News

Un assist per Bitcoin arriva dal Governo Italiano

La notizia riportata ieri dalla Reuters sembra essere un vero e proprio assist per il Bitcoin proveniente dal Governo Italiano. Infatti, pare che sia allo studio dei Ministri il progetto di tassare i risparmi degli Italiani detenuti nella cassette di sicurezza delle banche.

Questo denaro “dormiente” ad oggi è esentasse ed in tempi di crisi potrebbe far gola per aumentare le entrate fiscali dello Stato. Insomma, il vice primo ministro d’Italia ha quindi proposto una nuova tassa sul denaro contante e altri oggetti di valore detenuti dai cittadini presso le banche.

Un assist per Bitcoin: Quali conseguenze?

Diciamo subito che se verrà resa effettiva, tale misura potrebbe spingere le persone verso il Bitcoin. In tal modo, si potrebbero mantenere i loro risparmi al sicuro dalla scure della tassazione. Secondo stime del Governo, ci sono decine e decine di miliardi immagazzinati sotto forma di contanti e di altri beni nelle cassette di sicurezza in tutto il paese.

Questi sono capitali “sostanzialmente nascosti” che il Governo vorrebbe far tornare a galla. Tuttavia, se il Governo Italiano implementerà questa misura, i cittadini italiani potrebbero quindi rivolgersi ad altri mezzi per conservare il valore dei propri risparmi.

In passato era stato il Senatore Statunitense Ron Paul ad ipotizzare il Bitcoin come alternative al Dollaro. In seguito, si è parlato circa la possibilità di catalogare lo stesso Bitcoin come bene rifugio. Una sorta di oro 2.0.

In questo caso, seppur il concetto è diverso, resta forte il legame che potrebbe spingere i cittadini ad avvalersi del Bitcoin. Elenchiamo un Pro ed un Contro:

Contro – Estremamente tradizionalisti, gli Italiani difficilmente si affideranno ad un bene “nuovo” e volatile come il Bitcoin.

Pro – Nonostante la volatilità, alcuni cittadini potrebbero correre il rischio di una volatilità potenziale a fronte di tassazione certa.

La reazione del Bitcoin.

Questa notizie è arrivata ben presto Oltreoceano. La quotazione del Bitcoin ha avuto un rialzo intorno al +2% e durante questa settimana continua ad essere in positivo del +14%. Confermate o meno, tali notizie implicano che il Bitcoin è sempre più al centro dell’attenzione. La necessità di una regolamentazione continua ad essere impellente nell’ottica di attirare capitali istituzionali, tuttavia i Trader possono già contare su piattaforme sicure e certificate per la loro operatività.

Quando si parla di criptovalute, la sicurezza è la priorità. In Italia abbiamo il broker 24option, certificato dalla Consob e leader nel negoziare strumenti CFD. Offre assoluta sicurezza e la garanzia di un trading professionale. Per puntare sul Bitcoin è la scelta migliore.

Fai trading sul Bitcoin con 24option.

Sull'autore

Massimiliano Rossi

Appassionato di Trading Online. Esperto di finanza online dal 2010. Trader dal 2015. Mi occupo di analisi tecniche.

Lascia un Commento