News

Uniswap tenta il recupero: il token del DEX con maggiori scambi

Uniswap tenta il recupero nel corso di queste prime ore del 28 marzo 2022, spinto da un rialzo che si protrae tuttavia dagli andamenti delle ultime giornate. Molte criptovalute, nel corso dell’ultima settimana, hanno infatti avuto modo di registrare sviluppi in percentuale.

Nel corso di un recente approfondimento, avevamo ad esempio posto l’attenzione sul rally settimanale del Bitcoin, arrivato a superare nuovamente i 47.000 dollari per unità, per poi subire variazioni successive. Con l’esposto odierno, focalizzeremo invece l’attenzione sui valori Uniswap nell’ottica del breve termine.

Per chi non lo conoscesse, Uniswap è un progetto ambizioso e rivoluzionario, che potremmo definire pionieristico nel settore degli exchange decentralizzati. È quindi un DEX a tutti gli effetti, che permette di effettuare scambi di criptovalute in modo rapido, ma soprattutto con commissioni bassissime.

Dispone di un token nativo a tutti gli effetti, che prende il nome di token UNI (con proprio valore e proprio andamento). Lo stesso può essere visualizzato all’interno di piattaforme autorizzate e con licenza, come ad esempio lo storico eToro: un broker con decine di asset crypto supportati e con numerose funzionalità a costo zero per tutti gli utenti registrati.

Uniswap tenta il recupero: l’andamento delle ultime giornate

Ricollegandoci a quanto esposto nell’introduzione su Uniswap che tenta il recupero, è bene tenere in considerazione come solamente nella giornata del 15 marzo 2022, il valore della criptovaluta mostrasse quote pari a circa 8,23 dollari.

Una serie di rally, avevano permesso alla criptovaluta di recuperare terreno. Nel corso dell’ultima settimana, il valore di UNI ha infatti potuto dapprima riottenere al rialzo la soglia dei 10 dollari, successivamente degli 11 dollari, spingendosi anche su punte a circa 11,48 dollari per unità nelle prime ore del 28 marzo.

Un aumento in percentuale che mostra così un tentativo di recupero dell’asset rispetto a due settimane fa e che si evidenzia in un periodo alquanto singolare per lo stesso ecosistema. Uniswap, come ricordato in precedenza, è uno dei DEX più conosciuti ed utilizzati al mondo.

È curioso sottolineare, come nonostante il volume complessivo degli scambi negli ultimi periodi sia diminuito rispetto al passato, i dati dell’exchange gli permettono ancora di primeggiare ampiamente rispetto alla concorrenza. Scendendo nel dettaglio, il volume incassato di scambi nel mese di marzo sarebbe stato pari a circa 42,7 miliardi di dollari.

Un valore che può essere confrontato con altri ecosistemi competitor, come ad esempio Curve e SushiSwap. Gli stessi, avrebbero ottenuto rispettivamente 3,8 miliardi e 3 miliardi di scambi (valori molto più esigui rispetto a quelli evidenziati dal DEX Uniswap).

Tutto ciò fa di Uniswap un progetto ancora dominante nel settore degli scambi decentralizzati, con un livello di dominance pari al circa 78%. È inoltre rilevante sottolineare, come nonostante il recupero degli ultimi giorni, UNI si trovi ancora in calo del circa 42% rispetto ai punti di massimo annuali.

Esperti ed analisti non possono tuttavia non tenere in considerazione gli sviluppi ed i progressi nell’ottica del breve periodo, mostrati anche da altri asset crypto nel mercato.

Conclusioni

Puoi tu stesso individuare Uniswap ed il suo grafico di riferimento all’interno delle migliori piattaforme di scambio attuali. Uno dei broker più noti ad aver sin da subito inserito Uniswap fra gli asset presenti nel database di negoziazione è eToro (qui la pagina ufficiale).

Una rapida registrazione permette di selezionare la criptovaluta di interesse e di effettuare strategie a propria scelta. Su tantissimi asset crypto, il broker permette di agire in due modi differenti: da una parte con l’acquisto reale dell’asset sottostante e dall’altra utilizzando i CFD, ossia contratti per differenza.

Il broker eToro è un concreto punto di riferimento nel settore e permette anche di iniziare con un comodo account demo a costo zero e senza nessun limite di tempo. I fondi virtuali vengono aggiunti in automatico dalla piattaforma e possono essere utilizzati per testare strategie, o per provare le funzionalità del broker.

Completano il tutto funzionalità e caratteristiche quali:

  • possibilità di copiare ed ottenere le stesse strategie di reali Popular Investor dopo averli accuratamente selezionati all’interno dell’apposita sezione;
  • possibilità di gestire le attività di trading e di negoziazione anche tramite applicazione per dispositivi mobili (scaricabile su tutti i device a costo zero);
  • numerosi indicatori tecnici, da poter utilizzare anche sui grafici in tempo reale;
  • assistenza professionale a tutte le ore;
  • sezioni formative, con guide ed articoli sul mondo del trading online (anche su criptovalute).

Clicca qui per ottenere un conto gratuito su eToro

Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Francesco

Lascia un Commento