News

300 banche USA offriranno trading di bitcoin

Pubblicato: 3 Febbraio 2022 di Anna Fazio

Centinaia di  banche USA offriranno servizi di trading di Bitcoin (BTC) durante la prima metà del 2022 poiché le risorse digitali rimangono popolari tra i clienti. Secondo un rapporto di American Banker, circa 300 banche comunitarie inizieranno a offrire il trading BTC sulle loro app mobili a partire dal primo o secondo trimestre di quest’anno con l’aiuto della società di criptovalute NYDIG.

Prima di andare avanti, è necessario che tu sappia che se vuoi investire in cripto, dovresti usare una piattaforma certificata come eToro . Grazie a questa avrai tanti servizi a disposizione, come il CopyTrading o il CopyPortfolios. Aprire un conto reale è semplice e bastano solo 50$.

Clicca qui per ottenere un conto su eToro

Bitcoin in acquisto diretto in 300 banche USA

Una banca coinvolta nel programma è BankSouth, con sede in Georgia, con oltre 1,3 miliardi di dollari di asset. Il CEO di BankSouth Harold Reynolds ha dichiarato: “Abbiamo assistito a un’attività significativa nelle transazioni di criptovaluta dai nostri account clienti e alcuni investimenti sono stati piuttosto ingenti, quindi questo ovviamente attira la nostra attenzione”.

La prima banca a offrire il trading di BTC, Vast Bank, con sede in Oklahoma, ha già avuto successo, secondo il CEO Brad Scrivner. Vast Bank ha collaborato con il gigante dell’exchange di criptovalute Coinbase e ha iniziato a supportare le risorse digitali lo scorso ottobre. Attualmente, la banca offre 12 criptovalute.

“Il vasto lancio del crypto banking è andato bene. Nei primi quattro mesi dal lancio, abbiamo aggiunto circa cinque volte la nostra base storica di clienti al dettaglio e questi clienti sono in tutti i 50 stati e tutti e tre i territori degli Stati Uniti”. Zack Bishop di Synovus Financial, che gestisce $ 56 miliardi di asset e prevede di implementare il trading BTC sulla sua app mobile, afferma che le banche stanno prendendo più sul serio gli asset digitali.

Bishop afferma che le banche hanno tradizionalmente prestato capitale basato su beni fisici come camion, attrezzature agricole e immobili. Tuttavia, recentemente le banche hanno iniziato a mostrare interesse per gli asset basati su blockchain che mostrano prove di proprietà. “Riteniamo che questo sia il punto di partenza per come le strutture operative sul back-end della banca dovrebbero iniziare a orientarsi verso il lavoro sulle blockchain. 

La criptovaluta era il primo posto in cui volevamo essere”. Bitcoin sta passando di mano a $ 42.288 al momento della scrittura, in aumento del 2,5% dal minimo di sette giorni di $ 41.265. L’arrivo sulle principali banche degli USA spingerà anche quel pubblico che almeno per il momento non ha grossi legami con questo mondo – e che anzi potrebbe guardarlo ancora con un pizzico di diffidenza. 

Non solo Usa

Potrebbe essere il grande giorno anche per novità  dalla Turchia. Ad Ankara si incontreranno infatti Nayib Bukele e Recep Tayyip Erdoğan, con l’incontro che ufficialmente verterà su altro, ma con Bitcoin che potrebbe comunque tenere banco. Bukele potrebbe approfittarne per parlare di un tema che invece per lui è importante.

Considerazioni finali

Se vuoi investire in criptovalute in maniera sicura la migliore opzione rimane eToro ,un broker completamente legale che possiede le licenze delle istituzioni finanziarie ufficiali europee. Inoltre:

  • presenta spread bassi;
  • si può iniziare a investire sulle crypto partendo da soli 50$;
  • dispone di un conto demo per provare la piattaforma con denaro virtuale;
  • presenta la funzione di CopyTrading per copiare gli investitori più adatti a te.
Ottieni subito un conto su eToro
Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Anna Fazio

Laureata all'Università di Milano in Economia e Commercio, mi occupo principalmente di articoli sulle criptovalute.

Lascia un Commento