiali europee, e inoltre:

  • presenta spread bassi;
  • non ha commissioni:
  • dispone di un conto demo gratuito per provare la piattaforma con denaro virtuale;
  • presenta la funzione di CopyTrading per copiare gli investitori più adatti a te.
Iscriviti subito su eToro cliccando qui

 

Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Giulia Mariotti

Lascia un Commento