News

Bitcoin: perché è sceso sotto $ 20k il 30 giugno

Pubblicato: 1 Luglio 2022 di Anna Fazio

Il calo del prezzo del bitcoin il 28 giugno può essere considerato abbastanza significativo per la moneta del re. Ha effettivamente strappato tutti i picchi rialzisti della scorsa settimana e ha ridotto BTC alle valutazioni del crash 3AC. Ci si potrebbe chiedere: è un’indicazione di un grave ritiro o di una piccola battuta d’arresto?

Prima di proseguire, vi consigliamo di investire in criptovalute solo su piattaforme sicure e legali come eToro, in cui aprire un conto reale è semplice e bastano solo 50 €. Oltre a questo avrete anche la funzionalità demo e copytrading.
Clicca qui per ottenere un conto su eToro

 

Bitcoin: reazioni del mercato

Gli orsi delle criptovalute hanno avviato un nuovo assalto a Bitcoin [BTC] la mattina del 30 giugno, spingendo la criptovaluta reale sotto i 20.000$. Il sell-off è iniziato poco dopo che Grayscale ha annunciato che la sua applicazione Bitcoin non è andata a buon fine.

La reazione del mercato all’abbattimento dell’ETF Bitcoin di Grayscale da parte della SEC non è sorprendente considerando le grandi aspettative ad esso collegate. Molti investitori in criptovalute ritengono che l’approvazione spot dell’ETF rappresenti un evento da cigno bianco, disperatamente necessario per incoraggiare un’azione sui prezzi sana e rialzista.

BTC è sceso del 5% nelle ultime 24 ore del 29 giugno. Secondo i dati di CoinShares, i deflussi di cambio per fondi specifici di Bitcoin hanno rappresentato $ 453 milioni nell’ultima settimana.

Questo, a sua volta, ha cancellato tutti gli afflussi depositati negli ultimi sei mesi. Inoltre, secondo un aggiornamento di CryptoQuant, ci sono stati flussi di scambio dilaganti su Coinbase da diverse fasce di età dei proprietari di Bitcoin.

Il contributo maggiore proviene dal gruppo da sei a 12 mesi che era responsabile di 3,1k BTC holding. Inoltre, le fasce da 12-18 mesi e da tre a cinque anni erano responsabili di 200 BTC ciascuna. Gli ultimi dati suggeriscono un aumento del volume delle transazioni sulla rete Bitcoin. Ciò avrebbe dovuto fornire una tregua agli investitori altrimenti rachitici, ma non è così. Come accennato in precedenza, c’è un FUD in crescita nel mercato delle criptovalute e BTC è ovviamente un ingranaggio importante nella ruota.

Grayscale ha anche confermato che perseguirà una causa contro la SEC per la mancata approvazione dell’ETF. La società di investimento in criptovalute aveva precedentemente notato che avrebbe perseguito questa linea d’azione se l’ETF spot non fosse stato approvato.

Considerazioni finali

Per investire in criptovalute in maniera sicura eToro rimane la soluzione più affidabile. Si tratta, infatti, di un broker completamente legale che possiede le licenze delle istituzioni finanziarie ufficiali europee, e inoltre:

  • presenta spread bassi;
  • dispone di un conto demo gratuito per provare la piattaforma con denaro virtuale;
  • presenta la funzione di CopyTrading per copiare gli investitori più adatti a te.
Iscriviti subito su eToro cliccando qui
Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Anna Fazio

Laureata all'Università di Milano in Economia e Commercio, mi occupo principalmente di articoli sulle criptovalute.

Lascia un Commento