News

El Salvador accetta Bitcoin come moneta a corso legale

In una conferenza sui Bitcoin tenutasi a Miami lo scorso sabato, il presidente di El Salvador lo ha annunciato: vuole Bitcoin come moneta a corso legale . Ha indicato che la prossima settimana invierà una proposta al Congresso. Se andrà avanti, El Salvador sarà il primo paese al mondo ad accettare Bitcoin come moneta a corso legale.

Nayib Bukele, presidente di El Salvador, ha annunciato l’iniziativa attraverso un video registrato che è stato riprodotto alla conferenza Bitcoin a Miami. Ha detto che questo avrà benefici a breve, medio e lungo termine.

Prima di procedere ad affrontare l’argomento, è bene ricordare che è possibile negoziare tutte le criptovalute, in maniera sicura su piattaforme certificate come eToro.

Iscriviti subito su eToro cliccando qui

El Salvador e la dipendenza dagli Stati Uniti

Nayib Bukele e il suo partito politico hanno la maggioranza assoluta in El Salvador , con un indice di gradimento di oltre il 90% in questo momento. Ciò rende difficile che le loro proposte legislative non vengano approvate dal Congresso. Se la proposta verrà inviata al congresso la settimana prossima, forse tra qualche mese Bitcoin sarà la valuta di default nel Paese. centroamericano. Attualmente il dollaro USA ha corso legale in El Salvador. Considerando che un quarto dei cittadini del paese vive o lavora negli Stati Uniti, un’enorme quantità di denaro arriva nel paese dagli Stati Uniti. Questo rende il paese direttamente dipendente dagli Stati Uniti.

L’anno scorso, nonostante la pandemia, più di 6 miliardi di dollari sono stati inviati dagli Stati Uniti a El Salvador. Nei messaggi su Twitter il presidente ha indicato che con Bitcoin potrebbe essere “il modo in più rapida crescita per trasferire 6 miliardi di dollari all’anno in rimesse”.

Il presidente del Paese spiega anche che molto del denaro che arriva dagli Stati Uniti viene spesso perso tramite intermediari. Con Bitcoin l’importo ricevuto viene mantenuto e “migliorerà la vita e il futuro di milioni di persone”. Aggiunge inoltre che è “un modo per far crescere l’economia del Paese, fornendo accesso a credito, risparmio, investimenti e transazioni sicure”.

Infine, il presidente ha anche aperto le porte agli imprenditori per trasformare El Salvador in una sorta di paradiso cripto. Dice che il paese non ha tasse di proprietà, nessuna tassa sui guadagni di Bitcoin e residenza permanente immediata per gli imprenditori di criptovalute.

Considerazioni finali

Ovviamente continueremo ad occuparci della situazione cripto a El Salvador, ma se nel frattempo desideri investire in criptovalute in maniera sicura, eToro è un broker completamente legale che possiede le licenze delle istituzioni finanziarie ufficiali europee, e inoltre:

  • presenta spread bassi;
  • non ha commissioni:
  • dispone di un conto demo gratuito per provare la piattaforma con denaro virtuale;
  • presenta la funzione di CopyTrading per copiare gli investitori più adatti a te.
Iscriviti subito su eToro cliccando qui
Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Giulia Mariotti

Lascia un Commento