News

Bitcoin Futures: ecco cosa cambia

Per i trader del Bitcoin, i giorni del 10 e 18 dicembre saranno estremamente importanti.

CBOE e CME lanceranno infatti per la prima volta nella storia del Bitcoin i contratti futures.

È quindi estremamente probabile che l’impatto di questo avvenimento in un mercato ancora “acerbo” come quello del Bitcoin possa risultare devastante.

Attualmente, nel mercato del Bitcoin, sono presenti sia “i pesci piccoli”, ovvero noi investitori privati, ma anche investitori istituzionali con grosse somme. Per adesso, queste due “specie” non si sono ancora “attaccate”, per un semplice motivo: tutti sono estremamente interessati a mantenere il prezzo del Bitcoin alto.

Ogni tanto il mercato rintraccia, ma questo avviene perché quelli che detengono il Bitcoin decidono di prendere profitto. Nel mercato dei futures, ci sono molte opportunità sia per chi investe sia al ribasso che al rialzo. La ricchezza può essere creata in un mercato in declino come anche in un mercato in crescita. Ci sono incentivi da entrambi i lati.

Essenzialmente, il mercato del bitcoin è come un fiume. Il suo flusso dipende dalle costanti e quindi scorre generalmente in una direzione. Il mercato dei futures bitcoin, d’altra parte, è come un oceano: il suo flusso dipende da diverse variabili.

La vita nel mercato dei futures non è così amichevole. Le acque sono infestate da orche. Predatori che si nutrono di altre balene. E che si nutrono anche di se stessi.

I Futures ed il Bitcoin

Bitcoin Futures

Bitcoin Futures

Le opinioni circa l’ingresso del Bitcoin nel mondo dei futures sembra essere generalmente accolto positivamente dalla community, con un certo ottimismo circa il fatto che il valore del Bitcoin possa salire in futuro.

Questo è molto probabilmente dovuto al fatto che non tutti sono a conoscenza di come funzioni realmente il mercato dei futures. Molti infatti credono che il mercato dei futures funzioni in maniera similare a quella del mercato “cash” dei contanti. In realtà questi due mercati funzionano in maniera differente.

Iniziamo con il dire che i mercati in contanti (ad esempio borse e exchange di bitcoin) sono principalmente popolati da ottimisti. I mercati dei futures, d’altra parte, sono principalmente popolati da pessimisti.

I mercati in contanti sono stati creati per gli investitori, mentre i mercati futures (a termine) sono stati creati per proteggersi dai rischi. Gli investitori usano il mercato dei contanti perché credono che il valore delle attività aumenterà in futuro. Gli hedgers vanno al mercato dei futures perché non vogliono che il prezzo del bene si muova contro di loro. Non puoi “vendere” nei mercati cash se non possiedi già il sottostante. Persino i venditori allo scoperto prendono in prestito tali beni dai proprietari prima di vendere.

Il mercato dei futures non ha questo vincolo. Puoi vendere se possiedi o meno l’attività sottostante. Un coltivatore di mais vende un contratto a termine perché teme che il prezzo possa scendere e vuole garantire un prezzo al suo grano quando lo coltiverà-

Un produttore che usa il mais compra un contratto a termine perché teme che il prezzo del mais aumenti e vuole mettere un tetto massimo ad il prezzo che paga per il mais.

Sia gli acquirenti che i venditori (nel loro modo) sono pessimisti.

Nel mercato dei futures bitcoin, gli unici gruppi che devono proteggersi sono i miners e gli attuali detentori di bitcoin. I miners venderanno contratti futures per garantire che ottengano almeno il prezzo dato per i bitcoin che hanno intenzione di minare in futuro. I proprietari di Bitcoin faranno lo stesso per proteggersi da un possibile ribasso.

Non ci sono hedgers naturali dalla parte degli acquisti. Questo inavvertitamente creerà una pressione al ribasso.

L’unico gruppo rimasto per mantenere il prezzo costante e forse anche per far salire il prezzo, è quello degli speculatori. A differenza dei minatori e dei detentori di bitcoin, gli speculatori comprenderanno sia i tori che orsi. Adesso, per la maggior parte, abbiamo visto il potere dei tori nel mercato dei contanti, ma dobbiamo ancora vedere la forza degli orsi. E ciò sarà possibile solo e soltanto dopo il 10 dicembre.

Come comprare/vendere bitcoin

Come si comprano/vendono i Bitcoin? Il modo migliore per comprare e vendere i Bitcoin è quello di aprire un conto gratuito attraverso una delle piattaforme di trading disponibili (vedi tabella) e comprarli a zero commissioni.

Si tratta di ottime soluzioni in termini di commissioni, ventaglio di soluzioni (tutti con numerose criptovalute disponibili per il trading) e regolamentazione europea (tutti regolati CySEC).

Piattaforma💻 Vantaggi 💎 Dep. min. 💶 Inizia👍
Fino a X5 leva criptovalute 100 € Apri conto
Grande assortimento di Altcoin 100 € Apri conto
Fondi di investimento criptovalute 200 € Apri conto
Fondi di investimento criptovalute 100 € Apri conto

Sull'autore

Andrea Lagni

Giornalista pubblicista dal 2016. Laureato in Informatica. Appassionato di Criptovalute dal 2015.

1 Commento

  • Grazie del tuo articolo, Andrea, mi è stato UTILISSIMO.
    aggiungerei, dalla mia umile esperienza, che chi deve proteggersi sono anche i detentori di criptovalute alternative (ALTcoins), dal momento che la maggiorparte sembra legata strettamente al mercato del BTC.
    spero possa essere d’aiuto
    Mauro

Lascia un Commento