News

Binance Smart Chain sospesa dopo un hack da 100 milioni di dollari

Pubblicato: 7 Ottobre 2022 di Francesco

Nelle ultime ore della giornata di ieri, per noi italiani, fra le tante notizie che avevano iniziato a circolare sui principali siti informativi del settore crypto troviamo Binance Smart Chain sospesa dopo un hack da decine di milioni di dollari.

L’hack avrebbe così messo già in fuga centinaia di BNB (ossia Binance Coin, la criptovaluta nativa dell’ecosistema) su altre catene esterne. I partner della tecnologia, avrebbero così preso immediatamente misure drastiche per cercare di limitare i danni il più possibile.

In questi casi, per proteggere la rete, si procedere di norma con il cosiddetto congelamento dei fondi e lo stop delle attività. Binance ha così ufficializzato un lungo stop su tutta la catena BNB Chain, per tentare di limitare i danni di uno degli exploit più grandi del segmento DeFi.

Notizia che puoi quindi tenere fortemente in considerazione in una tua eventuale analisi sulla criptovaluta Binance Coin (BNB). Asset che puoi sempre individuare su broker professionali, come ad esempio eToro.

Con eToro puoi aprire un account in pochissimi minuti, procedere con l’individuazione e valutazione del BNB sul grafico in tempo reale e piazzare la tua strategia a mercato. È inoltre sempre disponibile un ottimo account demo senza alcun limite di tempo.

Clicca qui ed iscriviti su eToro

*L’investimento in criptovalute è altamente volatile e non regolamentato in alcuni paesi dell’UE. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbero essere applicate imposte sugli utili.

Binance Smart Chain sospesa: la vicenda nel dettaglio

Entrando nel dettaglio su Binance Smart Chain sospesa dalle sue attività, è bene partire dal principio e ricordare cos’ha esposto pubblicamente la società sulla sua pagina ufficiale. In un tweet con data 7 ottobre 2022, ha dichiarato che:

“A causa di attività irregolari stiamo temporaneamente mettendo in pausa BSC. Ci scusiamo per l’inconveniente e forniremo ulteriori aggiornamenti qui.”

Una notizia che ha subito creato attenzione ed interazione sul web. Il team di studio avrebbe inoltre cercato di rassicurare il più possibile gli utenti che utilizzano la tecnologia, dicendo che tutti i sistemi sono stati contenuti e di essere attivi nell’indagine della vulnerabilità.

Le voci che hanno iniziato a circolare, esposte anche da studiosi ed analitici, riguardavano la violazione di milioni di BNB, per un controvalore superiore ai 100 milioni di dollari. Non è ancora tuttavia possibile sapere con certezza a quanto ammonterebbe il pacchetto di BNB violato.

In un secondo tweet, Binance ha dichiarato:

“Le stime iniziali per i fondi prelevati da BSC sono comprese fra i 70 milioni di dollari e gli 80 milioni di dollari. Tuttavia grazie alla comunità ed ai nostri partner di sicurezza interni ed esterni, si stima che 7 milioni di dollari siano già stati congelati”.

BNB Chain ha ringraziato una decina di società e di progetti (anche decentralizzati), che hanno prontamente supportato l’accaduto. Fra questi ricordiamo Ankr, CertiK, Coinbase Cloud ed altro ancora. È quindi possibile cercare di proteggere una rete anche se basata su blockchain?

Essendo la blockchain un registro trasparente, gli esperti hanno pur sempre la possibilità di indagare e di smascherare fondi che spostano grandi quantità di asset. Si ricordi ad esempio il supporto dello scorso mese, che ha permesso di recuperare e sequestrare 30 milioni di dollari dell’hacking su Axie Infinity.

Note finali

Adesso che l’evento è sulla bocca di tutti, esperti ed analisti si chiedono se le stesso potrebbe o meno avere ripercussioni anche sull’andamento di BNB. La criptovaluta è una delle più capitalizzate al mondo e può ad oggi essere individuata su tantissime piattaforme di scambio.

Se sei interessato ad esaminarla, ossia se vuoi tenere sotto controllo il suo valore attimo dopo attimo, nonché lo stato della capitalizzazione ed il volume sugli scambi, puoi utilizzare tutti gli strumenti che le migliori piattaforme di trading mettono a disposizione.

Uno degli operatori più completi, a garantire la presenza di BNB ormai da mesi, è eToro. Si tratta di un broker altamente specializzato nel trading su criptovalute. Su tantissimi asset ti permette sia di procedere con l’acquisto reale, sia di negoziare con strumenti derivati.

Puoi sempre partire da un pratico account demo, con 100.000 dollari virtuali a tua disposizione. Qualora non avessi molto tempo, o capacità analitiche, puoi utilizzare il Copy Trading, che ti permette invece di ottenere le stesse aperture a mercato di altri trader, dopo averli accuratamente selezionati nell’apposita sezione.

Clicca qui per ottenere un conto su eToro

*L’investimento in criptovalute è altamente volatile e non regolamentato in alcuni paesi dell’UE. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbero essere applicate imposte sugli utili.

Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Francesco

Lascia un Commento