News

Bitcoin si avvicina a quota 10.000 e spinge tutte le criptovalute

Il Bitcoin si sta di nuovo avvicinando a quota 10.000 dollari, riaccendendo l’attenzione di molti investitori sulle criptovalute. Il trend positivo di Bitcoin, in effetti, ha fatto cambiare la direzione di investimento a molti trader di criptovalute.

Per tutto il primo trimestre 2018, infatti gli investitori sono andati soprattutto short, sia sul Bitcoin sia sulle altre criptovalute. Nelle ultime settimane, però, è tornato il sereno e probabilmente molti investitori hanno ricominciato a essere long.

Oltre alla crescita del Bitcoin, nelle ultime ore possiamo registrare una crescita di Ethereum, che è aumentato del 5%, con il prezzo che ora quota 765 dollari e che si avvicina alla soglia psicologica di 800 dollari, e di Ripple, che sale del 5% rispetto al dollaro.

Per quanto riguarda la volatilità, Bitcoin Cash si dimostra ancora una volta la criptovaluta più volatile con il prezzo che sta aumentando del 9 % ed ha raggiunto quota $1.665.

Anzi, molti analisti ritenevano che il valore del Bitcoin fosse destinato a rompere velocemente la barriera dei 10.000 $: purtroppo però così non è stato, probabilmente perché il liquidatore di MT Gox ha approfittato dell’aumento delle quotazioni del Bitcoin per liquidare i Bitcoin che aveva ancora in cassa: deve risarcire i tantissimi investitori che furono truffati da MT Gox e ogni volta che il prezzo tende a risalire, vende.

Detto questo, la spinta del mercato delle criptovalute è decisamente verso l’alto. C’è anche da dire che ormai il capodanno cinese è passato e di solito dopo il capodanno cinese il prezzo del Bitcoin sale sempre di molto (i dati storici lo dimostrano).

Il grafico qui sotto mostra l’andamento in tempo reale del Bitcoin:

Sull'autore

Fabrizio Micheli

Laureato in Economia e Commercio all'Università di Bari nel 2003, appassionato di finanza, di politica e di economia.

Lascia un Commento