News

Gli investitori tecnologici: Warren Buffett si sbaglia sul Bitcoin

Dopo Warren Buffet e le sue parole su Bitcoin all’inizio di questa settimana, uno dei più grandi investitori tecnologici, Chamath Palihapitiya, ha preso le difese del Bitcoin. Nonostante sostenga di essere un discepolo di Buffet, afferma anche che Buffet ha torto su Bitcoin.

Parlando in un’intervista con ‘Squawk Box’ della CNBC, l’ex dipendente di Facebook diventato venture capitalist, ha sposato le virtù del Bitcoin con una visione rinfrescante. Ha anche affermato che la “cerchia di competenze” di Warren Buffet non si estendeva necessariamente alla conoscenza di tecnologie all’avanguardia come le criptovalute.

Palihapitiya ha parlato in riferimento alle dichiarazioni di Buffet e Munger
all’inizio di questa settimana insieme al fondatore di Microsoft Bill Gates. Durante l’intervista, lui e il suo collaboratore Charlie Munger hanno attaccato Bitcoin per essere una scelta sbagliata e una “palla di gomma”.

L’autoproclamato “discepolo” di Buffet ha parlato del necessità del patrimonio digitale:

“Qualcosa come il bitcoin è davvero importante perché non è correlato al resto del mercato”.

Ha proseguito dichiarando di essere stato un investitore in criptovaluta dal 2012 e, come molti altri sostenitori di Bitcoin, l’ha visto come una copertura contro la “infrastruttura finanziaria tradizionale”. Ha aggiunto che non era ancora chiaro se questo fosse effettivamente vero, ma questo era il modo in cui lui e molti altri lo vedevano.

Palihapitiya ha poi proseguito ricordando il crollo finanziario del 2008, riferendolo direttamente all’importanza di Bitcoin come asset class. Ha dichiarato che “tutto si è rotto” e “le cose che pensavamo fossero immutabili andarono via”.

bitcoin

Chamath Palihapitiya ha lavorato su Facebook per un periodo di quattro anni culminato nel 2011. Ha ricoperto molti ruoli dirigenziali mentre lavorava presso il social network. Il capitalista d’azzardo dello Sri Lanka ha iniziato la sua carriera come investitore durante il suo periodo in Facebook e, dopo la sua partenza, ha continuato a sostenere progetti che offrivano una piattaforma per tecnologie innovative.

Ci sono anche altre reazioni alle dichiarazioni di Buffett e Gates
. Ieri, Tyler Winklevoss(imprenditore e fondatore di HarvardConnection, a cui Mark Zuckerberg rubò l’idea di Facebook) ha attaccato Bill Gates per la sua audace affermazione sulla possibilità di mettere in cortocircuito Bitcoin.

Il fondatore e multimiliardario di Microsoft aveva affermato che vorrebbe shortare Bitcoin. A seguito di questa affermazione, Winklevoss ha ricordato a Gates che è molto facile shortare Bitcoin (ci sono i CFD e ci sono i futures) e ha quindi invitato Gates a far seguire i fatti alle parole. Per il momento non risulta che Bill Gates abbia fatto operazioni al ribasso sul Bitcoin…

Sull'autore

Fabrizio Micheli

Laureato in Economia e Commercio all'Università di Bari nel 2003, appassionato di finanza, di politica e di economia.

Lascia un Commento